Tag Archives: the hindu

India, la tragedia degli agricoltori

Prime analisi ufficiali dei dati del censimento dell’India, che vede una popolazione di 1.028.737.436 persone e una percentuale di maschi ancora maggiore di quella delle femmine.

Come sapete, questo indica un indice di sviluppo generale (che non è solo quello economico) basso per i problemi che colpiscono il genere femminile come il fenomeno, ben noto in India, della preferenza assoluta dei figli maschi sulle femmine non solo per le cure in generale ma anche per quello che riguarda il cibo, le cure mediche e la scolarizzazione. Quello che è veramente allarmante è la tendenza in crescita del suicidio degli agricoltori.

continua


Wikileaks sul Dalai Lama, India, Cina, Tibet, Pakistan

Sapete di Wkileaks, vero? The Hindu ha cominciato a pubblicare i documenti relativi a India, Pakistan, Tibet, Cina ecc. e anche sugli attacchi di Mumbai ecc.

Commovente il documento del 2008 Dalai Lama che scongiura gli USA a convincere la Cina ad ascoltarlo e iniziare un vero dialogo. Inutilmente, ovviamente.

continua


Dall'India: tutti i party del presidente

In India ovviamente non abbiamo al timone un vecchio, nauseato Lotario come Silvio Berlusconi, i cui Bunga Bunga — lussuosi party dove si circonda di uno stormo di ninfette spesso minori – hanno portato vergogna e infamia universale all’Italia.

continua


Barack Obama e il sogno di Gandhi

ObamaI sogni del neo-eletto Obama non sono certo di basso livello ma ora comincia la realtà, la quotidianità.

Su di lui si appuntano le speranze di ripresa economica dell’America e le speranze di democrazia di mezzo mondo. Specialmente, le speranze di pace in Medio oriente, dopo decenni di guerre e tentativi di normalizzazione.

Tutti il mondo si aspetta che Obama faccia sì che il vento di democrazia, di standard morali e di libertà civili torni a soffiare più forte sui paesi di influenza americana. E’ praticamente un’impresa titanica, ma penso che dopo Bush non si possa che fare di meglio.

Oggi The Hindu riporta che Gandhi è stato la fonte di ispirazione per Obama. In realtà sin dal 23 febbraio 2008 questi ha rilasciato un’intervista a India Abroad, il più vecchio giornale degli indiani residenti in America (riportato da innumerevoli quotidiani, fra cui The Times of India), in cui ha dichiarato:

Nella mia vita ho sempre visto Mahatma Gandhi come una fonte di ispirazione, perché lui incarna il tipo di cambiamento che può essere fatto quando la gente comune si riunisce per fare cose straordinarie.

E il 24 agosto Madonna ha paragonato McCain a Hitler e Obama a Gandhi.

Il 2 ottobre, giorno della commemorazione di Mahatma Gandhi, Obama ha poi fatto un discorso (completo), molto bello e molto convincente, sulla necessità che l’America torni ad avere il primato morale (position of moral leadership) che ha avuto nei suoi giorni migliori e ha parlato a lungo di Gandhi e di come la sua forza sia stata la gente che gli era dietro, che lui è riuscito a riunificare e catalizzare:

[...] L’importanza di Gandhi è universale. Innumerevoli persone nel mondo sono state toccate dal suo spirito e dal suo esempio — la sua vittoria a sua volta ha ispirato una generazione di giovani americani per spazzare via, in modo pacifico, un sistema di aperta oppressione che è durato per secoli, e più recentamente ha portato a morbide rivoluzioni in Europa orientale e ha estinto l’apartheid in Sud Africa. Nelson Mandela, il Dalai Lama, il Dr. Martin Luther King, Jr. hanno parlato del loro grande debito verso Gandhi.

Il suo ritratto è appeso nel mio ufficio per ircordarmi che il vero cambiamento non verrà da Washington, verrà quando la gente, unita, lo porterà a Washington.

