Tag Archives: google maps

Su Google Maps i trasporti pubblici di Londra

A cominciare da oggi, si possono consultare i trasporti pubblici di Londra su Google Maps. Come fosse l’ATM per Milano, per intenderci. Provate a mettere due punti di Londra di partenza e di arrivo, per esempio Square Post Office, William IV Street e Kensington Gardens, poi cliccate su “Get directions” a sinistra, e poi l’icona della metropolitana.

continua


Satellite Sentinel Project testimonia la guerra

Il Satellite Sentinel Project, che combina analisi delle immagini da Google Maps e rapporti sul campo, ha confermato che è stato intenzionalmente dato alle fiamme un terzo villaggio ad Abyei, in Sudan (tristemente noto per la questione del Darfur). Nell’interminabile guerra fra le Forze Armate Sudanesi (SAF) e l’Esercito di Liberazione del Popolo del Sudan (SPLA).

Guardate la foto su Flickr.

continua


La brillante idea di Google per sapere i prezzi degli hotel

Solo per pochi (via Tiziano Fogliata):

Google sta sperimentando una nuova funzionalità sul proprio servizio mappe che sarà particolarmente apprezzata da tutto i viaggiatori che consultano Google Maps prima di pianificare i propri itinerari.

L’esperimento consente di visualizzare il prezzo degli hotel nell’area interessata, dopo che l’utente ha inserito la data del check-in ed il numero di notti di permanenza in albergo. Al momento tale servizio non è accessibile a tutti gli utenti di Google Maps, ma solo ad un ristretto numero.

Se Google lascia la Cina

Google in CinaGoogle has said it will end the controversial censorship of its search service in China and risk being thrown out of the world’s most populous internet market, following what it claimed were Chinese-based attempts to hack into its systems and those of other international companies.

Bell’articolo sul Financial Times. Pare infatti che il grande Goolge abbia minacciato di lasciare la Cina in seguito ad attacchi al suo sistema di posta, Gmail, da parte di hacker, o meglio cracker cinesi, che avrebbero attentato anche ad altre 20 aziende nella finanza, media e altri settori.

Google è il primo motore di ricerca in Cina dopo Baidu, che ironicamente martedì scorso è stato attaccato dai cracker iraniani, che hanno lasciato sul sito la bandiera dell’Iran e altri simboli con le parole “Iranian Cyber Army”.

Sembra insomma che Google lotti per la libertà di espressione, il diritto alla privacy e così via.

Io ho una visione un po’ meno idealistica di questa vicenda, tenendo anche conto che Google ha cercato in tutti i modi di compiacere la Cina attribuendole su Google Maps dei territori che questa contende all’India.

Secondo me Google ha fatto questo can can, tanto che Hillary Clinton è intervenuta, perché al momento i costi per difendersi sono più alti che in altri paesi e la bilancia rischi-benefici propende per i rischi, con poco ritorno economico. Se i cracker cinesi, che non è detto che siano governativi, riuscissero a entrare in Gmail, la credibilità della privacy di Google crollerebbe e ci sarebbe un’enorme perdita di immagine.

Credo poi che questi attacchi avranno due maggiori conseguenze:

continua


Google strizza l'occhio alla Cina e inganna l'India

GoogleUn gruppo di studiosi indiani ha scoperto che Google Maps ha fatto un errore grossolano, ha messo il piccolo stato indiano dell’Arunachal Pradesh come parte della Cina.

Ovviamente nella destra indiana è scoppiato uno scandalo, parlano tutti di inganno e la pagina per scrivere al Primo ministro Manmohan Singh è stata presa d’assalto.

continua


La fiera delle vanità: geolocalizzazione

Per vanità, ieri pomeriggio ho pubblicato il post con la mia geolocalizzazione sulla mappa di Google.

E’ stata una cosa impulsiva e non molto furba e già le prime conseguenze si stanno facendo vedere. Così ho deciso di toglierlo (so che è una cosa brutta togliere qualcosa di pubblicato e mi scuso), ma rimetto l’indicazione del blog di Marchino, che è stato così gentile ad aiutarmi.