Anche in India scandalo Gandhi: cherchez la femme

Rahul GandhiParlo di Rahul Gandhi, il figlio di Rajiv (primo ministro, assassinato nel 1991), che a sua volta era il figlio di Indira Gandhi (primo ministro, assassinata nel 1984) che a sua volta era la figlia di Jawaharlal Nehru (primo ministro, morto di infarto nel 1964).

Questo pupone, Rahul, anno di nascita 1970, membro del Parlamento indiano nel Lok Sabha – che è la Camera Bassa o la Camera dei Deputati -, bello alto e sempre sorridente, un po’ bubbo grasso e un po’ sogno di tutte le ragazze da marito, deve affrontare le pesanti accuse dell’Alta Corte di Allahabad.

Pare che il 13 dicembre 2006, insieme a cinque amici stranieri, abbia violentato una ragazza di 24 anni, Sukanya Sing, e poi questa sia sparita insieme ai suoi genitori. Secondo me ha avuto paura, la famiglia Gandhi ha un potere immenso in India.

Mi dispiace per lei, ovviamente, ma non ho potuto fare a meno di sorridere pensando che, dopo tutto, quello che succede qui in Italia fra i nostri politici e le papi-girl non è il massimo che può accadere. Come dire, al peggio non c’è mai fine.



Commenti

  1. Enrica, tutto il mondo é paese, no, partenopeo, no. Tutto il mondo é PAPIII!!!! Cheers!

    Scritto da Andrea Sassi, 3 anni, 6 mesi fa


  2. Così fan tutte (e tutti)

    Scritto da boh, 3 anni, 6 mesi fa


  3. @Andrea Che vuoi dire che tutto il mondo è un paese partenopeo?

    Scritto da Mimmo Torrese, 3 anni, 6 mesi fa


  4. In effetti Andrea non ho capito neanche io, ma ho inteso che è un detto napoletano. A ripensarci, invece..

    Scritto da boh, 3 anni, 6 mesi fa


  5. [...] Via Enrica Parlo di Rahul Gandhi, il figlio di Rajiv (primo ministro, assassinato nel 1991), che a sua volta [...]

    Scritto da Bunga Bunga violento made in India, 3 anni, 6 mesi fa


  6. Evito i luoghi comuni perchè non pensate minimamente che sia razzista o della lega. Partenopeo era un gioco scemo di parole per arrivare a PAPI. Se poi mi contestate che vorrei prendere in giro Berlusconi dandogli del PAPI come lo fa mezzo mondo e la stampa, e indicando un analogia come quello che ha fatto (seriamente) il sig. Gandhi con quello che (non se ne capisce mezza se è tutto vero o no) quello che tenta di sdrammatizzare Berlusconi... ah... mi sa che chiedo scusa a tutti.

    Scritto da Andrea Sassi, 3 anni, 6 mesi fa


  7. scuse accettate da tutti i partenopei, MImmo incluso:) (vero Mimmo?)

    Scritto da boh, 3 anni, 6 mesi fa


  8. Vero, Enrica, al peggio non c'è mai fine, e magari il giovane Gandhi è colpevole. Ma per dichiararlo tale non dovremmo aspettare che sia condannato? Non è solidarietà maschile, è garantismo :-)

    Scritto da marco restelli?, 3 anni, 6 mesi fa


  9. Infatti Marco ho scritto "pare", cioè sembra, cioè non si sa se sia vero.

    Scritto da boh, 3 anni, 6 mesi fa


  10. La verità non si saprà mai.

    Scritto da Bos Indicus, 3 anni, 5 mesi fa


  11. [...] India si è celebrata Holi, la festa in cui la gente canta balla e si getta addosso l’acqua [...]

    Scritto da Holi in India, la festa | Orientalia, 3 anni, 5 mesi fa


  12. mi sembra strano....noi, in India, non crediamo che Rahul abbia fatto una cosa del genere e pare che tutto sia stato montato molto bene, ai tempi, per creare scandalo..... qui si respira un'altra aria, la famiglia Gandhi è fonte di rispetto per tutti -o quasi- cioè opposizione esclusa

    Scritto da Sandra, 3 anni, 4 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.