Cacciare i cacciatori

uccellino

Non è che scriva sempre di politica e Asia come qui. Spesso parlo di qualcosa che mi fa imbufalire, come questa.

Oggi passavo davanti alla Rinascente e sotto i portici c’era un omino che vendeva richiami per uccellini. Un altro omino si è fermato e ne ha presi 10, di diversi tipi di uccello, e mi è parso di capire alcuni per maschi e altri per femmine.

Ma dico, poi mi si parla della nobiltà della caccia e cavolate varie: dove sta la nobiltà nell’attirare un povero animale in primavera, nel periodo cioè dell’accoppiamento, tramite il richiamo di un finto partner, per poi prenderlo a fucilate? La caccia è un’attività da bandire completamente, in ogni caso e in tutti i modi, ma per quella fatta con i richiami, le tagliole e le trappole, come nel bresciano, metterei la gente in galera e butterei le chiavi.

(foto di una ciancia di Terre basse)



Commenti

  1. Ho visto migliaia di volte l'omino che vende i richiami in quella zona, ma non avevo mai visto acquirenti

    Scritto da ex-xxcz, 6 anni, 9 mesi fa


  2. Anche tu? Beh, se ci sta comunque è ovvio che qualcosa vende, altrimenti non ci starebbe.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  3. L'uomo si copre spesso di disonore commettendo indegnità e meschinità e questa è una.

    Scritto da Alexis, 6 anni, 9 mesi fa


  4. Assolutamente sì, e una delle più meschine commesse verso gli esseri viventi.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  5. ps Avrei pensavo che tu fossi a favore della caccia.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  6. Non certo questa caccia. Diverso è andare in terre selvagge e cacciare per cibarsi.

    Scritto da Alexis, 6 anni, 9 mesi fa


  7. Se mi dici, caro Alexis, dove mai si trovano ancora popoli che abitano in terre selvagge e cacciano per cibarsi allora sottoscrivo la caccia (per loro).

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  8. Io educo i miei figli ad amare gli animali ma gli uccelli sono così estranei e così diversi da noi, non credi? Mi piacciono ma li sento lontani.

    Scritto da Valeria Inzaghi, 6 anni, 9 mesi fa


  9. In effetti pare che l’uomo senta lontani e distanti gli uccelli perché è un mammifero, quindi qualche ragione c’è.

    A me invece fanno una tenerezza infinita, sarà che sono cresciuta con un cardellino per amico.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  10. Non trovo che la caccia debba venir bandita (cit) completamente, in ogni caso e in tutti i modi. Ma sono d`accordo sul fatto che debba essere fatta con un etica e con "mestiere"!

    Scritto da Ivan, 6 anni, 9 mesi fa


  11. Perché non sei d'accordo Ivan?

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  12. Grazie Enrica, mi fa molto piacere che una delle mie foto serva a una denuncia di questo genere. Mi consola un amico che compra anche lui i richiami, ma per donarli ai nipoti e poi con loro passare i pomeriggi in giardino a guardare gli ucellini ed a insegnar e ai bimbi abitudini, e canti e riempie il giardino di nidi artificiali per dar loro dimora. In un incavo d'albero abita la civetta, su un gelso ha il nido l'usignolo, nel prato si vede l'upupa che col lungo becco cerca nella terra…

    Scritto da Vera, 6 anni, 9 mesi fa


  13. Che bello, che bell’uso dei richiami! Anche io nutro gli uccellini qui sul terrazzo ma non ho mai pensato ai richiami.:) e anche sui tetti qui vicino c’è spesso una civetta:)
    L’upupa manca, eppure mi piacerebbe perché porta molta fortuna.

    Tu fai foto bellissime, fra l’altro. Non so se lo siano tecnicamente perché non ci capisco, ma sono sempre belle e poetiche.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  14. nel bresciano c’è un problema anche legato alla gastronomia: in alcuni piatti, alcuni usano accompagnare alle altre carni gli uccelli piccoli, che immagino non si comprino in una normale polleria, e non vorrei, anche se non ho certezze, che l’uso intenso delle trappole sia da considerare connesso a questa usanza alimentare

    a consolazione posso dire che le persone che conosco io in val trompia da anni hanno smesso di andare a caccia, proprio perchè gli è sembrata crudele, nonostante fosse una tradizione consolidata da generazioni

    personalmente sono molto contrario alla caccia, ma parzialmente comprendo il discorso di ivan; quando tu minacci di proibire "in toto" la caccia (come sarebbe giusto), hai però l’effetto di "compattare" lo schieramento dei cacciatori, per cui anche quelli meno estremisti, quelli che accettano un ragionamento ecologico serio, quelli che comprendono i danni della caccia indiscriminata, finiscono per trovarsi appiattiti nella trincea degli oltranzisti, come è accaduto in occasione del referendum; ora, nonostante questo, io sono per l’abolizione dellla caccia, ma comprendo anche il ragionamento di ivan

    Scritto da diego, 6 anni, 9 mesi fa


  15. io sono d'accordo con te. proibire la caccia sarebbe una cosa civile da fare!ci possiamo benissimo cibare di carne di altri mammiferi, non c'è per nulla bisogno di strappare uccellini dai loro nidi! ps bellissima foto, mi fa venire una tenerezza infinita…

    Scritto da sole, 6 anni, 9 mesi fa


  16. Diego, grazie della informazione, consolante. Ciò non toglie che la caccia vada abolita. (Quale ragionamento è quello di Ivan? Dice solo che non concorda, senza dire perché)

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  17. Sole, possiamo anche benissimo non cibarci di carne, a meno di situazioni di salute particolari! E solo cane o pesce allevati in un certo modo: costa di più ma merita (anche riguardo al gusto).

