Avviso d'estate per buddhisti, induisti e anche cristiani

incensoFra i buddhisti la discussione è già vivace. Sembra che l’incenso abbia dei forti poteri allucinogeni e quindi alteri lo stato di coscienza. Cosa che, ovviamente, non va d’accordo con le varie religioni. Così si sta discutendo se i lama possano ancora bruciare grandi quantità d’incenso nelle stanze chiuse, come fanno sempre con gran gusto.

Questo è un articolo serio sull’argomento. E anche Wikipedia, che è un po’ meno seria, alla voce Incense:

Lavander (and some other herbs) may sedate you to a point that will make vivid visualizations impossible, but it is great for grounding/calming down. Gum mastic and some brands of Frankincense contain enough THC (yes, the active substance in pot) to make open eyed visual halluzinations easy (together with appropriate trance techniques). But please don’t ever smoke them, that’s really harmful to the lungs, and don’t eat stuff that was sold for incense use.

Quindi, oh voi che siete simpatizzanti dei mantra, del vegetarianesimo, del buddhismo in genere, e anche voi, amici cattolici, sappiate che ogni volta che con gioia bruciate i vostri bastoncini sotto il naso di Buddha e dèi vari state compiendo un atto che è legale, sì, ma va contro i dettami della vostra la religione. Siete avvertiti.
(foto)



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.