Libri e Mondadori su Rai1: ti piace vincere facile, eh?

Ieri mattina al Tg1 della trasmissione Uno mattina in famiglia hanno trasmesso uno speciale su un manifestazione, in una cittadina al mare di cui non ricordo il nome, sui libri ancora da scrivere.

Hanno intervistato solo un autore famoso che pubblica con la Mondadori. Poi hanno inquadrato il palco. C’era solo il nome della casa editrice Mondadori. Probabilmente è lei che sponsorizza l’evento.

Ma io mi chiedo perché la televisione di stato, in una trasmissione così popolare e così seguita, trasmetta un evento così smaccatamente pubblicitario verso una certa casa editrice che, tra l’altro, è già grande di suo. Cos’è, un invito a leggere solo quei libri? Altri eventi in giro per l’Italia incentrati sui libri, o su altre case editrici, o su un genere letterario, come la Giornata mondiale della poesia 2011 che si svolge a Roma e in tante altre città d’Italia (eccetto Milano!), proprio non ce ne sono? Insomma: perché? Non è che ha qualcosa a che fare con Berlusconi e l’eventuale controllo sul direttore del Tg1, vero?



Commenti

  1. un connubbio che viene anche trasformato in forma politica come citatod a questo garnde giornalista

    Scritto da goffredo, 5 anni, 9 mesi fa


  2. Goffredo mi spiace ma niente link qui.

    Cita il giornalista magari. Grazie.

    Scritto da boh, 5 anni, 9 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.