Tag Archives: recensioni

Il Re di Giorgio Prosperi - Roma, 4 - 12 ottobre 2011

Ricevo e faccio circolare con piacere l’invito a un’opera teatrale del regista Giorgio Prosperi, autore e sceneggiatore teatrale e televisivo (Rai Storia e Rai 2). Se siete appassionati di teatro o di storia è un appuntamento da non perdere.

L’opera si intitola “Il Re” e sarà rappresentata a Roma. E’ un dramma storico carico di valenze morali. Protagonista assoluto è il re Carlo Alberto di Carignano, colui che ebbe dai sui stessi sudditi l’appellativo non proprio lusinghiero di “re tentenna”.

La storia del “re tentenna” è esemplare e attuale e forse dovrebbe essere presa a esempio da molti nostri politici.

continua


Terraferma

Ieri sera sono andata a vedere Terraferma di Emanuele Crialese, Premio Speciale della Giuria del Festival di Venezia. Davvero un bel film. Dicono sia buonista e per questo abbia vinto il premio, ma io tutto questo buonismo non l’ho trovato. Anzi, il personaggio principale, Filippo, era piuttosto crudele.

continua


Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano: India, vietato il film Aarakshan

Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano. In India il film Aarakshan è stato vietato in tre stati, prima di tutto dal ministro Mayawati Kumari signora degli elefanti, per alcuni dialoghi contro la legge delle quote riservate alle classi svantaggiate (come le nostre famose e mai rispettate “quote rosa”) e i Dalit. E in India si apre il dibattito sul rapporto fra intellettuali e politica. Quello che ha sollevato tante questioni sul ruolo avuto nel fascismo di due giganti della cultura come Giovanni Gentile e Giuseppe Tucci.

continua


La concezione cristiana del mondo di Pavel A. Florenskij

FlorenskijDa domani 8 giugno potrete trovare in libreria il libro tradotto dal russo e curato da Antonio Maccioni La concezione cristiana del mondo, di Pavel A. Florenskij. Il libro raccoglie un ciclo di lezioni sulla concezione cristiana del mondo tenuto nel 1921 dal filosofo, matematico e religioso russo Florenskij (1882-1937) all’Accademia teologica di Mosca.

continua


Libri all'indice e prigione per chi insulta Gandhi

GandhiIl libro di Joseph Lelyveld “Great Soul: Mahatma Gandhi and His Struggle with India“, dopo la recensione sul Daily Mail secondo cui Lelyveld avrebbe fatto intendere che Gandhi avesse un amante e non sopportava i sudafricani neri, è stato messo al bando in Gujarat.

Il governo del’India sta anche elaborando una legge che renderebbe un’offesa punibile con la prigione ogni tipo di insulto o mancanza di rispetto verso Gandhi,

continua


Gandhi e Herman Kallenbach, suo amante

GandhiSu Gandhi è stato detto tutto e di più, ma questa è davvero grossa. Pare che Gandhi avesse un amante, il body builder ebreo tedesco Hermann Kallenbach, che era suo amico sin da quando il Mahatma stava in Sudafrica.

Questa, almeno, è la lettura che un giornalista del Daily Mail ha fatto scrivendo la recensione del libro di un altro giornalista, il premio Pulitzer Joseph Lelyveld “Great Soul: Mahatma Gandhi and His Struggle with India“. Da leggere tutto l’articolo, intitolato “Gandhi ‘lasciò sua moglie per vivere con un amante maschio’, afferma un nuovo libro“.

continua


Gandhi su RAI1 e l'insegnamento ai nostri

Ieri mattina verso le 9 guardavo il telegiornale sul primo canale TV e alla fine, come sempre, hanno fatto un servizio di qualche minuto di storia. Encomiabile, è una cosa che apprezzo molto.

Era una specie di biografia breve di Gandhi, in cui mettevano in risalto che propugnava e incoraggiava l’uso del charkha, cioè l’arcolaio per la filatura del cotone.

Questo è vero. Lui stesso, infatti, tesseva un certo quantitativo di filo al giorno e gli alti membri del Partito del Congresso, l’Indian National Congress, erano obbligati a fare altrettanto.

continua


La mazzetta in via di sviluppo

mazzettaFa piacere vedere che in Italia non siamo i soli, anche se cambia la quantità della mazzetta – affitti prestigiosi a prezzi stracciati, appartamenti, barchette e così via -, mentre in India politici, poliziotti ecc. lavorano in piccolo e spesso si accontentano di qualche rupia o dei ticket restaurant.

Carinissimo il sito “I paid my Bribe” cioè “ho pagato la mazzetta”, specie i disegni. E’ gestito da un’organizzazione senza fine di lucro di Bangalore che affronta il fenomeno della corruzioneutilizzando l’energia collettiva dei cittadini“.

continua


Il Pakistan e i peccatori di Google

Pakistan protesta

This blog exposes the reality of Allah’s evil nature, his Profit’s evil conduct and the disgusting dogma of their perpetual war cult. (Islam Exposed)

Da tre giorni in Pakistan questo blog è stato oscurato. Critica l’Islam radicale e linca siti che si battono contro il fondamentalismo musulmano.

In maggio è successo a Facebook, e per un po’ anche a Youtube.
Ora, seguendo le ordinanze dell’alta corte di Islamabad, che si è mossa in seguito a una petizione nella città di Bahawalpur, il Pakistan controllerà Google, Yahoo, MSN, Hotmail, YouTube, Amazon e Bing in modo che blocchino contenuti e link anti-Islam. Ha anche oscurato altri 17 siti accusati di blasfemia.

continua


La storia delle calunnie anonime su Amazon

Calunnia di ApelleNon succede solo in Italia che il primo imbecille si alza, accende il computer e scrive calunnie online sul conto di qualcuno.

Succede anche in Gran Bretagna, e da ben altro pulpito. Stephanie Palmer, docente di legge e moglie di Orlando Figes, un noto professore universitario di storia, ha scritto anonimamente delle recensioni critiche molto negative sui libri di alcuni colleghi del marito, consigliando anche i lettori di comprare le sue opere. E in più l’ha fatto sul sito inglese di Amazon.

continua


Avanti