Sohaib Athar blogga il blitz in Pakistan con Twitter

Sohaib AtharLasciate in pace Abbottabad, Osama e Obama.

Le rivolte tibetane o in Cina riprese con i cellulari. Il blitz segretissimo contro Osama bin Laden messo su Twitter in tempo reale. Non c’è più un angolo del mondo segreto e al riparo da occhi e orecchie indiscreti.

Sohaib Athar ha sentito tutto e l’ha riportato su Twitter. Lui è un programmatore di 33 che vive ad Abbottabad, la città dove è stato trovato Osama bin Laden. Quela notte ha sentito gli elicotteri sorvolare il composto, poi tanto chiasso. Dopo aver programmato tutta la notte voleva dormire ma non poteva. Non ha capito niente di quello che stava succedendo ma ha capito che era qualcosa di grosso. Lì la gente va a dormire alle 9 e se per tutta la notte c’è rumore è perché qualcosa sta succede. Di brutto, vista la zona.

La mattina dopo il blitz ha scritto su Twitter: “Bin Laden è morto. Io non l’ho ucciso. Per favore ora lasciatemi dormire“.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.