Tag Archives: presidenziali

Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano: un nuovo corso di politica estera di Obama basato sui diritti di Lgbt

Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano sul discorso che ieri ha pronunciato il segretario di Stato degli Stati Uniti Hillary Clinton nel palazzo delle Nazioni Unite a Ginevra, in occasione della Giornata dei Diritti Umani. Che fa eco al memorandum di Obama della mattina.

E che dà inizio a un nuovo corso nella politica estera americana: la difesa dei diritti umani di Lgbt, cioè lesbiche, gay, bisessuali e transessuali, all’estero. La campagna per le presidenziali del 2012 evidentemente è già iniziata.

E ora voglio vedere come fanno gli Stati Uniti con i paesi esteri alleati in cui l’omosessualità è punita! (Questo è il memorandum di Obama, e questa la trascrizione del discorso della Clinton)

continua


Il Pakistan dei tre disastri

Elezioni in Pakistan E’ così. Altri 12 militanti uccisi dai missili statunitensi lanciati sull’area del Pakistan, al confine con l’Afghanistan, dove si trovano i militanti islamici del gruppo Haqqani, legato a Al Qaeda. Solo questo mese 72 persone uccise in 3 attacchi consecutivi.

Gli americani stanno intensificando la guerra ai gruppi terroristi proprio in un momento in cui il paese, secondo l’organizzazione belga Institute of Peace and Development (INSPAD), sta contando le vittime dell’alluvione. Qualche dato:

200.000.000 di senzatetto, con estrema scarsità di cibo, acqua potabile, vestiti e utensili essenziali. In pratica, non possiedono assolutamente più niente. In più, la mancanza di medicine e di igiene sta causando ai sopravvissuti decine di malattie della pelle.

6000 villaggi, 400.000 animali e 31.000.000 acri, cioè 125.452.549.094 metri quadri di terra coltivabile completamente distrutti.

continua


Afghanistan, sei operatori ONU uccisi - e siamo ancora agli inizi

talebanoI talebani si preparano alle nuove elezioni presidenziali in Afghanistan, che si terranno il 7 novembre prossimo, con un fatto gravissimo ed eclatante: stamattina è avvenuto il primo attacco suicida da parte di tre militanti talebani imbottiti di esplosivi contro la foresteria dell’Onu a Kabul. Sono morti sei operatori UN e nove impiegati sono rimasti feriti.

Nel corso dell’attacco un razzo è stato lanciato contro il Serena Hotel, nel centro della capitale, dove alloggiano solitamente gli stranieri. Il razzo non è esploso, ma c’era. Poteva essere un’altra strage.

Martedì anche otto militari americani sono stati uccisi da una bomba fatta in casa. Questo non è che l’inizio di una nuova escalation di terrore, mentre il fratello dell’attuale presidente dell’Afghanistan, Ahmed Wali Karzai, da sempre sospettato di prendere parte attivamente al traffico di oppio, ora è anche accusato di essere sulla busta paga della CIA.

continua


Lacrime di Hillary, lacrime di Bush (quando le donne piangono)

Hillary ClintonDato che non posso seguire le elezioni dell’Assemblea Costituente in Nepal, che nel 2007 sono state rinviate ben due volte, seguo avidamente le alterne vicende delle presidenziali in USA. E sono stata contenta che Hillary Clinton abbia vinto, anche se in un piccolo stato come il New Hampshire. Hillary non piace molto, eppure è davvero in gamba.

1) Non piace ai giornalisti americani perché ha il carattere ferreo, idee chiare e una precisa volontà di cambiare le cose in meglio, ma ha poco dell’umanità dolente o degli scandali di cui spesso e volentieri — per professione — si nutrono. Insomma, non fa davvero notizia, è una dura e pura, se ne frega di fare l’occhiolino ai giornalisti come invece fa quel viscidone di Obama, che ha appena ottenuto l’appoggio di John Kerry.

La ricordo benissimo nel 1993, quando Bill dette a Hillary l’incarico di riformare il sistema sanitario, che è scandalosamente buono, ma solo per ricchi. E più sei ricco, meglio è. Lei propose e si batté per un servizio sanitario gratuito per tutti o Universal Health Care — come in Italia, per esempio. L’hanno chiamata Hillarycare, l’hanno fatta a pezzi. Dopo un anno di lotte, con tutti politici contro, anche quelli del suo partito, ha dovuto rinunciare alla riforma. Quando poi, due anni fa, è uscito I’ve Always Been a Yankees Fan: Hillary Clinton in her Own Words, è stata tacciata di tutto: di essere avida di gloria, di aver usato il marito per far carriera, e così via.

2) Non piace molto agli intellettuali. In USA la frase di Hillary “The Only way to make a difference is to acquire power“, riportata dal libro che ho citato prima, è diventata simbolo di cinismo e voglia smodata di potere.

continua


Il nuovo presidente dell'India è la Signora Pratibha Patil

Pratibha PatilIl 15 luglio Pratibha Patil del Partito del Congresso, ex governatore del Rajasthan, è stata ammessa fra i candidati alle 13esime elezioni presidenziali.

Il 19 luglio ha vinto le elezioni e oggi è stata nominata a tutti gli effetti la prima donna Presidente dell’Unione Indiana.

In TV Pratibha ha affermato di aver parlato tempo fa con il leader spirituale (morto) Baba Lekhraj della setta Brahma Kumari, che le avrebbe dato indicazioni sulle grandi responsabilità che avrebbe dovuto ricoprire.

continua


Elezioni presidenziali in Francia 2007: Royal o Sarkozy?

Oggi e domani col fiato sospeso per due motivi di enorme importanza per tutti: il famoso video dello ZenaCamp e le elezioni presidenziali in Francia.

Io chi è stato più convincente fra Ségolène Royal e Nicolas Sarkozy l’ho detto già il 23 aprile (attirandomi qualche bel rimprovero). La stessa cosa dicono oggi i sondaggi che riporta il Corriere della Sera, La Repubblica (che antipatica la pubblicità che si apre di default, pensavo che fosse casuale invece è sempre così!),

continua


Scoperta antica arte buddhista in Nepal

Buddhist artQuesto week-end metterò online il famoso video (aiuto!) ma questa notizia non si può tacere.

Un gruppo di studiosi di vari discipline e di esploratori dal Nepal, dagli USA e dall’Italia ha scoperto 12 grotte, affrescate con delle stupende immagini del Buddha, che risalgono al XIII secolo. Le grotte si trovano a circa 4.300 metri di altezza vicino Lo Manthang, l’antica capitale del Regno di Mustang, nel nord-ovest di Kathmandu, all’antico confine col Tibet. La cultura, infatti, è buddhista tibetana.

E’ incredibile come la BBC News parli di questa scoperta come di un “meraviglioso segreto”: macché segreto d’Egitto, in tutto il Nepal himalayano e il Tibet

continua


Presidenziali di Francia 2007 - ma la milanese batte tutti!

Tanto mi si è rotto il computer, per fortuna ce n’è uno fresco fresco che mi aspetta. Gironzolo su quello fisso di casa e leggo i giornali. Anche io voglio dire la mia sulle presidenziali di Francia. Tutti hanno parlato di record dei votanti e dei due candidati, Ségolène Royal e Nicolas Sarkozy.

continua