Tag Archives: berlusconi

Con che faccia

taroccoSui tarocchi portati per spregio dai manifestanti del PdL a Roma anche Paolo Borsellino, identificato con la giustizia.

Forse non hanno perdonato l’ultima intervista che nel 1992 il giudice ha concesso a due reporter francesi, Jean-Pierre Moscardo e Fabrizio Calvi, in cui ha accusato Berlusconi di aver ospitato nella sua villa Vittorio Mangano, noto trafficante di droga e pluriomicida e uomo d’onore di Cosa Nostra.

continua


Lezioni di libertà alla stampa afghana: Italy partly free

Mentre rimbalza la notizia che i 19 paesi industrializzati membri del Club di Parigi, tra cui l’Italia, hanno deciso di annullare la totalità del debito dell’Afghanistan per un totale di 1.026 miliardi di dollari, si è aperto a Roma l’Italian Afghan Media Forum, inaugurato ieri ufficialmente dalla Farnesina.

continua


Viola che più viola non si può

mano violaOltre a Berlusconi, il silenzio pre-elettorale – che mi sembra una cosa che più stupida non si poteva pensare – e i continui attacchi ai poteri non totalmente manovrabili come la magistratura qualche altra forza assurge agli onori della cronaca, e che cronaca.

Il movimento trasversale che veste viola ma vede rosso sale sul palco della BBC News. Forse ora chi comanda ne terrà un po’ conto. Non tutto si compra.

Noi biodiversi e le elezioni

albero solitarioIl guardiaparchi era troppo zelante. Anziché limitarsi a punire chi gettava le cartacce, indagava davvero sugli abusi ambientali nel parco del Ticino. Dando fastidio anche a imprenditori amici di qualche dirigente del consorzio che gestisce la riserva naturale. Risultato: il guardiaparchi lì non ci lavora più (La Repubblica).

Tonnellate di petrolio sul Lambro. Scempio del Parco delle Cave da appena insediata la signora Moratti (di cui ho parlato più volte). E ora lo scandalo del parco del Ticino, per cui ci sono nove indagati fra cui Milena Bertani, presidente del Consiglio d´amministrazione, presidente di Federparchi Lombardia, ex assessore al Bilancio della regione, coinvolta in una vicenda di appalti sospetti, assolta e indicata da Formigoni come una vittima del sistema giudiziario. Da notare che Formigoni qualche giorno fa ha negato che ci sia un legame fra inquinamento e insorgenza di malattie.

Mi sembra che in Lombardia a livello di difesa dell’ambiente e corruzione le cose vadano decisamente male. Mi basta guardare fuori delle finestre per vedere gru e cantieri, tetti alzati di piani e palazzi storici sfondati, altro che 2010 anno della biodiversità, con un incremento esponenziale da quando è stata eletta la signora Moratti.

continua


Mills, oltre al danno la beffa

Per la Cassazione il reato di Mills c’è, ma è prescritto e quindi non è più perseguibile. Qualcuno esulta.

Richiesto però dalla Presidenza del Consiglio un risarcimento di 250.000 Eu per danno all’immagine. Povero Mills, non bastano i soldi già sganciati (per difendersi, ovviamente)?

Il paradiso del giornalismo

Free speechL’Islanda diventerà presto il paradiso del giornalismo su carta e online. Il Parlamento infatti sta per approvare un provvedimento chiamato Icelandic Modern Media Initiative per garantire e proteggere il giornalismo, specie quello investigativo, e tutte le libertà di espressione, convinto che la trasparenza e la totale libertà di informazione siano uno dei più importanti strumenti di democrazia. Garantirà anche la massima protezione per le fonti e gli informatori.

La legge applicherà la “best practice”, cioè prenderà il meglio dalle leggi e dalle procedure che tutelano la libertà di informazione di altri paesi. Sarà incluso nel provvedimento la legislazione dello Stato di New York che blocca l’applicazione delle sentenze sui casi che coinvolgono giornalisti nella Gran Bretagna, considerate le più restrittive del mondo. Sarà introdotta una legge

continua


Noemi Letizia pronta per la televisione

il Cavaliere

(Acqua e matite)

Sembra che presto potremo godere delle grazie della signora Noemi Letizia (chi non la ricorda?) in televisione. Non vedo l’ora, signora mia.

La proprietà transitiva di Avatar

BerlusconiAncora polemiche sul film Avatar, che rimbalzano su forum e mailing list di mezzo mondo. La regista Carol Gould afferma:

James Cameron’s depiction of Americans as vile oppressors practically invites terrorists to take up arms against the U.S. [La rappresentazione degli americani come vili oppressori praticamente invita i terroristi a prendere le armi contro gli USA] (Pajamas media).

Davveroi i valori – o i disvalori – veicolati da un film, un libro, un quadro, una foto, un video, una rappresentazione teatrale, un’opera d’arte in genere, possono invitare dei terroristi ad agire?

(Adesso però non correte a pubblicare sui blog il video o le immagini dell’aggressione a Berlusconi, per favore. Nella foto, l’avatar di un noto politico che governò nel Ventennio – c. 1925-1945).

Gli aiuti italiani per Haiti

Berlusconi e Bertolaso

Sta’ a vedere che l’incidente del Duomo gli ha tolto la sua famosa verve, ancora non si è esternato.

Sta crollando il primo impero rivisitato e scorretto

Fini BerlusconiFini il fuorionda delle polemiche (Il Corriere della Sera)

Fini è fuori onda (Libero)

Fini-Berlusconi scontro finale (La Stampa)

Finimondo (L’Unità)

Fini esonda (Il Riformista)

Fini capo dell’opposizione (Il Fatto Quotidiano)

Questi alcuni titoli dei giornali di carta sulla vicenda Fini-Berlusconi (video integrale di La Repubblica), mentre Di Pietro commenta senza troppi errori “Oggi sta crollando il primo impero rivisitato e scorretto”.

Come direbbe il saggio: quod non potuit PD potuit alleati.

Avanti

Indietro