Non chiedere, non dirlo: gay e lesbiche nell'esercito

E’ ufficiale: il Pentagono americano è pronto a certificare che l’esercito statunitense accetterà truppe gay e lesbiche.

In realtà la legge era passata l’anno scorso ma era stata rigettata. Ora il presidente Obama, il segretario della Difesa Leon Panetta e l’ammiraglio Mike Mullen, che presiede i capi di Stato maggiore riuniti, firmeranno un certificato che attesterà che gay e lesbiche possono entrare nell’esercito dopo essersi dichiarati ufficialmente, dopo il famoso coming out.  Fino a ora la policy era stata quella di “non chiedere, non dirlo”. Nell’esercito insomma non erano tutti eterosessuali, ma non si doveva chiedere né si doveva dchiarare.

 



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.