Giappone, una risorsa su Fukushima e il nucleare

esplosione a FukushimaSu quello che sta succedendo in Giappone voglio segnalare un blog, riprendendo la tradizione di Orientalia di segnalare altri siti o post italiani e stranieri. Si intitola “L’era atomica da Hiroshima a oggi” ed è pieno di notizie e risorse agiornatissime e, sopratutto, di prima mano. Per esempio su Fukushima riporta il comunicato stampa originale del Nuclear Energy Information Service, poi l’account Twitter sulla situazione, i video live dal Giappone (in giapponese, ma le immagini sono chiarissime ed esplicative più di una tesi di laurea) e così via.

Particolarmente belle ma terrificanti le foto originali dell’AJW Asahi Shimbun (cioè l’Asahi Japan Watch). Sono sul loro account Facebook e chi non iscritto al social network perde davvero molto. Può comprare però a pochi euro un abbonamento iPhone e iPad – che questo mese costa 0,99 Eu -, che offre notizie politiche ed economiche aggiornatissime non solo sul Giappone, ma anche sulla Cina e la Corea.

Chi non ha neanche questo si accontenti di quello che passa la TV o la Rete.
Ma forse farebbe bene a modernizzarsi un po’.

Tra l’altro, il blog che ho segnalato è ospitato dal’Università di Chicago, che paga per tutto (tecnici, server e così via). perché in USA sanno che la cultura si fa in molti modi e che bisogna sostenerla, aiutarla, incoraggiarla. Mi direte: ma è una università privata! Sì è vero ma ai meritevoli viene data la posisbilità di borse di studio che coprpno tutte le spese e un lavoro all’interno della struttura, che ti permette di avere il tempo di frequentare i corsi e studiare. E, credetemi, in tantissimi vincono le borse. Se non al primo magari al secondo anno. E l’università si prende anche la briga, uan volta finito, di aiutarti attivamente a trovare un lavoro adeguato.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.