Tag Archives: lalè

Buon compleanno sorellina!

Charlie ManasTra oggi e domani Charlie Manas, la mia cana stupenda, che vedete in foto, compie 14 anni.

Non è perché un pomeriggio di 11 anni fa mi ha salvato da una brutta esperienza, saltando al collo di un tizio senza mollarlo, che la voglio festeggiare.

Non è perché mi ha aperto molte volte, a me perenne distratta, anche quando c’era solo il pomello e la porta si apriva da dentro.

continua


Milano e Roma: blog e blogger di Natale e San Silvestro

Mi sono svegliata a un’ora decente perché la sorellina tigrata miagolava fuori della porta della camera. A una cert’ora vuole saltare sul letto e accoccolarsi appiccicata, stretta stretta, facendo forte le fusa. E’ sempre in astinenza di coccole.:)

Sono le 8:30, fuori c’è il sole. Fortuna che il Genio non s’è svegliato presto perché sarebbe stato (ancora più) nervoso tutto il giorno.. Mentre bevo il solito caffè col miele da 6 — ma lento lento, quasi tutta acqua, così mi illudo di essere ancora a Cambridge, nella mia bella casina di fronte all’entrata del campus di Harvard, quella della biblioteca Widener aperta fino la sera alle 10, che goduria! — guardo

continua


Che ci trova Anna Falchi in Stefano Ricucci?

LalèQuesta è la domanda che mi sono posta stamattina, mentre aspettavo di vedere la piccola Lalè dal veterinario.
Sfogliavo un settimanale con le foto del loro (recente?) matrimonio. Lei è bella, un po’ fra la svizzerotta e la scucchiona, molto nordica e molto sorridente, impeccabile, truccata e pettinata anche d’estate, dopo il bagno sulla barchetta di famiglia. Non sembra un genio ma neanche scema e, comunque, per quello che fa non è rilevante (anzi…).
Incredibile, ha una entry nel pot pourri di Wikipedia!

Ho cercato un po’ di sue foto in giro ma l’ho trovata sempre nuda: dopo l’operazione al seno, dopo la liposuzione, dopo il ritocco alla bocca, su miliardi di calendari, ecc.
Al matrimonio aveva un mazzolino di orchidee bianche grandi come ruote di carro e sulla testa dei romantici boccioli di rosa bianchi. Che poi il mazzolino, i fiori di lui e quelli sulla testa della sposa dovrebbero essere uguali, non si cambia. Sarebbe come portare lo smalto rosso geranio ai piedi, rosa fucsia alle mani e il rossetto arancio.

continua