Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano: India, vietato il film Aarakshan

Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano. In India il film Aarakshan è stato vietato in tre stati, prima di tutto dal ministro Mayawati Kumari signora degli elefanti, per alcuni dialoghi contro la legge delle quote riservate alle classi svantaggiate (come le nostre famose e mai rispettate “quote rosa”) e i Dalit. E in India si apre il dibattito sul rapporto fra intellettuali e politica. Quello che ha sollevato tante questioni sul ruolo avuto nel fascismo di due giganti della cultura come Giovanni Gentile e Giuseppe Tucci.

È uscito alcuni giorni fa, ma ancora prima di apparire sul grande schermo il film indiano Aarakshan, che in hindi sta per l’inglese “reservation”, è stato vietato nelle sale prima in Uttar Pradesh, lo stato più popoloso dell’India, poi in Panjab e infine in Andhra Pradesh. E sta scatenando una polemica infuocata fra chi difende il diritto di fare politica tramite un film, chi dice che l’arte dovrebbe essere apolitica, chi afferma che il problema sollevato non è stato risolto e chi dice che non spetta a un’opera d’arte risolverlo. E ancora, fra chi sostiene che toccare le corde di un argomento così sensibile come le quote riservate agli strati sociali svantaggiati nei posti pubblici sia pericoloso e chi ritiene che censurare un film non sia degno di quella che viene chiamata “la più grande democrazia del mondo”, un paese che si avvia a diventare la terza economia mondiale dopo Stati Uniti e Cina. (continua)



Commenti

  1. [...] Qui: Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano: India, vietato il film … Share var addthis_config = {"data_track_clickback":true}; Categoria: Arte e Cultura, India, [...]

    Scritto da Enrica Garzilli su Il Fatto Quotidiano: India, vietato il film … : Made in India, 2 anni, 8 mesi fa


  2. Potrebbe interessarti questa opinione sulla faccenda del giornale sanscrito Sudharma:

    आरक्षणचित्रविवादः

    आरक्षण नामकं चलचित्रं प्रदर्शनाय सिद्धं, किन्तु सर्वत्र तस्य विरोधिनः कोलाहलं कृत्वा प्रदर्शनस्य स्थगनं वाञ्छन्ति। उत्तरप्रदेशे पञ्जाबे आन्ध्रप्रदेशे च तस्य चित्रस्य प्रदर्शनं राज्यसर्वकारैः प्रतिषिद्धम्। कर्णाटकराज्ये जनसमूहाः चित्रस्य प्रदर्शनं प्रत्यबध्नन्। अमिताभबच्चनः चित्रस्यास्य नायक इति श्रूयते। चित्रे दलितविरोधिनी दृष्टिः प्रकाशितेति तद्विरोधिनाम् आक्षेपः।

    सर्वेषु विषयेषु दृष्टिद्वयं सम्भवति। का उचिता, का अनुचितेति जनाः निर्णयन्ति। सा दृष्टिरेव न प्रकाशनीयेति वादो न युक्तः। जात्याधारितम् आरक्षणम् अयुक्तम् इति तत्र नायको वदति चेद् वदतु। अभिप्रायस्वातन्त्र्य देशेऽस्मिन् वर्तते। जात्याधारितम् आरक्षणम् उचितम् इति साधयद् अन्यत् चित्रं निर्मीयतां नाम। किन्तु एतस्य चित्रस्य प्रदर्शनम् एव मा भूदिति कोलाहलोऽन्याय्यः।

    एवं पुस्तकानां वा वर्णचित्राणां वा विषये जनैः विरोधो न कर्तव्यः। विचारस्तरे विरोधः कर्तव्यः। आरक्षणचलचित्रस्य निर्माता प्रकाशझामहोदयः सर्वोच्चन्यायालयं गतः। तत्र न्यायः प्राप्स्यते इति अस्माकं विश्वासः। विजयताम् अभिप्रायस्वातन्त्र्यम्।

    सुधर्मा, १३ आगस्ट् २०११, शनिवासरः

    Scritto da Bos Indicus, 2 anni, 8 mesi fa


  3. A me sì, ora chiedo ai lettori se a loro interessa!

    Scritto da Boh, 2 anni, 8 mesi fa


  4. caro indicus, potresti fare meno lo sborone e mettere una traduzione?

    Scritto da sole, 2 anni, 8 mesi fa


  5. Sole dai! Se non sai il sanscrito mica è colpa sua.

    Scritto da boh, 2 anni, 8 mesi fa


  6. Essenzialmente l'articolo dice che si deve proteggere l'espressione libera in India, che film e libri non devono essere vietati, e che dibattiti su faccende controverse devono essere protetti ed incoraggiati.

    Scritto da Bos Indicus, 2 anni, 8 mesi fa


  7. Oddìo come Dipika Padukone è carina.

    Scritto da Bos Indicus, 2 anni, 8 mesi fa


  8. Sì molto. Ma di donne belle in India ce ne sono molte, di uomini molto meno.

    Scritto da boh, 2 anni, 8 mesi fa


  9. Sul primo, non posso che condividere, sul secondo, non sono in grado di esprimere un'opinione, ma altre donne mi hanno detto lo stesso a volte.

    Scritto da Bos Indicus, 2 anni, 8 mesi fa


  10. Ed è molto più carina di... Kareena!! Hihi!

    Scritto da Bos Indicus, 2 anni, 8 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.