L'animalista premiata: Sara Turetta

Con me la signora Sara Turetta di Save the Dogs, ex pubblicitaria milanese, è stata un po’ – diciamo – scontrosa, non si è mai degnata neanche di rispondermi quando le ho chiesto su Skype un’intervista per due articoli per Il Fatto Quotidiano sulle stragi di cani in Romania, però il presidente Napolitano premiandola con il titolo di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia ha riconosciuto l’importanza del suo impegno in favore dei nostri fratelli animali.

Ne sono felicissima, quindi, e mi congratulo con lei!

Se poi, come dicono (ma non ci credo), si è montata la testa con la politica beh, almeno lo ha fatto per una causa altamente meritoria. Salvare la vita ai nostri fratelli animali. (E comunque, che vi devo dire? Meglio lei di quelli che fanno le moine per farsi intervistare) Continua così Sara. Siamo orgogliosi di te, sappilo!

Questo è il comunicato stampa.

SARA TURETTA E’ LA PRIMA ANIMALISTA INSIGNITA DEL TITOLO DI CAVALIERE DELL’ORDINE DELLA STELLA D’ITALIA

La Presidente di Save the Dogs and Other Animals ritirerà il riconoscimento il 10 luglio prossimo a Bucarest

Martedì 10 luglio 2012 presso la Residenza d’Italia a Bucarest, Sara Turetta verrà insignita dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia.

Si tratta della prima attivista per i diritti degli animali a ricevere il prestigioso riconoscimento concesso direttamente dal Presidente della Repubblica Italiana e “dedicato a quelle personalità che si sono distinte per la loro vicinanza al nostro Paese e per l’attaccamento mostrati nel segno dei più alti valori sociali di convivenza e solidarietà”, come indicato nella la comunicazione dell’ Ambasciatore d’Italia a Bucarest.

L’onorificenza – recita la motivazione ufficiale – viene conferita in quanto “Sara Turetta costituisce una figura di assoluto rilievo nel movimento animalista in Romania. Mediante la sua opera e le sue battaglie civiche, ha contribuito in maniera sostanziale alla diffusione di una cultura animalista nel Paese, battendosi per i diritti degli animali e denunciando con forza ed efficacia gli abusi perpetrati contro di essi.”

La cerimonia di consegna avverrà nell’ambito di una cena di beneficenza in favore delle popolazioni emiliane colpite dal terremoto e del Comitato Italiano delle Associazioni e ONG italiane in Romania, di cui Save the Dogs è membro.

“Quando ho ricevuto la comunicazione da parte dell’Ambasciatore Cospito – spiega Sara Turetta – sono rimasta davvero colpita e commossa dalla notizia. Non solo perché è un grande onore essere insignita di un tale riconoscimento ma anche perché attraverso di esso viene celebrato il valore di chi si occupa della sofferenza degli animali. Inoltre – continua la Presidente di Save the Dogs – il fatto di ricevere l’onorificenza proprio a Bucarest assume un significato davvero particolare per me. Sono dieci anni che lavoro in Romania: qui ho amici e collaboratori ed è un Paese che amo profondamente.”

Save the Dogs and Other Animals opera nel sud-est della Romania ed oltre ai centri dedicati agli animali, gestisce progetti di educazione nelle scuole e il primo programma di pet-therapy con gli asinelli dedicato ai bambini disabili del Centro Don Orione di Bucarest.



Commenti

  1. sei un animo nobile cara boh

    tanti blogger di serie c, e non penne di primo livello come te, solo per il fatto che si è negata all’intervista, l’avrebbero criticata, ignorata, seppellita dalle loro inutili paginette

    tu invece, per amore degli animali, passi oltre le piccole meschinità internettiane, e questo mi piace

    Scritto da diegod56, 1 anno, 9 mesi fa


  2. Posso solo dire che sono stanca di sapere che migliaia di animali vengono torturati, abusati e uccisi tutti i giorni incessantemente 24 ore su 24..lo trovo vergognoso e riprovevole. Addolorata che bisogna fare lotte e arrivare ad onorificenze per far rispettare un semplice diritto, che è quello alla vita.

    Scritto da angela , 1 anno, 9 mesi fa


  3. Cara Enrica, grazie per avermi dedicato dello spazio sul tuo blog e per aver scritto–in passato–su Il Fatto della situazione dei cani in Romania. Mi perdonerai ma io non ricordo di averti mai negato un’intervista… parlo sempre con tutti, dai giornalisti della Padania a quelli di Libero, non mi sono mai negata a nessuno, anzi: considero il tema dei diritti degli animali un tema trasversale, senza colore politico, quindi più se ne parla e meglio è. Può darsi che la tua mail mi sia sfuggita tra le centinaia che ricevo ogni giorno, talvolta mentre sono in Romania tra mille urgenze.
    Inoltre la nostra addetta stampa, Selena Delfino, è sempre a disposizione dei giornalisti per fare da tramite e fissare eventuali interviste, e so che sei tra i suoi contatti.
    Quindi non esitare a chiamarci al numero 0239445900 qualora desiderassi parlarmi (ma tieni presente che da lunedì prossimo rientro in Romania per una settimana) oppure mandami una mail e fissiamo una chiacchierata su skype quando sono in Italia.

