Tag Archives: goal

Il radioso, eroico formicaio del giornalismo web

giornaleNel web brulica il formicaio di un giornalismo tanto eroico, quanto misero, oscuro, vulnerabilissimo, succubo. E’ il giornalismo senza Ordine. Una piccola anticipazione del possibile futuro. Ci batteremo contro questo degrado con determinazione e fiducia. (www.francoabruzzo.it)

A pensarci bene Franco Abruzzo, ex presidente dell’Ordine dei Giornalisti, poteva risparmarselo, come dice Gilioli, visto che anche lui ora è parte attiva del formicaio: invia in email gli aggiornamenti del suo giornale online.

Inter-Roma: ma sono finti? Solo Materazzi..

Questo qui è il video The Ultimate Zidane headbutt, molto divertente.
L’altro ieri abbiamo visto Inter-Roma, 0-1. Goal al 2° tempo di De Rossi su rigore per un fallo di Burdisso su Totti. Che ha fatto tirare De Rossi. Grande Totti!

L’Inter dormiva, erano tutti così lenti che, a parte Materazzi (bello questo suo sito con la canzone dell’Inter e altre) e Cambiasso, erano quasi fermi in campo, sembravano finti. Pesanti, slegati. In breve, svogliati. Troppo lavoro?

continua


Inter-Roma 1-3: clamorosa vittoria della Lupa!

San Siro (c) Enrica Garzilli Ieri è stata proprio una bella partita!

Mi dispiace solo per i ragazzi, che erano tristissimi, specie Marina e Nicola. Tutti pronti per festeggiare la vittoria — e poi la maggica Roma fa tre goal! E l’Inter perde in campionato per la prima volta.

Adriano ha fatto sempre la solita figura del bambino grasso, quello un po’ tonto viziato dai genitori. Figo ha giocato benissimo. Il primo tempo, per fortuna, l’Inter ha dormito, si è svegliata al secondo tempo per riaddormentarsi definitivamente gli ultimi dieci minuti.

A San Siro faceva caldo, non ci sono stati né disordini né tifo violento e pensavo a Roma e a quanto mi manca. Insomma, sono contenta, è stata una bellissima vittoria.

(quella della foto è la tifoseria della curva nord)

Lazio-Inter è roba da uomini...!

Lazio-Inter 0-0. Partita deludente, i Nostri piroettavano senza un fine preciso, senza una meta, senza goal.

Adriano imbufalito, bolso, pesante, noioso e, soprattutto, assolutamente con la testa chi sa dove e i tiri fuori di metri. Ma che ci sta a fare?

La cosa più “carina” della Lazio era l’allenatore che, noncurante della pioggia battente, zuppo fradizio a bocca aperta biascicava la sua gomma e andava avanti e indietro sbraitando. Sembrava un animale.

Ma la cosa più “carina” di tutte è che stavamo al solito bar, tele spaziale ultrapiatta 1000×5000. Sala piena. (Immaginiamo che ci fosse il fumo:) Densa di fumo.
Chi urla chi sbraita chi (ancora) bestemmia. Le donne poi sono scalmanatissime davvero concentrate. Quella vicino a me augura sempre dal colpo alla paralisi agli avversari. O anche che sbattano la testa e si veda un mucchio di sangue in campo.

Preso da sacro ardore, un tizio di mezz’età dal capello corto riccioluto e la panza ad un certo punto urla rabbioso con la bava alla bocca:

Dài bastardi fatelo bene che il calcio è una roba da uomini, non per le signorine…!

Insomma, le cose da uomini si fanno bene, con passione, le altre cose, quelle fatte così così, sono fatte dalle signorine.

No comment.

Inter-Roma 2-3 ahahah MAGGICA ROMA!:)

Già ci risiamo: l’Inter ha perso. La Roma ha vinto con una partita scintillante, primo tempo brillante allegro scoppiettante.

Montella fa il primo goal, poi Totti una doppietta. L’Inter è pesante, impacciato, sembrano dormire tutti…
Io sono felice, la Roma è il mio primo vero amore e a Roma ho abitato a lungo.
E’ la città dove ho abitato più a lungo in tutta la mia vita ed è una citta che adoro: sogno di tornarci a Roma.

Ma colmo della jella, avevo alla mia sinistra in curva non i soliti amici ma due romani, che stavano per caso a Milano come rappresentanti di articoli per tabacchi. Indovina? Uno era interista, uno era juventino! Ma tutti a me capitano???