Tag Archives: blogosfere

Blogbabel per i malignetti della blogosfera: i parametri

Enrica GarzilliMarò, che noia ‘sta storia! Visto che si riapre fra poco, c’è un gruppetto consistente di persone, sempre le solite, che scoccia e insiste che noi tarocchiamo la classifica. O le discussioni.

Non che mi importi molto di loro perché, come diceva la mia nonnina, non è l’occasione che fa l’uomo ladro ma è il ladro che si cerca l’occasione (e potrei dire ancora: non è il marito traditore a cui capita la donna, ma è lui che se la cerca; non è la donna generosa che trova gli uomini, ma è la donna generosa che se li cerca, e così via). Insomma, chi vuole fare polemica troverà sempre il modo di farla, chi vuole creare problemi li creerà, e così via.

Però questa è una buona occasione per precisare le cose. Fra le funzionalità nuove di BlogBabel ce n’è una che permette di vedere di qualunque blog i link in entrata e in uscita con il nome del blog e il loro numero. Si può vedere chi linka chi, quante volte, i gruppetti di amicizie, i nanopublisher che si linkano praticamente solo fra loro (eccetto, a onor del vero si deve dire, alcuni di Blogosfere tipo Visti da lontano), chi ha molti blog e fa link incrociati fra questi, come fosse commerciale, e così via.

Inoltre i parametri che valgono ai fini della classifica sono nostri e al 75% sono proprio i link in ingresso. Le citazioni di Tumblr non valgono e tutto quello che si dice su Twitter non vale.

Un’altra funzionalità interessante è il nome e numero dei tag di ogni blog, che permette di vedere gli argomenti principali di ognuno. Il mio tag più usato è politica perché lo uso anche quando parlo di politica contemporanea dell’Asia o del fascismo in Asia. Il tag più usato di molti, invece, è il titolo del proprio blog.

Facile quindi aprire la pagina per sapere la vera posizione in classifica del blog, si può verificare! Cari malignetti della blogosfera, contenti?:)

Un'attendibilità da far paura

Prendo ad esempio la classifica Wikio: ad aprile ero 6000esima, ho scritto chiedendo perché, mi hanno risposto che per sbaglio non mi avevano indicizzato. E vabbè.

Maggio: sono 28esima.

Giugno: sono quasi 6000esima di nuovo. Ho scritto ben quattro volte chiedendo gentilmente cosa succedeva e non mi hanno mai risposto.

Luglio: sono 53esima.

Ne deduco che in Wikio le cose sono fatte un po’ a caso e che se una classifica, che dovrebbe avere dei parametri standard, funziona così, figuriamoci il resto dei servizi che non ha parametri fissi. Infatti fra le discussioni ogni tanto i miei post ci sono, ogni tanto no.

Aspettiamo Memesphere. A proposito, che voi sappiate è di Blogosfere?

Fra Riina e i Savoia metti la Moratti

MorattiStamattina, mentre sentivo alla radio che la signora <a href="Moratti, sindaco di Milano, è indagata per abuso d’ufficio, e invero assai me ne stupivo, pensavo che ci sono molte cose ben più difficili da digerire, al mondo.

Per esempio, ieri ero assai disturbata che c’era la serie su Totò Riina su Canale 5 e Grey’s Anatomy su Italia 1: che fare? O come dicono in Nepal, ke garné?
Ovvio, zapping sfrenato. Ma insoddisfatto, mi piace una cosa e lì sto, non saltabecco da una parte all’altra della TV.

Ma a coronare una giornata di duro lavoro è venuta la notizia che la famiglia dei legali di Riina ha chiesto il risarcimento per i danni subiti dall’imagine lesiva che viene fuori del loro caro nella serie Il capo dei capi.

continua


Il Sole 24 Ore e Blogosfere

Marco MontemagnoC’è chi non capisce perché il Sole 24 Ore abbia comprato il 30% di Blogosfere.

Io capisco benissimo invece: nel Far West di Internet si compra terreno, si guadagnano spazi. Che poi ci sia l’oro sotto o ci sia solo l’erba sopra non importa, tanto Web 2.0 è tutto edificabile. E’, credo, un investimento a lunga gittata.

continua