Tag Archives: milano

Chi torna sabato in auto dal RomagnaCamp?

romagnacampIo sabato 8 andrei al RomagnaCamp. Se qualcuno parte in auto da Milano o, meglio, se ritorna in auto sabato notte da Ravenna possiamo fare il viaggio insieme e condividere le spese. Ne sarei molto contenta (non di condividere le spese, che capite, di fare il viaggio insieme:)).

Mi telefonate/scrivete? enrica[at]asiatica.org

P.s. Sono bravina a calcetto, difensore. Se mi volete arruolare..

Senatore Craig, che ci fai nei bagni pubblici? E' dal 1982..

Come vedete nel video, già nel 1982 l’on. sen. Larry Craig si divertiva coi ragazzini. E un pizzichino di polvere bianca, così, giusto per una migliore resa, anche se aveva appena 37 anni. (Sei scarso assai, onorevole, permetti che te lo dica)

In an ABC News report, then US House Rep. Larry Craig issues a preemptive denial regarding any involvement in a congressional sex and drug scandal.

Dopo lo scandalo delle molestie sessuali (il famoso harassment) a un poliziotto in borghese, nei bagni dell’aereoporto di Minneapolis, il casto e cattolico senatore anti-gay Larry ieri generosamente si è dimesso. (Sì l’avevi detto, ma a dire il vero anche al Politecnico di Milano un po’ di omofobia circola, eccome)
Questi gli articoli su Larry de La Repubblica, del Corriere della sera e Il Messaggero.

Anche nel discorso del 1999 Larry in questo video esilarante ha detto di Bill Clinton:

continua


Strage della 'ndrangheta in Germania e integrazione

RozzanoMafia-Morde wie im Kino, Morti di mafia come al cinema“: così si intitola l’articolo di Die Ziet sulla la strage di San Luca, avvenuta a Ferragosto a Duisburg ad opera della ‘ndrangheta, l’organizzazione criminale transnazionale calabrese. Le vittime del regolamento dei conti sono 6 italiani che appartengono agli Strangio- Nirta, in lotta con i rivali dei Pelle-Vottari. Questo è l’articolo del Corriere della Sera e quello di La Repubblica. Qui c’è il video di Amato su Sky TG24.

Pochi giorni fa sono tornata con l’Eurostar proveniente da Napoli. Vicino a me c’era Angelo, un uomo di circa 36-38 anni e suo figlio, un bambinetto simpatico che urlava, scalciava, rideva sguaitamente senza motivo e, in sunto, si annoiava a morte e faceva tutto quello che gli saltava per la testa, come un reuccio dispotico.

continua


Ozio totale

gattoQuesti giorni avrei tante cose da fare ma sono stufa di questa città puzzolente e afosa e vorrei solo prendere la famosa pasticca per scordarmi di tutto quello e tutti quelli che non mi piacciono. E sono tanti.

Vorrei lasciarmi vivere come un gatto, saltare di qua e di là a piacere, sdraiarmi all’ombra di una pianta, mettermi a cacciare un po’, per sfizio, miagolare indispettita coi padroni se la ciotola non è ben piena o se il cibo non mi aggrada, scegliere il posto migliore di casa — la poltrona più comoda, la sedia sotto il tavolo — da dove posso guardare indisturbata e sonnecchiosa il mondo intorno a me. Ogni tanto, ammirare il mondo da una barca come lui.

continua


Chador, burqa e niqab o Coca-cola e blog?

NiqabIeri notte ho pensato al canadese messo in carcere in Iran per aver spiegato in farsi come aprire un blog.

Il video amatoriale di un Talebano che picchia la sua donna, che ho visto poco fa, intanto è stato rimosso.

Pensavo al canadese stanotte perché ai tavolini di Spizzico, quelli con la musica qui in Piazza Duomo, si è seduta una coppia di giovani musulmani. Lui vestiva all’occidentale e aveva i soliti baffi, camminava dritto come un fuso dietro di lei, con gli occhi fissi su di lei, controllandola come se fosse il padrone di un gregge di pecore. Lei indossava la palandrana lunga, nera, spessa — un burqa integrale, anzi, un chador o chadri – col niqab, un fazzoletto spesso sul viso, poggiato sopra la radice del naso, alla maniera delle donne dei talebani. C’era solo una fessura stretta stretta per gli occhi, che brillavano fugaci. Guardava di continuo il compagno e se lo tirava su.

