Tag Archives: Africa

Asiatica Association, intervista a Ahmed Rashid di Enrica Garzilli

Asiatica AssociationAsiatica Association. Enrica Garzilli intervista Ahmed Rashid, il famoso giornalista e analista pakistano autore di “Taliban: Militant Islam, Oil and Fundamentalism in Central Asia” e “Descent into Chaos” appena due giorni prima il blitz contro Osama bin Laden.

A proposito del Pakistan Rashid ha detto che ci sarebbero nuove iniziative e collaborazione fra il governo statunitense e quello pakistano. Due giorni dopo, il blitz vicino Lahore.

continua


Apple batte Microsoft e si avvia al trilione

Apple e WindowsPer la prima volta Apple batte Microsoft. Infatti la Microsoft ha annunciato che il profitto netto per i mesi di gennaio-marzo 2011 è stato di 5,23 miliardi di dollari, cioè 760 milioni di dollari meno della Apple.

continua


Tim Hetherington e Chris Hondros, i video e le foto

Penso sia il miglior modo di ricordare i fotogiornalisti uccisi a Misurata.

continua


Sudan, una tragedia umanitaria

donne del SudanSul Sudan ho già scritto diverse volte. A Roma avevo un amico sudanese del sud, unico fra i tanti senegalesi. Ieri sera degli amici comuni mi hanno detto che un mese fa lui e la sua famiglia hanno lasciato la loro terra per problemi di confini e di pozzi d’acqua con i vicini di un’altra tribù, e se la stanno passando molto male.

Stamattina leggo su Al Arabiya che secondo le UN circa

continua


Immigrazione, prima le sigarette ora gli uomini

clandestiniParlando di immigrazione. Dopo tanto tempo ieri ho rivisto dei conoscenti torinesi che possedevano un magnifico campeggio su una costa ancora incontaminata della Calabria. Lo hanno ceduto quando hanno dovuto fare una scelta: o il campeggio rimaneva per giorni e giorni senza acqua, e questo ovviamente non era possibile, o accettavano il continuo aumento del pizzo chiesto dai maggiorenti locali. E non ci rientravano neanche più con le spese, lasciamo perdere il guadagno.

continua


Sudan e i cyber jihadisti

Jihad su YoutubeHo già scritto sul Sudan, un paese che seguo da sempre – e non solo per la questione del Darfur, ma per le conseguenze della colonizzazione anglo-egiziana e, più in genere, musulmana.

Le proteste antigovernative continuano e il paese si sta preparando a una massa di manifestanti che si organizzano

continua


Immigrazione, fare un bel respiro

immigrati a LampedusaI 27 Paesi dell’Unione Europea sono ‘pronti a dimostrare la loro concreta solidarietà’ agli stati piu’ investiti dai movimenti migratori e a fornire il necessario sostegno in base all’evoluzione della situazione’. Lo afferma la bozza delle conclusioni del Consiglio Europeo. La Commissione Ue, si legge, preparera’ un piano per la gestione dei flussi degli immigrati e dei rifugiati prima del Consiglio Europeo di giugno. Inoltre si lavorera’ per rafforzare la capacita’ operativa di Frontex. (ANSA).

Entro il 30 giugno si decide come migliorare la situazione degli immigrati dai paesi africani. Al piano dell’Europa seguiranno leggi, decreti attuativi e il cielo sa cosa. Ma

continua


L'India sulla Libia

indiaL’India “spera che gli attacchi aerei non portino un danno ancora maggiore ai civili innocenti, agli stranieri e alle missioni diplomatiche e il loro personale ancora in Libia” (Headlines India).

Mi pare che l’India sia una dei pochi stati che si è preoccupato della gente, del popolo che sta lì: cioè di quelli che soffriranno di più. Dei civili. Delle donne, dei bambini, dei vecchi, degli impediti e dei minori a vario livello. Degli animali. Perché le casualties sono loro, e ce ne sono sempre tante,

continua


Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano: Guerra in Libia, che deve fare l’Italia?

Il fatto quotidianoEnrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano. Perché ormai è ovvio: avremo la guerra in Libia, cioè alla porta di casa. Una guerra che coinvolgerà, a diverso livello di impegno, più nazioni.

L’Italia prima “rispetta” il colonnello, poi si allinea alle posizioni europee. Ora – secondo me – rischia di strafare. Mentre la Francia spara i primi colpi contro quattro veicoli militari, Gasparri dichiara che l’Italia farà la sua parte ma l’Onu si deve accollare il problema dei profughi, che non può essere solo italiano.

continua


8 Marzo in Sudan festa della donna

donna del SudanProprio così, in Sudan l’8 marzo, festa della donna, è stato festeggiato dalla polizia picchiando e sbattendo in galera circa 40 di attiviste che protestavano contro lo stupro e gli abusi di una di loro da parte di una banda di uomini dei servizi segreti del paese.

E confiscando le macchine fotografiche dei giornalisti

continua


Avanti

Indietro