    Anche a me la foto suscita una tenerezza infinita. Vera ne fa spesso di bellissime (e anche la sorella, Terre Alte). E gli animali, specie quelli più deboli, mi tirano fuori quel poco di amore che mi è rimasto dopo il prolungato contatto con gli uomini.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  18. gli animali, specie quelli più deboli, mi tirano fuori quel poco di amore che mi è rimasto dopo il prolungato contatto con gli uomini

    affermazione molto amara, cara boh, però fondata

    e pensare che basterebbe poco, darsi una mano l’un l’altro, per essere sereni, e invece, c’è nell’essere umano un egoismo strisciante che prevale quasi sempre

    mi viene in mente il bell’articolo che hai scritto sul nepal, dove si accenna alla gentilezza di quel popolo, e mi viene da riflettere: sarà forse il possedere poco, che rende migliori?

    Scritto da diego, 6 anni, 9 mesi fa


  19. Temo di si' Diego. E non accontentarsi mai di niente.

    Scritto da Boh/Orientalia, 6 anni, 9 mesi fa


  20. voglio dire è questo che rende peggiori: avere troppo e non accontentarsi mai di di niente.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  21. Temo di no. Anche i dalit ed i tribali mostrano fra loro, e l'uno verso l'altro, tutte le caratteristiche più brutte e brutali della razza umana. Né l'essere poveri né l'essere oppressi fanno nobili, purtroppo.

    Scritto da Bos Indicus, 6 anni, 9 mesi fa


  22. insomma, gentile indicus, aveva ragione hobbes e non rousseau

    Scritto da diego, 6 anni, 9 mesi fa


  23. intendevo appunto che se la caccia viene eseguita con leggi e criteri è una cosa necessaria, se riuscissimo a mangiare meno carne, più "di zona" e di stagione rispettando la caccia e gl animali.. siamo a cavallo :)

    Scritto da Ivan, 6 anni, 9 mesi fa


  24. è una cosa necessaria

    questo, francamente, non mi pare; è vero che non tutti i cacciatori sono uguali, ma comunque la caccia, da almeno due secoli, in occidente, non ha rilevanza alimentare, è, purtroppo, uno svago

    Scritto da diego, 6 anni, 9 mesi fa


  25. Bos, ovvio, ma la percentuale della bruttezza in chi ha veramente tutto e troppo e' molto grande e credo maggiore. Almeno per quello che ho visto.

    Scritto da Boh/Orientalia, 6 anni, 9 mesi fa


  26. Ivan la caccia e' necessaria a chi e per cosa?

    Scritto da Boh/Orientalia, 6 anni, 9 mesi fa


  27. bhe non so da dove vivete voi :) faccio il mio esempio ma grandi linee.. io sto in una valle dove ci sono, in fila per 40 km, una 20ina di paesi che hanno si e no massimo 3000 persone.. comunque siamo nella natura quella che si puo immaginare vicino alle alpi, molto bosco e molti animali, il fatto é che ora ci sono solo erbivori (si carnivori ma che non possono nuocere) e se manca il cacciatore naturale tipo lupo o orso il predatore nel caso cervo e camoscio ha una crescita paurosa.. questo porta a malattie e indebolimento dell`animale oltre a provocare danni a coltivazioni ecc

    Scritto da Ivan, 6 anni, 9 mesi fa


  28. Qui parliamo di cacciatori uomini Ivan! che c'entrano il lupo o l'orso?

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 9 mesi fa


  29. hehehhehe che appunto siamo noi il lupo e l`orso :)

    Scritto da Ivan, 6 anni, 8 mesi fa


  30. Viviamo indubbiamente in un ambiente "scompensato". I predatori naturali che regolano le popolazioni degli erbivori maggori sono quasi assenti, gli interventi di aiuto (perorati dalle associazioni di cacciatori per aver il permesso all’abbattimento di molti capi) all’alimentazione di cervi e caprioli durante l’ inverno contribuiscono a mantenere alto e sopra i limiti il numero degli ungolati, la continua erosione dell’habitat che noi operiamo impedisce un armonico reinserimento di lupi, linci, orsi. Malgrado ciò non credo proprio che per il contenimento delle popolazioni la caccia sia una soluzione accettabile.

    Chi mangia carne dovrebbe almeno una volta visitare un macello, prendere veramente coscienza dell’abbuso della vita altrui che l’occidente oppulente fa. Capire che la fettina asettica e senza sangue che sta comprando era un cuccuiolo che suggeva latte e muggiva a cui è stata recisa la giugulare e il cui sangue è colato nelle fogne.
    Bisognerebbe rendersi conto che di questo animale noi sprechiamo la maggior parte rifiutandoci di usare musetto, pancia, zampette, frattaglie: noi vogliamo solo fettine e fileto, e via buttiamo il resto nelle scatolette per cani e uccidiamo un altro vitello…
    Aiuterebbe a ripensare i propri consumi veder morire il nostro cibo. Chi scrive non è una vegeterana pura, occasionalmente mi capita di mangiare carne e derivati animali. Occasinalmente appunto, con parsimonia, e con un pensiero di gratitudine verso la vita sottratta, e che spesso ho visto sottrarre.

    Scritto da Vera, 6 anni, 8 mesi fa


  31. Certo quello che dici è in parte vero e come detto bisogna arrivare ad una soluzione che non sia quella di non mangiare carne.. io mangio carne si e no 1 volta alla settimana forse due se si fa qualche cena ma onestamente non mi sento "un verme" per questo.. ho amici vegetariani e vegani e durante le discussioni i temi son piu o meno sempre questi :) Io parlavo solamente della necessità in certe zone della caccia sempre e ripeto con severe regole e controlli.

    Scritto da Ivan, 6 anni, 8 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.