Tag Archives: feste

A' livella

TotòOggi, 2 novembre, si ricordano i nostri cari passati nel mondo dei più. A’ livella di Totò l’ho riletta dall’amico Nello e mi ha intenerito perché mi ricorda mio padre, che me la recitava da bambina con la sua voce pacata e scanzonata.

Io la offro a dei signori di mia conoscenza (sono bel gruppetto!), che hanno la fortuna di essermi parenti, per i quali i soldi e gli interessi, le proprietà, le ville, gli investimenti, le eredità e compagnia bella sono il principio e il fine ultimo della vita.

So che mi leggete e quindi vi prometto una cosa oggi, qui e in pubblico: verrò a trovarvi nel vostro ultimo letto e ve la reciterò, miei cari, senza astio e senza odio, anzi, con grande gioia.

Avete tentato di trasformare questo nel più squallido dei mondi possibili ma a quel tempo, ne sono certa, vi dannerete. Perché, nonostante tutto, i soldi e il resto non ve li porterete nella fossa. E sarete uguali a tutti, senza privilegi, senza snobberie, senza prepotenze e senza le arie ridicole che vi date. E quello sarà il vostro personale Inferno.
Buone Feste!

Ogn’anno, il due novembre, c’é l’usanza
per i defunti andare al Cimitero.
Ognuno ll’adda fà chesta crianza;
ognuno adda tené chistu penziero.

continua


Indietro