Lui ha ordinato due Coca-cola. Senza darlo a vedere sono stata a sbirciare,

continua


Luca va al WaveCamp?

wavesSette ore in treno per un guasto sui binari, l’aria climatizzata era davvero climatizzata, cioè calda, ma sono fuori dal circo di Milano.
Sto pensando al mucchio di carte da sbrigare quando tornerò ma per adesso mi godo l’aria fresca, il rumore e la gente. Sarei voluta andare al WaveCamp, giusto per prendere un altro po’ di caldo e stare con una marea di gente. Ho visto che partecipa Luca, pensavo fosse lui ma ho cliccato e ho scoperto questo. Carino, no?:)

L'estate 2007 e il primo compleanno di Blogbabel

BirthdayC’è chi vuole la maglietta dell’estate, chi passeggia sulla spiaggia di Ladispoli, chi guarda la TV dal balcone perché fa caldo.
Questa è stata la mia bellissima mattina dell’estate 2007:
mi sono alzata alle 7 completamente girata
ancora lavoro e sodo
la cana piccola alle 7 aveva cominciato ad abbaiare a qualcuno che aveva suonato :(
ho aperto ma avevano sbagliato pianerottolo
sulla strada della cucina c’era un odore nauseante, la cana grande si è sentita male e aveva fatto tutto lì, solido e liquido
prima di fare il caffè decido di pulire, vado per bagnare lo straccio e scivolo letteralmente (a piedi nudi) su altra cacca liquida
mentre passo per togliere il grosso faccio rovesciare il caffè che stavo preparando
la micia zampettava vicino a me, dove era sporco, per fare la danza del cibo, poi è saltata sul tavolo con le stesse zampette
ho telefonato a mia madre (2 min) che soffre molto il caldo ed era nervosissima
sono andata al volo alla Sormani, perché ieri avevo perso le chiavi e non ero riuscita a staccare il mio computer dal tavolo dove era assicurato con filo d’acciaio e lucchetto, con la paranoia che lo avessero rubato o sfregiato o chi sa cosa.
L’unica cosa carina è il primo compleanno di Blogbabel!
Per chi non lo sapesse sono una degli editor.
E oggi Blogbabel è stata citata anche dal Corriere.

(foto)

Because the Night è stata bellissima con Patty Smith in concerto

Questo è il video di Because the Night di Patty Smith, una ragazzina che ieri ci ha regalato un bellissimo concerto. L’Arena di Milano era strapiena. Lei ha cominciato a cantare piano, un po’ titubante, quasi in sordina, ha cantato delle canzoni di Twelve nella solita giacca nera sformata e maglietta bianca, magrissima, jeans non-descript e stivali. Quasi timida. Senza orpelli, senza travestimenti, senza trucco e trucchi.

Poi si è scatenata, a metà fra la Profetessa hippy e la Punk. A tratti sembrava di sentire i Sex Pistols. E molto, molto rock.

continua


Il nuovo blog di Piero Ricca e C.

Contravvenendo alle regole che ci siamo imposti noi editori della Blogbabel, di approvare un blog se ha certe caratteristiche e se pubblica da almeno un mese, ho appena approvato il blog Qui Milano libera. E’ di un gruppo di persone di cui fa parte Piero Ricca, a cui hanno censurato il blog per aver parlato male, oh poverino, di Emilio Fede.

Qui c’è il video-appello di Piero Ricca. Sentite la motivazione della censura.

Post, blog e amore di una estate a Milano

stripD’estate la page hit si azzera e i soli post che reggono sono quelli in cui — per sbaglio, per caso o assolutamente fuori da un contesto piccante — vi sono “parole lucciola” come tette.

Insomma, a cominciare da giugno gli argomenti seri perdono un po’ d’interesse. A fine giugno reggono meglio i discorsi un po’ triti sul social network, sul blogging, sul giornalismo e (il finto) scontro – incontro fra i due, sulla deontologia dell’informazione e così via. A inizi luglio c’è il calo, ora il calo è pauroso e quasi totale: in breve, non ti si fila più nessuno perché stanno tutti a mollo, al mare.

A proposito di deontologia e delle sante parole del Dott. Lorenzo del Boca, appena rieletto presidente dell’Ordine dei Giornalisti, a me sembra che il problema sia come quello delle donne un po’ generose, ma non professioniste:

continua


Avanti

Indietro