Multiculturalismo problema o risorsa?

Multiculturalismo. Ne ho parlato a febbraio su Il Fatto e ho suscitato molte polemiche e un centinaio di commenti opportunamente cancellati dalla redazione.

Il punto era: chi arriva qui si deve integrare anche culturalmente, o no? E che limiti ci sono, che privilegi, che obblighi reciprochi?

Oggi, in relazione ai fatti accaduti a Olso, leggo un bell’articolo della Reuters sul "problema" multiculturalismo e immigrazione.

Se il multiculturalismo è una risorsa a tutti i livelli, io direi che il vero problema è quello dell’immigrazione selvaggia e sregolata e dei sensi di colpa dell’Europa coloniale che accetta e aiuta anche quelli che a rispettare le leggi e a dare un contributo alla società non ci pensano nemmeno. Alla pari. E acdeguati al meglio, non ai nostri politici o alla massa di fanfaroni e ciarlatani che ci sono in giro.

Inoltre mi ha fatto molta impressione, lo ammetto, che alcuni degli immigranti appena salvati dai barconi a Lampedusa appena messo piede a terra abbiano fatto una manifestazione per protestare per la mancanza di strutture adeguate. Se qualcuno mi salvasse la vita, se qualcuno mi sfamasse (e magari in futuro mi desse un lavoro comunque meglio pagato che nella mia terra e comunque a condizioni migliori), francamente io sarei solo riconoscente.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.