Grave attentato in Pakistan: almeno 40 morti e 100 feriti

Islamabad

Oggi pomeriggio c’è stato un grave attentato a Islamabad, la capitale del Pakistan, che ha ucciso almeno 40 persone e ne ha ferite almeno 100. E’ accaduto fuori il Mariott Hotel, dove alloggiava una delegazione della World Bank. Molti piani dell’hotel sono andati a fuoco mentre il Primo ministro Yousuf Raza Gilani dava una cena a cui paretecipava il presidente Asif Ali Zardari e il capo dell’esercito Ashfaq Parvez Kayani.

Questo è l’articolo di BBC News e l’articolo di The Hindu (scusate ma non si riesce ad aprire e lo copio e incollo dalla mia email).

THE HINDU
News Update Service
Saturday, September 20, 2008 : 2215 Hrs
40 killed, 100 injured in blast outside Islamabad hotel

Islamabad (PTI): At least 40 people were killed and 100 injured in a massive explosion at the Marriott hotel which was gutted after a suicide bomber rammed an explosive-laden vehicle into the main gate of the five-star hotel in the heart of Pakistani capital.

continua


Benazir Bhutto uccisa in Pakistan

Benazir BhuttoLa ex premier del Pakistan Benazir Bhutto è stata uccisa in un attentato suicida (La Repubblica) a Rawalpindi, durante la campagna per le elezioni di gennaio. Almeno altri 20 i morti.

Questo è l’articolo della BBC e della Reuters e qui è un post e un video (stupendo) delle recenti manifestazioni. Queste le ultimissime notizie dal Pakistan di La Repubblica e di The Hindu.

Berlusconi dichiara: "Sono disposto a morire... non ho nessuna ambizione politica"

BerlusconiIl povero Berlusconi ci fa preoccupare un po’ tutti quanti. Infatti ha presentato un esposto al ministro della Giustizia in cui segnala “un’emergenza democratica” in merito all’inchiesta per corruzione.

Se da una parte sono sempre più stupita di come gira il mondo dei mainstream media, perché certe cose le immaginavo solo fra i blogger, allo stesso tempo chiedo a tutti che quest’anno si mandi una lettera a Babbo Natale con una preghierina per Berlusconi.

Io sono preoccupata e sono certa che lo siete tutti voi di buon cuore. Infatti l’ex premier avrebbe dichiarato durante un incontro con i giovani del circolo di Marcello Dell’Utri:

Sento che in questo momento in Italia non sono fungibile, quindi finché sarà necessario, finché non ci sarà qualcuno a cui passare il testimone, resterò qui per il mio Paese, disposto anche a morire. Non ho nessuna ambizione politica, tutto quello che faccio è per senso di responsabilità con il mio Paese…

Ho molta paura che questo accada. Ho molta paura che d’un colpo solo, magari investiti da un camionista pazzo rimasto senza benzina, se ne vada lui, o anche Prodi, la Moratti, Mastella, Storace o pure Sgarbi. E qualcun altro (si accettano nomi da raccomandare).

continua


Internet chiusa di nuovo in Birmania

Mi ero tanto preoccupata perché il mio amico Aung non ha più scritto, ma con un sms mi ha detto che Internet in Birmania è stata chiusa di nuovo, funziona solo Intranet all’interno del paese, dalla dimostrazione di Pakokku del 31 ottobre. Pare che lo sarà fino a che l’inviato delle Nazioni Unite Ibrahim Gambari, arrivato il 3 novembre, non lascerà Myanmar. Questo è l’articolo Turn off the Internet! del Bangkok Post.

continua


Maradona è la mano di Dio mentre Adriano...

Maradona (c) Fifaworldcup

La mano di Dio” è il film di Marco Risi che uscirà in autunno sulla biografia ufficiosa di Diego Armando Maradona. Qualche giorno fa sono finite le riprese.

continua