Tag Archives: radiogiornale

Caso Veltroni, mobilitato anche Internet

VeltroniNotoriamente i giornalisti radio arrivano alla notizia dopo che è fresca di giorni, spesso stravolgendola un po’. In modo quasi impercettibile, ma sostanziale. Sarà la notoria fretta del giornalista.

E così è successo stamattina, quando su Rai2 hanno detto che una parte della base e una parte di Internet vuole le elezioni, cambiando un tantino quello che ha scritto La Repubblica:

Una posizione che sposa quella di un gruppo di ‘autoconvocati’ aderenti al Pd che stanno raccogliendo (su internet) consensi perchè l’assemblea disponga la convocazione delle primarie per una elezione piena del nuovo segretario.

Mi ha fatto sorridere che una parte di Internet, cioè un miliardo o due di persone al mondo, si interessi tanto alle sorti dell’italico PD, e mi ha reso

continua


La ragazza stuprata e il tunisino

La Repubblica titola:

Violentata ragazza di 15 anni: tunisino arrestato a Bologna

E il Corriere della sera:

Violenza sessuale: tunisino stupra ragazza di 15 anni a Bologna

Insomma, per i più grandi quotidiani italiani sembra più rilevante che il ragazzo sia tunisino (i giornali radio hanno detto “tunisino clandestino”) invece della violenza in sé. Vogliamo diminuirla? Vogliamo dare a questa nuova violenza delle connotazioni razziali?

Non ce l’ha. Questa è violenza sessuale e basta e chi la commette è un criminale, che sia tunisino o italiano. Capisco che in un titolo connotare un uomo della nazionalità fa più “colore”, ma diminuisce anche il fatto della violenza sessuale contro una donna, anzi, contro una ragazza minore.

continua


Nicolò Pollari: sono sereno!

Il Generale di Corpo d’Armata Nicolò Pollari, qui in occhiali scuri e posa tenebrosa da vero ex-direttore del Sismi, rinviato a giudizio dalla Procura di Milano a proposito del sequestro dell’ex-Imam di Milano Abu Omar, dichiara:

Sono sereno!

L’ho sentito poco fa al Radiogiornale di Rai2 delle 7:30.

Anche lui si aggiunge alla lista dei sereni d’Italia, insieme a Giraudo, Diego della Valle, l’avvocato della Lazio e Marco Tronchetti Provera.

Immigrazione selvaggia e musulmani: una soluzione per Lampedusa

Sto ascoltando il Radiogiornale, canale 2, e fra immigrazione illegale — nuovi sbarchi sulle coste a Lampedusa — e i tam tam del Ministro Bianchi, che vorrebbe 10 milioni di euro per l’emergenza a Lampedusa ma non regola, di fatto, l’immigrazione e non fa niente contro gli scafisti, e poi la cronaca di illegalità varie di marocchini, tunisini, senegalesi, ecc., i primi dieci minuti sono tutti dedicati agli extracomunitari e a quanto sono cattivi. Tutti musulmani.

Roberto Calderoli, esponente del Carroccio e vice Presidente del Senato, propone di usare la forza contro gli sbarchi.

Il vice presidente della Commissione Ue, responsabile della giustizia, Franco Frattini, in un’intervista pubblicata oggi su Il Messaggero dice “La cittadinanza un invito ai clandestini”.

continua


Calciopoli e una brutta sentenza della Corte di Cassazione

Sono allibita. Da un articolo di Repubblica.it cito Calciopoli:

Negli ambienti politici e non continua a tenere banco l’ipotesi amnistia, osteggiata da un fronte che si fa sempre più ampio.

Ma perché, davvero qualcuno ha pensato che se la Nazionale avesse vinto si sarebbe cancellato tutto?
La speranza va di pari passo con la sentenza della Corte di Cassazione che sentenzia che se una donna (16 anni!) ha acconsentito ad rapporto sessuale, poi anche se si nega l’uomo glielo può imporre: la violenza sessuale in questo caso è consentita. La donna, quindi, è considerata consenziente!

continua