Osama bin Laden e l'inciviltà degli Stati Uniti

Torri gemelle a New YorkLa grande notizia in apertura al TG delle 7: in Pakistan è stato ucciso Osama Bin Laden, pare con un colpo alla testa. Hanno mostrato la gente in giubilo in USA e poi il volto del terrorista.

Sono rimasta disgustata non solo perché mi sembrava sinceramente un volto sfigurato, diciamo meglio torturato, ma anche perché festeggiare la caccia e l’uccisione di un uomo mi sembra un grande segno di inciviltà.

Gli USA non erano i paladini dei diritti umani nel mondo? Cacciare, braccare e uccidere un uomo, forse anche torturarlo, chi sa, e mettere il suo volto alla berlina sui TG di mezzo globo, rientra nei diritti umani?

Che immagine danno poi ai ragazzi che per sbaglio vedono un telegiornale, che magari sfogliano una rivista? Soprattutto, che valori trasmettono?

Mi sembra anche un errore strategico: ho paura che quel volto diventerà presto il simbolo di un nuovo terrorismo.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.