Credibilità dei media: se davvero fossero stati gli Usa?

Notizia fresca di scienza con pesanti implicazioni politiche. Un medico statunitense dice che è sempre più chiaro che il virus della terribile malattia, che ha ucciso negli ultimi 20 anni 23 milioni di persone, non è passato dallo scimpanzè all’uomo, ma è stato sviluppato intenzionalmente dagli scienziati che lavoravano per il governo statunitense.

Un pensiero terrificante, specie considerando che ora al mondo sono stimate 45 milioni di persone sieropositive o malate e che sarebbe un esperimento governativo di armi biologiche. E considerando soprattutto che pare che sia stato “provato” sulla popolazione gay di New York, San Francisco e Los Angeles e sulle popolazioni nere dell’Africa Centrale negli anni 70 e 80.

La notizia si vocifera da anni ma ora sta girando come un tam tam su Internet. La fonte è un media americano online nero e pieno zeppo di pubblicità. Non mi sembra molto affidabile. Bisognerà quindi aspettare le prove scientifiche pubblicate nelle riviste accreditate. Ma se anche le trovassero, arriveranno mai a pubblicarle?



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.