Gurkha del Nepal: ci arriverano in bara a Strasburgo?

gurkha del NepalI terribili gurkha del Nepal (in foto), combattenti che discendono dall’originario staterello che ha conquistato, con la politica e con le armi, gli altri stati confinanti per diventare poi l’odierno stato, famosi per il loro eroismo, la loro abnegazione e la loro fedeltà, sono stati impiegati nelle fila dell’esercito dell’Impero Britannico al tempo della colonizzazione dell’Asia.

Non potevano assurgere ai più alti ruoli, come non potevano gli indiani, peraltro, ma costituivano lo zoccolo duro dell’esercito. Ed è proprio per l’esercito via terra che la Gran Bretagna, che aveva una flotta potente, ci teneva all’India anche dopo che l’aveva ripulita ben bene.

Bene, dicevo che i terribili e temobili gurkha, o gorkha, chiedono che venga loro riconosciuta la pensione a cui hanno diritto. Chiedono cioè alla UK una pensione uguale a quella dei colleghi britannici o del Commonwealth. Non l’hanno ottenuta, benché abbiano ottenuto di vivere in Gran Bretagna, e così si sono rivolti al Parlamento europeo a Strasburgo. Che prenderà in esame il loro caso se va bene entro il 2012, se no gli anni dopo.

Ora, visto che combattevano prima della fine dell’Impero britannico in India – il Nepal non è mai stato parte dell’Impero-, prima del 1945 diciamo, e avevano almeno 16 anni, mi sembra che fosse questa l’età minima, vuole dire che ora i gurkha ex militari avranno tutti almeno 90 anni. Non vi pare che la corte dovrebbe accellerare un po’ i tempi?



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.