Anno 2010, ancora fame nel mondo

fame nel mondo

Secondo le ultime stime FAO 925 milioni di persone al mondo, circa 1/7 della popolazione globale, soffrono la fame o sono malnutrite. Di queste, oltre mezzo miliardo si trovano in Asia.

Io me ne ricordo spesso e non posso fare a meno di pensare, in questi giorni di festa più che mai, a quanto sia privilegiata e fortunata già solo per il fatto di essere nata da questa parte del mondo. Perché di là, se nasci in una campagna del Nepal o un barrio del Mozambico o dell’Angola, è veramente difficile sopravvivere.

Quello che più sconvolge è vedere che ci sono 19 milioni di persone che soffrono di fame anche nei paesi sviluppati. Da noi, insomma.



Commenti

  1. apro questo giornale e trovo questa immagine!! ma non è carino pensarci proprio adesso eppure c'è esiste la cosa mi spaventa molto.

    Scritto da Giovanna, 6 anni, 3 mesi fa


  2. Giovanna il fatto è che non è un giornale ma un blog!:) Comunque fa male anche a me, più che spaventarmi. Oddio mi spaventa pure, non so pensarmi come loro.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 3 mesi fa


  3. come sempre le tue segnalazioni, cara boh, sono essenziali e il tuo blog è vero giornalismo, per me

    veniamo alla questione

    io leggo la notizia da due punti di vista: uno ottimistico e uno desolato

    dato ottimistico:
    se gli esseri umani sono quasi sette miliardi, e quelli che hanno fame quasi un miliardo, basterebbe in definitiva una redistribuzione di 1/7 di quel che mangiano gli sfamati; quindi il dato significa che, volendo, al mondo c’è da mangiare per tutti, e che sono bugie quelle che attribuiscono la fame a penuria, la fame deriva solo da motivazioni politiche

    dato pessimistico: è evidente che se non si riesce a far mangiare la minoranza degli affamati ciò è dovuto ad una profonda ingiustizia e, in definitiva, alla natura malvagia ed egoista del bipede homo sapiens e la natura arrogante dei poteri costituiti

    del resto mario capanna nel bel libro "dal 68 al futuro" spiega che il reddito mondiale prodotto è circa quattro volte quello necessario a far mangiare tutti quanti

    la povertà non è una fatalità, è solo il furto dei ricchi a scapito dei poveri

    Scritto da diego, 6 anni, 3 mesi fa


  4. E come al solito Diego, secondo me, dici bene: la fame deriva da motivazioni politiche.

    E’ vero però che queste motivazioni sono antiche, risalgono al dopo-colonizzazione, e per sradicarle ci vuole tempo.

    Oltre tutto, alle multinazionali credo che faccia assai comodo far produrre nei paesi arretrati. Con uno sforzo tutto sommato piccolo mangerebbero tutti e bene, invece nel 2010 ancora lottiamo con questi problemi.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 3 mesi fa


  5. ps non so se ringraziarti per aver detto che questo è quasi un giornale!;) Ma so bene che lo hai fatto come complimento, quindi grazie di cuore.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 3 mesi fa


  6. certo cara boh, non è che declamando la verità si risolvono i problemi, ipso facto, ma almeno li si inquadra per quel che sono

    Scritto da diego, 6 anni, 3 mesi fa


  7. Rimango dell'idea che un buon governo, un governo dei migliori, magari con un organo sovranazionale che controlli tutti i governi, rimarrebbe la soluzione principe anche per distribuire i redditi. Mi permetto di sottolineare però che i ricchi e i poveri sono sempre esistiti.

    Scritto da Alexis, 6 anni, 3 mesi fa


  8. Questa idea del governo dei migliori suona come governo degli aristos, cioè l\’aristrocrazia. Mi pare che in Francia ci sia stata una rivoluzione o sbaglio?

    E poi chi decide chi sono i migliori?

    Sul fatto dei ricchi e dei poveri è vero, ma non per questo non bisogna fare niente. Anche i criminali sono sempre esistiti, il primo mi pare che fosse un tale Caino, e allora? Si lasciano fare?

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 2 mesi fa


  9. molto triste…che facciamo?come risolviamo?ma poi, vogliamo davvero risolverlo?

    Scritto da sole, 6 anni, 2 mesi fa


  10. Boh, sei in vacanza? (Speriamo). Sono ben 6 gg che non scrivi. ;) Un buon anno a te a e ai tuoi affezionatissimi lettori.

    Scritto da stefano / The Catcher, 6 anni, 2 mesi fa


  11. Questo e' il vero nodo della questione: le classi ricche dell'occidente, ma anche dell'Asia e dell'Africa, vogliono davvero risolverlo?

    Scritto da Boh/Orientalia, 6 anni, 2 mesi fa


  12. Stefano non sono stata bene, una banale ma lunghissima influenza che ho ancora dal 25 notte! E dato che sono stanca ho pensato di lasciare questa riflessione per il 2011.

    Tanti cari auguri a te e chi ci legge, che’ il nuovo anno porti serenità salute e allegria a tutti!

    Scritto da Boh/Orientalia, 6 anni, 2 mesi fa


  13. E’ da tanto che il 10% della popolazione mondiale detiene circa il 50% delle ricchezze del pianeta, con punte, in alcuni paesi, in cui si arriva al 10% contro il 70-80%. Ma una delle cose che desta ancora più sconcerto è lo spreco alimentare. In Italia, per esempio, più di 35 miliardi di euro (circa il 3% del pil) in alimenti viene buttato via, alimenti che potrebbero sfamare più di 600.000 persone. In Inghilterra ogni anno si gettano più di 6 milioni di tonnellate di cibo ancora buono per essere consumato. E così via. Insomma se nel mondo tutti volessero consumare (o sprecare) come si fa in Europa (o meglio una parte di essa) occorrerebbero, secondo la FAO, 3 pianeti per avere il cibo richiesto. Buon anno!

    Scritto da q.e., 6 anni, 2 mesi fa


  14. grazie boh, tanti auguri, avevo il sospetto che fossi indisposta,

    Scritto da diego, 6 anni, 2 mesi fa


  15. Caro q.e., non sapevo queste cifre globali sugli sprechi, sinceramente, ma mi basta vedere quello che buttano i condomini del palazzo dove vivo e capisco che ci si può arrivare senza sforzo. Dalle bistecche intere ai formaggi appena intaccati, pane, saponi quasi nuovi, tubi di creme, buste di farina mezze vuote (o mezze piene), dolci e così via. Per non parlare dei vestiti e delle scarpe, c’è gente chge non le fa risuolare neanche una volta.

    In Africa si passano le scarpe accmodate per generazioni, e neanche i poveri, ma la gente che se le può permettere. Un indiano di un qualsiasi slum con quello che buttano qui a casa mia ci sfamerebbe la famiglia per settimane.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 2 mesi fa


  16. Diego mi è ritornata incredibilmente! Sono uscita e zac. Sono oltre due settimane piene, anche se ora non ho la febbre.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 6 anni, 2 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.