Tag Archives: blog

Sohaib Athar blogga il blitz in Pakistan con Twitter

Sohaib AtharLasciate in pace Abbottabad, Osama e Obama.

Le rivolte tibetane o in Cina riprese con i cellulari. Il blitz segretissimo contro Osama bin Laden messo su Twitter in tempo reale. Non c’è più un angolo del mondo segreto e al riparo da occhi e orecchie indiscreti.

continua


Cina, nuova protesta in Tibet (e nuova repressione)

Puntsok“Armoniose”, così ieri un portavoce del ministro degli esteri di Pechino ha definito le relazioni tra i circa duemila monaci del monastero buddista di Kirti e le forze di polizia cinesi che da settimane lo stringono d’assedio. (da Free Tibet)

Questa è la situazione fra il governo cinese e il monastero di Kirti, armoniosa davvero.

Puntsok, un monaco di Kirti di 21 anni, che vedete in foto, il 16 marzo si è dato fuoco ed è morto per protesta contro l’occupazione cinese del Tibet. Da allora la polizia di Pechino

continua


Giappone, una risorsa su Fukushima e il nucleare

esplosione a FukushimaSu quello che sta succedendo in Giappone voglio segnalare un blog, riprendendo la tradizione di Orientalia di segnalare altri siti o post italiani e stranieri. Si intitola “L’era atomica da Hiroshima a oggi” ed è pieno di notizie e risorse agiornatissime e, sopratutto, di prima mano. Per esempio su Fukushima riporta il comunicato stampa originale del Nuclear Energy Information Service, poi l’account Twitter sulla situazione, i video live dal Giappone (in giapponese, ma le immagini sono chiarissime ed esplicative più di una tesi di laurea) e così via.

continua


Il Fatto Quotidiano: Il multiculturalismo funziona ancora?

Giorni fa vedo un ragazzo magrebino fare pipì sul muro di un palazzo vicino casa. Mi sono un po’ scaldata, lo ammetto, gli ho urlato che faceva schifo e che queste cose non si fanno. Lui mi minaccia ma era ubriaco, neanche si reggeva in piedi. Cerca di venirmi addosso, mi scanso e lui cade – e chi s’è visto s’è visto. La cosa finisce lì.

Una sciura per strada – che si era guardata bene dall’intervenire, ovviamente – mi dice con tono sapiente: “non bisogna dire niente a questi qui perché è pericoloso. E comunque a casa loro lo fanno, quindi…“. (continua)

La secessione del Sudan e la Cina su Il Fatto Quotidiano

Mentre faccio una piccola lista dei suggerimenti per questo blog, scrivo. Anzi, in questo caso ho già scritto. Il 28 gennaio sera ho pubblicato il mio primo articolo Sudan, dopo il referendum sulla secessione probabile la nascita di uno Stato del sud sugli Esteri de Il Fatto Quotidiano. Che si aggiunge al blog, che va molto a rilento – ma non si può fare tutto: ora sto rivedendo la traduzione sanscrita di un lavoro che aspetta di essere pubblicato dal 2003 e, prima che l’impegnatissimo curatore del libro rimandi tutto un’altra volta, glielo voglio ridare.

continua


Suggerimenti per Orientalia: nuovo vestito e nuovo nome

Miei cari, come alcuni di voi hanno già notato ho cambiato il layout di Orientalia4All. E ho accorciato il nome, almeno per adesso. Il nome è un po’ l’identità del blog e dell’autore, quindi ci ho pensato molto.  Era da un paio di anni invece che avrei voluto cambiare il layout ma, ovviamente, mi devo affidare ad altri.

Ci sono ancora molte cose da sistemare, per esempio le categorie,  la barra in alto e così via, ma a me la nuova veste grafica piace davvero molto. La trovo elegante ed essenziale. Tutto merito del mago Fabio Cabula di Liquida, che ringrazio tantissimo e, per la parte di programmazione, di Ludovico.

continua


Obama, Hu Jintao e i piatti cinesi su Il Fatto Quotidiano

Enrica GarzilliIeri sera, con otto ore di ritardo dopo aver mandato il testo (che dicevo dell’efficienza?), Enrica Garzilli ha pubblicato un nuovo articolo su Il Fatto Quotidiano.

Parla della visita del presidente cinese a Obama e delle questioni sul piatto fra USA e Cina.

E anche dei 16.000 piatti e pezzi di porcellana che verranno usati

continua


Asia, la tolleranza non è abbastanza su Il Fatto Quotidiano

Enrica GarzilliVolevo solo annunciarvi che da oggi la Garzilli ha aperto un blog su Il Fatto. Era d’accordo con Peter Gomez da un po’ di mesi ma ma poi – sapete come vanno queste cose – vuoi per troppo da fare, vuoi perché non mi andava di oberarmi di un altro “incarico”, non lo facevo mai.

Beh, poi invece ho visto che anche

continua


Sei e oltre

E così sembra che fra pochi giorni festeggerò il sesto compleanno di Orientalia, e lo farò con una sorpresa: un layout nuovo, un vestitino nuovo di zecca e molto, molto elegante. L’ho ordinato su misura!

Poi ditemi se vi piace.

Halloween, come Bill Gates o come Steve Jobs?

Steve JobsI blogger americani stanno lanciando in scommesse su come si travestiranno i geeks – e non solo – per Halloween: da Bills Gates o da Steve Jobs?

La domanda mi pare oziosa: ci si traveste per fingere di essere diversi e concedersi qualcosa di più o di diverso, qualcosa di trasgressivo rispetto alla propria identità o alla vita usuale.

continua


Avanti

Indietro