    In merito alla politica: non so chi dica una cosa del genere e ti ringrazio di non credere a tali affermazioni, anche perchè sono del tutto fuori luogo. Sono in contatto con alcuni parlamentari italiani, romeni ed europarlamentari di vari schieramenti per fare lobby sulla legislazione relativa al randagismo. I miei rapporti con la politica iniziano e finiscono qui.

    Un caro saluto,
    Sara Turetta

    Scritto da Sara Turetta, 1 anno, 9 mesi fa


  4. P.S. Nella nostra rassegna stampa ci sono interviste su Liberazione e su la Repubblica, oltre che su Il Giornale, LIbero e la Padania. Sono stata ospite di Radio Popolare molte volte, così come di RMC, Radio Svizzera Italiana… etc etc…

    Solo una precisazione :-)

    Scritto da Sara Turetta, 1 anno, 9 mesi fa


  5. Diego, quello che ha fatto e il simbolo che è diventato per la lotta per i più deboli è maggiore di tutto. Gli animali vengono primi su tutto.

    E anche il segnale che ha datto Napolitano mi pare forte, coraggioso e politico. Ci sono leggi in ballo in Italia.

    Scritto da boh, 1 anno, 9 mesi fa


  6. Angela, i diritti specie dei più deboli non sono mai scontati, purtroppo. Come i diritti die bambini, dei vecchi, dei malati. Dobbiamo prendercene cura noi che possiamo farlo, parlare anche per loro.

    Il modo con l’uomo tratta gli animali è vergognoso, ma si sta formando una nuova coscienza popolare su questo e l’onorificenza a Sara Turetta è un segnale forte. Ne sono molto felice.

    Scritto da boh, 1 anno, 9 mesi fa


  7. Finalmente ti sento Sara, grazie! Ti ho contattato per Skype, a suo tempo, specificando il perché, ma non ho mai avuto risposta. Non avevo tempo di chiedere l’intervista tramite l’addetta stampa (a parte che non sapevo che l’avessi), le cose nei quotidiani si decidono piuttosto al volo e volevo uscisse in tempo.

    Dico la verità, sono tutti ben pronti e felici di farsi intervistare (eccetto il vice CEO di Google, il cui portavoce all’inizio faceva molta resistenza–ma con tutti i miliardi di dollari implicati con le azioni ci credo bene–che comunque ha capitolato in circa mezz’ora;)) e ho sempre contattato direttamente tutti. Skype è ottimo perché assicura la reperibilità ovunque nel mondo, sempre.

    Comunque ora so come rintracciarti, se ne avessi bisogno.

    Complimenti per il lavoro svolto e continua così. Lo dico a nome mio e di tutti gli animali che ho avuto e che ho. E congratulazioni per il meritato riconoscimento!

    Scritto da boh, 1 anno, 9 mesi fa


  8. Cara Enrica, mi dispiace per il disguido via skype, di sicuro mi è sfuggito e magari vedendo un nome sconosciuto ho bloccato il contatto, me ne dispiaccio! Comunque Selena ti darà tutti i miei riferimenti, sono una delle persone più reperibili al mondo :-))))) grazie per le tue parole di stima, a presto e buon lavoro!

    Scritto da Sara Turetta, 1 anno, 9 mesi fa


  9. Sara, nella richiesta di contatto ho scritto precisamente chi sono e perché ti contattavo, testata e tutto. Non conosci me ma Il Fatto Quotidiano penso di sì.

    Selena mi ha gentilmente riscritto dicendo che la cosa migliore sarebbe contattare lei come servizio stampa. Ma in ogni caso, ripeto, ora so come contattarti casomai ne avessi bisogno.

    Grazie ancora e buon lavoro.

    Scritto da boh, 1 anno, 9 mesi fa


  10. ecco...speriamo non sia una delle solite: piccola fetta notorietà uguale a enorme snobberia...è questa la formula no? beh almeno lo fa per una buona causa...

    Scritto da sole, 1 anno, 9 mesi fa


  11. ma no Sole, ma no, tu sei troppo abituata a che fare con i politici...!:)

    Scritto da boh, 1 anno, 9 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.