Tag Archives: incontro

Vittoria per gli animali: la Stefanel dice no alle pellicce

cucciolo di focaDalla Campagna AIP Per la Liberazione Animale:

La dirigenza del Gruppo Stefanel ha deciso di adottare una politica “fur-free” per tutti marchi del gruppo in seguito ad un incontro avuto martedì 29 aprile con rappresentanti di Campagna AIP.
Tale politica implica la fine dell’uso di inserti di vero pelo, anche quelli considerati sottoprodotto della carne, per tutti i marchi del Gruppo: Stefanel, Hallhuber e Interfashion.

continua


Supercoppa italiana TIM, Pechino 2009

Supercoppa italiana TIML’8 agosto si giocherà a Pechino la Supercoppa italiana Tim fra Inter e Lazio. Il campo sarà il famoso Bird’s Nest approntato per i giochi olimpici.

Un bell’articolo sulle due squadre e sulla coppa è apparso già da giorni (sempre lo stesso) su diversi giornali online cinesi.

Per l’occasione, la H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization chiede di osservare un minuto di silenzio, prima dell’inizio della partita, in memoria delle vittime del governo cinese e come segno della solidarietà dell’Occidente a tutti quei popoli a cui non sono garantiti i Diritti Umani.

Se volete, potete aderire col vostro blog mettendo il banner a lato. Human rightsCi saranno anche delle iniziative su vari social network. Quello che segue è parte dell’appello della H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization:

Il recente appello lanciato dal Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama, lo scorso 27 Luglio 2009, al governo di Pechino avviano ad un nuovo percorso basato sulla collaborazione tra i due paesi protagonisti di questo secolo, USA e Cina.

continua


Ultimate Fighting Championship, 8 agosto 2009 a Philadelphia

Ron WatermanSabato 8 agosto a Philadephia si terrà l’incontro finale dell’Ultimate Fighting Championship, che è un tipo di lotta estrema ed estremamente cruenta fra due persone chiuse in gabbia.

Ma io dico, che gusto c’è a ridursi come due animali insanguinati e mezzi rotti in un tipo di “sport” che è stato definito “brutalità oltre ogni limite”? La specialità del campione in carica sono i pugni in viso e gli strangolamenti ed è famoso perché gli sfidanti fino ad ora sono stati portati via quasi sempre in barella.

continua


Finanziamenti pubblici anche ai nuovi media

Tutti mezzi sono buoni, ma le parole “finanziamenti pubblici” mi fanno sempre rabbrividire. Immagino subito inciuci, appoggi politici, giochi di potere, fango e melma appena tenuti fuori della soglia di casa e pronti a entrare. Soprattutto, temo che solo le grandi testate ne beneficeranno e/o che verranno riprodotte le stesse logiche delle testate di carta. (Via LSDI e Vittorio Pasteris)

Prevedere la possibilità di sostegni e finanziamenti pubblici, nel quadro di una riforma radicale della Legge sull’ editoria, anche per le esperienze più innovative di giornalismo partecipativo. L’ ipotesi e’ stata lanciata da Roberto Natale, presidente della Federazione nazionale della stampa – il sindacato unitario dei giornalisti italiani – nel corso dell’ incontro sul tema ‘’Giornalismo e media partecipativi: voci, strumenti, prospettive’’ che si è svolto martedì a Roma nella sede della Fnsi e a cui hanno partecipato alcune delle più interessati iniziative di citizen journalism che operano in Italia.

Credenze

Gheddafi comicoLa madre crede che il figlio, Davide Franceschini di 22 anni, condannato per violenza sessuale su una ragazza durante la festa di Capodanno alla Fiera di Roma e reo confesso, sia innocente.

D’altronde, anche noi crediamo che Gheddafi, l’ultimo giorno della sua visita in Italia, non si sia presentato alla Camera perché si è sentito male (qui un bel primo piano di Gheddafi al ristorante, qualche ora dopo il malore e lo shopping). Il tema dell’incontro di quel giorno, i diritti umani in Libia, non c’entra niente.

A Milano Irene non si è accorta

Milano non fa testo, deficiente. questa città è piena di ricchi, te ne sei accorto ora? oppure cosa, pensi forse che qualche mese di crisi economica possa radere al suolo un’intera casta?

