Tag Archives: nicolas sarkozy

Angela Merkel e Nicolas Sarkozy per tutti

continua


A Roma fra stanze di lusso, ristoranti gourmet e vacanze

ShoppingHo già detto che questo vertice FAO sull’impoverimento delle scorte alimentari e il loro aumento di prezzo vede riuniti alcuni dei più grandi razzisti e poco di buono della storia come Mugabe, il dittatore, cioè scusate il presidente, dello Zimbabwe.

Ma la cosa grave è che ieri sera, parlando con il responsabile stampa di un’agenzia ONU, ci siamo resi conto di una vera assurdità.

Si sono riuniti 5000 delegati per 183 paesi. Molti giornali hanno scritto scandalizzati su quello che mangiano o dove dormono: troppo lusso per un vertice sulla fame.

Io la penso diversamente. Non mi turba quanto mangiano o le camere d’albergo o le suite, perché con le convenzioni FAO costano meno della metà — e oltre tutto penso che uno come Sarkozy non possa dormire nell’alberghetto due stelle vicino alla stazione.

Non mi sembra un assurdo che cenino con “rombo con zucchine e patate, filetto al pepe verde, per finire con bagnolina al cioccolato e un trionfo di frutta esotica, il tutto accompagnato da ottimi vini“, come scrive Dagospia, perché anche un agente di commercio o un professore universitario mangia così quando gira, tanto viene rimborsato, e non vedo perché un capo di stato o un addetto agli Esteri, che vive fra aerei e alberghi, debba mangiare alla trattoria Da Tina 20 Eu tutto compreso.

La cosa che dà fastidio è che ogni paese ha portato una media di oltre 27 delegati. Ora, facendo due calcoli io e il responsabile abbiamo concordato che quelli necessari, fra il capo gli assistenti i segretari gli addetti e le guardie personali, mettiamoci anche 1-2 non meglio specificati con funzioni di intelligence, saranno 10. E fanno 1830. Aggiungiamo qualche moglie, diciamo 100, e fanno 1930.

E gli altri 3070 delegati che avanzano che sono venuti a fare a Roma? Abbiamo dato una risposta all’unisono: a fare vacanza e shopping!

Cina e Tibet

China freedom

Ieri la Cina ha ammesso nel paese 26 giornalisti stranieri considerati imparziali e selezionati dal governo.

Non possono girare liberamente ma sono condotti in visite collettive organizzate, accompagnati dalle solite guide che riferiscono anche alle autorità (come accade tuttora in Russia).

Infatti da giorni le forze armate cinesi circondano i maggiori monasteri di Sera, Drepung e Ganden, teatro principale dei disordini dei giorni scorsi, hanno tagliato l’acqua e l’elettricità e impediscono alla gente di portare il cibo al convento. Questa punizione collettiva porterà i monaci a morire di fame e di sete.

continua


Elezioni presidenziali in Francia 2007: Royal o Sarkozy?

Oggi e domani col fiato sospeso per due motivi di enorme importanza per tutti: il famoso video dello ZenaCamp e le elezioni presidenziali in Francia.

Io chi è stato più convincente fra Ségolène Royal e Nicolas Sarkozy l’ho detto già il 23 aprile (attirandomi qualche bel rimprovero). La stessa cosa dicono oggi i sondaggi che riporta il Corriere della Sera, La Repubblica (che antipatica la pubblicità che si apre di default, pensavo che fosse casuale invece è sempre così!),

continua


Scoperta antica arte buddhista in Nepal

Buddhist artQuesto week-end metterò online il famoso video (aiuto!) ma questa notizia non si può tacere.

Un gruppo di studiosi di vari discipline e di esploratori dal Nepal, dagli USA e dall’Italia ha scoperto 12 grotte, affrescate con delle stupende immagini del Buddha, che risalgono al XIII secolo. Le grotte si trovano a circa 4.300 metri di altezza vicino Lo Manthang, l’antica capitale del Regno di Mustang, nel nord-ovest di Kathmandu, all’antico confine col Tibet. La cultura, infatti, è buddhista tibetana.

E’ incredibile come la BBC News parli di questa scoperta come di un “meraviglioso segreto”: macché segreto d’Egitto, in tutto il Nepal himalayano e il Tibet

continua


Presidenziali di Francia 2007 - ma la milanese batte tutti!

Tanto mi si è rotto il computer, per fortuna ce n’è uno fresco fresco che mi aspetta. Gironzolo su quello fisso di casa e leggo i giornali. Anche io voglio dire la mia sulle presidenziali di Francia. Tutti hanno parlato di record dei votanti e dei due candidati, Ségolène Royal e Nicolas Sarkozy.

continua