Lavoro in Italia: poco, malfatto e altro

muratore scansafaticheAnche stamattina sono arrivate a casa le truppe cammellate. In realtà sono solo due, un imbianchino e l’aiutante – perché il geometra, che dovrebbe sovrintendere e controllare, ovviamente sta in un suo cantiere e non qui, dove viene pagato lo stesso dal condominio – ma fanno sporco e caos per 10. Il lavoro da fare è infatti la riparazione di un danno condominiale, pagato dall’assicurazione. E qui cominciano le dolenti note.

Riassumo solo due delle principali. Hanno detto che coprivano tutto ma non hanno portato teli e plastica. Quando ho puntato i piedi prima hanno provato ad alzare la voce, di solito funziona, poi hanno tirato fuori qualcosa, non tutto. Infatti metà mobili e metà librerie sono ricoperte da uno strato fino di polvere bianchissima. Vengo a sapere che il materiale è calcolato nel prezzo coperto dall’assicurazione. Che pensava di farci il bravo geometra?

Ma il bello è altro. Per due giorni non hanno fatto quasi niente – incluso un’ora e un quarto di pausa pranzo, diverse pause sigaretta e così via. Poi, dopo averlo restaurato, hanno dipinto solo un pezzo di muro, lasciando la parte contigua sporca. La parete sì, il soffitto subito sopra la parete, che fa una specie di nicchia di circa 3 metri quadri, no. E sì che il geometra era venuto già due volte per vedere l’entità dei danni. Sapeva l’ampiezza del muro da dipingere, quindi.

Quando gli ho detto “almeno finisca il pezzo di soffitto, ché non rimanga un pezzo bianco e uno nero” apriti cielo! Prima fa l’offeso, poi si altera – e figuratevi io quanto ero alterata, anche se mi controllavo -, poi mi dice che in effetti ha concordato solo per quel lavoro con l’assicurazione (se è vero che ha detto così, ovviamente, e non ha detto di più ma ha fatto di meno). E l’altro pezzo? Si usa che la gente si metta d’accordo con lui e lo paghi a parte.

Mancanza di lavoro, dicono. Ma quando c’è, spesso e volentieri qui in Italia si fa così. Così come? Trovate voi un aggettivo giusto. Io lo ometto per non rischiare cause di diffamazione.

Ps: Vengo a sapere da amici su Facebook che dietro congruo compenso imbianchini e muratori tengono tutto pulito e, se sporcano, ripuliscono tutto loro!



Commenti

  1. Una volta dipingevo io casa, ma da un po’ di anni proprio non lo posso più fare. Per cui mi tocca rivolgermi ad artigiani. Ho trovato di tutto. Anche peggio di come dici tu. Anzi, devo dire che i peggiori sono quelli mandati dall’assicurazione (anche a me è capitato un danno coperto da assicurazione).

    Solo una volta ho trovato un’imbianchino che: era sempre puntuale (un giorno che non trovava parcheggio mi ha telefonato, e quando è arrivato 5 minuti in ritardo si è scusato), ha rispettato il preventivo, ha terminato un giorno prima, e ha lasciato tutto più pulito di come aveva trovato. E in più ha fatto un lavoro proprio ben fatto. Dimenticavo, il prezzo era veramente onesto, quasi il più basso di tutti i preventivi!
    Quest’anno l’ho richiamato per rifare la cucina. Purtroppo ha avuto un incidente d’auto e non può più lavorare.

    Pace e benedizione
    Julo d.

    Scritto da Julo d., 2 anni, 11 mesi fa


  2. Sul P.S. mi associo anche io, il mondo degli artigiani è vasto, poi si divide in foreste intere di artigiani improvvisati, senza esperienza, ma anche gente che lascia gli ambienti sporchi e fa pagare il lavoro NON puntuale come una botte d'olio! L'apoteosi è per me poi quelli che in pensione rigorosamente senza fattura vanno ancora in giro a farsi pagare quanto quelli che la fanno, e magari non hanno l'attrezzatura, improvvisano, te la chiedono a te, come può essere una scala e te la rovinano anche... e ci sono delle persone (e qui trovi tanti immigrati a mio avviso anche molto bravi) che sono bravi e si accontentano dietro regolare ricevuta fiscale! Sarò rompiballe ma se la facessero un pò di più tutti forse alla lunga vedremmo un pò tutti un regime fiscale più accomdante, ma si sa la vita è breve e chissenefrega...

    Scritto da Andrea Sassi, 2 anni, 11 mesi fa


  3. Intendi dire che i più bravi sono anche i più sfortunati? Che bisogna essere scorretti per farcela nella vita?

    Scritto da boh, 2 anni, 11 mesi fa


  4. Andrea, se imbianchini e muratori pagassero temo che i prezzi sarebbero il doppio. Che già sono cari, dato che per un paio di giorni di lavoro in nero uno che finirà il restante muro prenderà 300 eu in "amicizia". Va bene, ci saranno 30 eu di materiali. Però 270 eu per du egiorni fanno sempre quasi 6500 al mese netti. Poi ci vogliamo pagare INPS, per carità, la benzina (che scaricano), pennelli ecc., ma se anche prednessero "solo" a 4000 Eu al netto di tutto sarebbero sempre tanti. Sempre in amicizia,

    Quanti lavori dichiareranno? Io credo che dichiarino solo quelli commissionati da palazzi e condomini, che chiedono la ricevuta. Il resto è tutto in nero. E sono così cari.

    Scritto da boh, 2 anni, 11 mesi fa


  5. La fine della frase "ma si sa la vita è breve e chissenefrega" viene fraintesa ma è molto, MOLTO ironica. la mia vita come quella degli altri passa, però se ce ne freghiamo in massa anzichè correggere il sistema, allora ci siamo risposti da soli. Non vorrei che ci fosse mai la possibilità di fare del nero. Facciamo che gli imbianchini e i muratori che hai citato prendono un calcio nel sedere e si adeguano come stiamo facendo noi alla globalizzazione e abbassano la cresta, che per fare "in amicizia" i lavori ti fanno pagare tanto quanto dei ragazzi albanesi (per esempio) che hanno meno pretese e meno bisogni voluttuari forse, si accontentano con tanto di fattura?

    Scritto da Andrea Sassi, 2 anni, 10 mesi fa


  6. Il nero lo pretendono caro Andrea, se no non lavorano. E' semplice. Neanche se gli dai 50% in più, lo hanno detto loro. Il punto è che questo sistema però conviene a noi al 10%, a loro al 100%. E poi a noi non so se sia vera convenienza dato che poi aumentano le tasse per tutti. Tutti quelli a reddito fisso e tutti quelli in regola, ovviamente.

    Scritto da boh, 2 anni, 10 mesi fa


  7. tutto il mondo è paese. ovunque vai il lavoro delle ristrutturazioni è il più marcio che ci sia!!!se poi vogliamo parlare di fare le cose 'in amicizia' dai su, noi italiani siamo i maestri...purtroppo!

    Scritto da sole, 2 anni, 10 mesi fa


  8. Ma come sei cinica Sole.

    Scritto da boh, 2 anni, 10 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.