Ogni tanto, il martedì o il giovedì sera, incontro un gruppetto di amici a Milano centro. Un apertivo a prezzo concordato e cinema in inglese con lo sconto, 3,5 eu. E’ un insieme di persone, italiane e straniere, che lavorano tutte, età 30-40. Eppure tutti stanno molto attenti a quello che spendono.

Milano ha molti ricchi, ma ricchi davvero, che certo non vanno nel locale XY del centro e poi al cinema in inglese in gruppo, per stare insieme e per spendere meno. Ma non sono così tanti e, soprattutto, sono invisibili, perché navigano in altre acque e si frequentano rigorosamente fra loro. Ricchi, figli di ricchi, fra ricchi. Più o meno sempre i soliti, da generazioni.

Però sono davvero pochi, è una piccola percentuale se paragonata alla stragrande maggioranza di persone in questa città che magari ha un buon lavoro, magari si è integrata bene ma con i soldi arriva stiracchiata alla fine del mese. E intendo avvocati di multinazionali, ingegneri elettronici, capo contabili di grandi istituti, vice direttori di giornali e gente così. La gente del gruppetto.

Non bisogna per forza essere della generazione negata, niente lavoro niente sicurezze niente famiglia niente di niente. Basta essere “normali” per non farcela più e averne le scatole piene.

Il coccige recuperato per quando l'hacker suona il campanello

In tempo, si spera, perché l’anchorman informatico Vittorio Pasteris conduca l’incontro di BlogBar del 25 marzo 2009: quando l’hacker suona il campanello.

Quando: mercoledì 25 marzo 2009 alle ore 18.00
Dove: Fnac di Torino
Ospiti: Vincenzo Costantino di Symantec e Roberto Emanuele di Bakeca. Conduce Vittorio Pasteris.

In bocca al lupo Vittorio!

In diretta dal RomeCamp2008: altro che Pocket Coffee!

Pocket CoffeeRoma, in diretta dal RomeCamp. Per adesso la presentazione in Aula1: Ambiente è di una noia mortale. Lui rigido in giacca, seduto, spiega con tono assolutamente monotono, monocorde e lievemente imbarazzato qualcosa di Yahoo!. Le presentazioni in Aula 2: Tecnologia e Aula 3: Società leggermente meno soporifere.

Questo BarCamp ha avuto un battage pubblicitario incredibile sui social network, specie grazie ai vari inviti, richiami, rimandi e sollecitazioni di Facebook, la moda del momento. Decisamente un po’ eccessivi. Comunque sarà certamente bellissimo, ne parleranno tutti, vedremo foto e video e ci sarà un fiorire di link ma, per ora, sembra tutto alquanto moscio.

La cosa più bella del BarCamp è rivedere gli amici e conoscerne di nuovi. Vedere se ci sono progetti, iniziative e idee interessanti che nascono dall’incontro di tante persone. Infatti mi ero segnata anch’io ma, dato che fra poco devo andare un paio di giorni a Roma, al Ministero degli Affari Esteri, ho pensato bene di godermi questa influenza a Milano.
Così mi sono persa il RomeCamp ma, per ora, ne ho guadagnato in Pocket Coffee.

Vecchio e nuovo giornalismo: ma la gente che ha recepito del giornalismo online?

Ce l’ho fatta, sono andata all’incontro Vecchio e nuovo giornalismo a confronto. L’evoluzione digitale dell’informazione.

continua


Roma, le mutazioni digitali incalzano

Mutazioni digitaliOggi 18 ottobre, ore 18.30, presso lo Spazio eventi Fnac a Porta di Roma, prende il via Mutazioni Digitali, una serie di incontri dedicati a come con la diffusione di Internet sta cambiando il nostro modo di fare e fruire informazione, cultura e intrattenimento.

I meravigliosi conduttori sono il nostro amico Marco Traferri e Antonio Pavolini, che lo hanno anche prodotto e organizzato.

Il tema di oggi è Citizen Journalism. Se non potete seguire l’incontro ma volete godervelo in santa pace, a casa, qui c’è la diretta streaming. Potete anche leggere tutto sul loro blog.

Forza Marco e in bocca al lupo per la tua nuova iniziativa!

Avanti

Indietro