Tag Archives: orientalia notes

Non vi offendete se a Milano non Plurk

PlurkSono stata invitata da diversi amici e conoscenti ad entrare nel loro giro di amichetti su Plurk, ma io non ho tempo. Su Twitter non si parla d’altro (questo è il mio Twitter a proposito) e tutti plurkano a ruota libera ma io non ho tempo di imparare, non ho tempo di aggiungere un altro social network, non ho tempo soprattutto di seguirlo.

Non so ma il tempo non mi basta mai. Oltre tutto Plurk è macchinoso, anche Catepol concorda con me, figuriamoci (e sì che lei fa tutto, è presente su tutto, sa fare tutto), non riesco neanche ad aggiornare il mio Tumblr, eppure mi piace assai, e quindi per adesso rinuncio a Plurk. Non riesco neanche a leggere i blog dei miei amici, se non saltuariamente. Quindi ringrazio tutti, sono molto contenta e onorata di essere stata invitata da voi ma devo dire no.

Anzi, se potete, mi dite dove trovate il tempo per fare tutto e vivere anche al di fuori della rete? Che ne so, almeno i doveri come cucinare, le poste, i rapporti con i colleghi e così via.

E voi come vi organizzate?

Ai blog non si tappa la bocca: nei paesi di lingua araba nasce Katib

KatibAnche nei paesi di lingua araba c’è chi vuole parlare liberamente, senza controllo o moderazione “dall’alto” sui contenuti, senza censura e senza pubblicità.

Così, dopo due anni di lavoro fra tecnici e attivisti di diritti umani è stato inaugurato Katib, che significa “scrittore”. Questo è un nuovo servizio di blog gratuito della Rete Araba d’Informazione sui Diritti Umani (The Arabic Network for Human Rights Information).

Il direttore della rete, Gamal Eid, crede che “il silenzio non sia la scelta migliore”.

continua


Tumblr sì o Tumblr no?

TumblrMi è stato chiesto da ben tre persone (!) di esprimere la mia modesta opinione su un argomento che sta infiammando la blogosfera e la tumblrsfera — argomento triviale, beninteso — e lo faccio.
Mentre aspetto ben più importanti notizie.

Io penso di avere aperto uno dei primissimi italici Tumblr, Orientalia Notes, rimasto inattivo per mesi e poi riesumato con gran gioia. Mi piace moltissimo e mi diverte moltissimo, commento (o commentavo, ora lo fanno tutti) anche un po’ cattivella blog e tumblr (quelli che mi piacciono, beninteso, ché gli altri li ignoro) e in più lo uso per linkare il post dal blog.

Però, dico la verità, non penso che il Tumblr abbia niente a che vedere con discussioni o contenuti. Può essere un’immagine carina per esempio, Paul the wine guy ne ha fatte diverse: ma che senso ha che Phonkmeister, padrone indiscusso della tumblrologia italiana, lo linki e da lì 10 altre persone lo rilinkino? Dico che senso ha che sia sempre così, ogni giorno. Uno sputo, ed ecco 10 o 20 link generati dal rilinkaggio selvaggio. Ha senso solo per entrare nel giro dei tumblratori linkatori (ed essere rilinkati).

Oppure qualcuno trendy (i blog e i tumblr seguono sempre una moda) linka, o dice una delle sue frasette argute, o considerate tali, anche se magari a pensarci sono solo forma e poca sostanza, e giù un’altra catena di link. E più volte al giorno.

Oppure sempre il trendy di turno linka una frasetta arguta di un post di un blog, e via decine di altri tumblr che seguono, a cascata. E il post ha decine di link.

Ma cercate dei contenuti nei Tumblr? In genere non ce ne sono, è come battere le mani a uno spettacolo: non fai lo spettacolo, esprimi approvazione. Bello. Non fai neanche backstage.

A parte che diversi usano il Tumblr solo e esclusivamente per postare o linkare i post del proprio blog.

Ecco perché, dopo un momento iniziale di disappunto, in cui non mi piaceva l’idea di penalizzare i Tumblr nella BlogBabel, ora sono d’accordo perché:

1) non generano contenuti, al massimo qualche bella immagine, al massimo dico; ma immagini slegate dal contesto, di solito non esprimo contenuti ma sono immagini argute, simpatiche, sfiziose: non è che siano l’immagine delle bambine che fuggono allo scoppio di una bomba in Vietnam, per dire.

2) seguono la logica del “sono più furbo io“, “ce l’ho più lungo io“, è solo una gara e un gioco e quindi l’estremizzazione della competitività fra blog o del pecurume fra blog, con i gruppetti, le mafiette, i 100 link all’intelligentone di turno, ecc., che si formano solo se rilinki almeno 10 volte le solite 4 o 5 persone; e per entrare nel giro devi appunto linkare le solite persone a manetta. E questo vale sia per le frasette che per le immagini; sono un gioco insomma: ma ben lontano dallo scopo di BB!

3) sballano la classifica, danno una falsa rappresentazione del peso dei contenuti: il link penso dovrebbe essere messo per sottolineare e indicare la discussione con e in un’altra discussione, non per premiare a vuoto con 10 link assicurati da Tumblr.

Soprattutto, i Tumblr non sono blog.

Ora, fermo restando che la classifica genera mostri, e lo dico ora che al momento sono al 15° posto e quindi mi dò la zappa sui piedi, per le suddette ragioni credo che i Tumblr non dovrebbero fare parte di BlogBabel (oppure dovrebbero essere considerati = 0,000000001)

Augh!

Lo spirito del PageRank

PageRankStamattina controllo per sfizio BlogBabel così, solo per gratificarmi un po’, e che ti trovo? Che il PageRank di questo rispettabile blog era sceso da 6 a 5 e, quindi, ero in caduta libera nella classifica. Ho seguito solo alla lontana, con contorni assai sfumati, il problema di Youtube e il PR caduto. Così ho chiesto agli editor di BlogBabel, tutti baldi giovani dell’IT, bravi ed esperti, il motivo del “declassamento”. Una risposta è stata che i link sponsorizzati influiscono molto a fare abbassare il PR: ma a me, con i miei argomenti, i link chi me li paga? Sembra, al contrario, che i blog delle testate giornalistiche siano molto avvantaggiati. Ma io che c’entro? Insomma, sono scesa da PR 6 a 5 e non so perché.
E, in più Orientalia Notes da mesi non ha un PageRank.

continua


Orientalia Notes e Feedburner

Chiedo ai 4 (e dico quattro in senso letterale:)) lettori che leggono Orientalia Notes di cambiare l’indirizzo del feed da http://notes.orientalia4all.net/ a http://feeds.feedburner.com/OrientaliaNotes — perché ho attivato Feedburner.

너를 감사하십시요
вы
ありがとう

Orientalia Notes

Da un mesetto o più ho aperto il mio Tumblr, che si chiama Orientalia Notes. Non l’ho mai usato ma ieri ho visto come si fa e oggi gli ho cambiato grafica. Tutto già prestabilito, però si sceglie fra le combinazioni.

E’ divertente, è come scegliere un vestito e abbinare gli accessori!:)
Comincerò a buttarci dentro le cose curiose che vedo..

Don't Date Him Girl

Una proposta indecente, un modo originale e molto efficace di usare Internet. don't date him girl (c)Come dicevo ieri, bisognerebbe fare anche in italiano un sito internazionale come questo (in inglese) dove tutte le donne ingannate da un uomo lo denunciano con tanto di foto, indirizzo e dettagli della storia. E si può commentare.

continua