Lavorare in Italia? Meglio tacere!

king-blues-we-are-fucking-angrySì lo so suona come un cahiers de doléances – ed è proprio un cahiers de doléances! Sto usando un’anagrafe italiana professionale online, il sito più grande e organizzato di una categoria di professionisti che fa questo di mestiere: cataloga e archivia dati pubblici, incluso indirizzi e email. Quindi saprà come tenerlo aggiornato, no? E’ uno strumento di consultazione usatissimo e molto pubblicizzato, tra l’altro, di cui vanno molto fieri.

Bene, sono indirizzi – e email – vecchi di anni. Ho controllato qualche email: è di gente in pensione anche da 5 anni! Quindi se gli scrivi torna indietro.

Prima di tutto gli enti pubblici dovrebbero usare una email di servizio che va sempre bene, invece usano quelle personali o personalizzate! Così se uno va in pensione o non risponde perché quel giorno ha i nervi la lettera è buttata.

E poi fare come in USA dove ogni anno ricontrollano indirizzi e email di tutti gli enti pubblici? Offrirebbero un vero servizio, cioè utile e aggiornato, e oltre tutto darebbero lavoro a diverse persone. Brilliamo sempre per la grande professionalità, non c’è che dire!



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.