Tag Archives: l'espresso

L'intervista che mancava: Mohammed Hafiz Saed, il jihad in Italia e la guerra nucleare India-Pakistan

Hafiz Muhammad SaeedCi sono servizi giornalistici di cui si potrebbe tranquillamente fare a meno, con grande risparmio di soldi e carta, e servizi indispensabili.

Leggete sull’ultimo numero di L’Espresso quello che dice a Francesca Marino il pakistano Hafiz Muhammad Saeed, professore al dipartimento di Studi islamici all’università di Lahore, fondatore dell’organizzazione umanitaria Jama’at-ud-Da’wah, considerata una copertura per il gruppo militante islamico Lashkar-e-Taiba (LeT), cioè l’Esercito dei Giusti. Il LeT ha stretti legami con Al Qaeda e cellule sparse in tutto il mondo, sembra anche a Brescia.

continua


La strage di Bologna del 2 agosto 1980: chi sono i mandanti?

orologio della strage di BolognaIeri notte al TG ho visto qualche secondo dello scioccante video della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980, 85 morti e 218 feriti. L’Espresso anticipa due minuti di riprese, fatte immediatamente dopo la strage da Enzo Cicco e Giorgio Lolli. Giovedì 2 agosto alle 10,25, l’ora esatta della strage, History Channel lo trasmetterà tutto.

Mi ricordo benissimo il fatto e ricordo che parlavano tutti di strage anarchica. Invece la sentenza della Cassazione del 23 novembre del 1995 ha condannato all’ergastolo Valerio Fioravanti e Francesca Mambro: terrorismo di destra. Sul banco degli imputati ci sono, fra gli altri, anche l’ex capo della loggia massonica Propaganda 2 o P2 Licio Gelli, l’ex agente del SISMI Francesco Pazienza

continua


Che c'è dietro a Montezemolo, De Bortoli e Draghi? (II parte)

Ho già raccontato il setting del discorso di Ferruccio De Bortoli, Direttore responsabile de Il Sole 24 Ore. Ho letto che la sua nomina è stata fortemente voluta dal presidente della Confindustria, quel burlone di Luca Cordero di Montezemolo per cui i sindacati “rappresentano solo i fannulloni della pubblica amministrazione.” Quando l’ho ascoltato mi chiedevo cosa ci fosse di comune fra i due, e pure con Mario Draghi, governatore di Bankitalia, e ora lo so. Sembra che si copino l’un l’altro su molti punti.

Nel suo discorso del 15 maggio De Bortoli ha parlato della crescita dell’economia italiana e del PIL italiano del 2%, dell’uso del cosiddetto tesoretto inferiore a quello dell’Europa, del deciso peggioramento del livello di vita (che scoperta grandiosa!) e del fatto che questa finanziaria ha superato di molto la correzione di Maastricht. Che ci farà Prodi col disavanzo?

continua


Il negozio di Deepak a Kathmandu

Gilioli è tornato dal Nepal, dove ha fatto un servizio giornalistico sul trafficking. Un ragazzino di nome Deepak, per aprire un negozio a Kathmandu invece di lavorare a ritmi inumani, è disposto a vendergli un rene. Insieme sarebbero poi dovuti andare in India a farsi espiantare e trapiantare l’organo. Questo è il videoservizio.

continua


Il FemCamp delle donne e lo ZenaCamp delle trenette

Così, nella stupenda mattina di ieri, mi sono segnata al FemCamp. Ne avevo già parlato su L’Espresso di venerdì 13 (a p. 193) ma repetita iuvant. Il FemCamp è un BarCamp per parlare di donne nelle tecnologie e tecnologie delle donne:

continua


Neri, Neri... E' nata Pink

Sì sì, lo so che è pubblicità alla concorrenza, ma il 12 aprile è stata inaugurata (con la a finale:)) Pink, il femminile di Macchianera.

continua


Il Geek Girl Dinner domani sull'Espresso

Una certa Enrica Garzilli pubblica su L’Espresso di domani, venerdì 13, i suoi pensierini sul Girl Geek Dinner di venerdì 30 marzo.

Un consiglio assolutamente non interessato? Compratelo!

(E ringrazia Tiziana e tutte le signore e i signori con cui ha parlato)

Girl Geek Dinner parte II

Stay tuned per i racconti del primo Girl Geek Dinner di stasera! Con foto.
Mentre io mi preparo psicologicamente mangiando la bruschetta..:)

Gilgamesh dice che devo salutargli Maria Felicita: lo farò, stanne certo caro..:)

Ma avete visto che carini quelli de L’Espresso di stamattina? Compratelo, compratelo e leggete a p. 215..:)

L'Espresso assolutamente da comprare!

E’ quello di domani, venerdì 30 marzo, perché c’è una notizia che Enrica Garzilli ha scritto su Società. Ah!
Ma qualcuno la riconoscerà!

Comprate L’Espresso L’Espresso L’Espresso. Olè!

L'India e gli Adivasi dell'Espresso

O, meglio, di Alessandro Gilioli. L’India nascosta: foto magnifiche, racconto su di un gruppo di Adivasi dell’India centrale fatto da uno che le cose le ha viste e le sa raccontare. E che mi ha ringraziato dei suggerimenti indiani. Grazie, sei carino Gilioli!:)

Insomma, comprate l’Espresso di questa settimana. Perché l’India è un paese immenso abitato non solo dagli induisti, i musulmani, i parsi, i sikh e così via, ma anche dagli Adivasi. Sono gli indigeni che abitavano l’India prima che le varie tribù Arya scendessero a ondate successive dal 1900 a.C. circa, quelli che ora gli indiani induisti chiamano, con un certo distacco, tribals. Hanno una cultura propria e una religione colorata d’animismo e di tradizioni locali, miti, riti, musiche e danze che il resto dell’India neanche conosce.

continua


Avanti