Scrivere un libro per 1,5 milioni di dollari. Anticipati

Se uno si chiama Julian Assange si può. Infatti ha firmato un contratto da 800,000 $ con Alfred A. Knopf, la sua casa editrice americana, e 325,000 £ con Canongate, quella inglese, per scrivere la sua autobiografia.

Parlando con il Sunday Times, Assange ha detto che non vorrebbe scrivere questo libro ma ha molto bisogno di soldi perché per difendersi ha già speso £200.000, oltre 235.000 Euro. I soldi anticipati del contratto saranno usati per difendersi contro le accuse di stupro e per continuare a pubblicare Wikileaks.

Prevedo un 2011 facile per il nostro Julian. Chi sa come andrà a finire il processo per l’estradizione dalla Svezia che comincerà il 7 febbraio?



Commenti

  1. E' un libro da comprare subito, specie se nel libro è sincero.

    Scritto da Valeria Inzaghi, 3 anni, 3 mesi fa


  2. hai ragione Valeria, specie se il libro è sincero. Mi sa che il signor Assange ne ha da raccontare delle belle.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 3 mesi fa


  3. Questo Assange diventerà ricco.

    Scritto da Alexis, 3 anni, 3 mesi fa


  4. Mi sa proprio di no, Alexis.

    Scordi la causa in Svezia, e la ben più pericolosa richiesta di estradizione.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 3 mesi fa


  5. Pensi che scriverà anche di Wikileaks e come si è procurato tutti quei documenti Orientalia?

    Scritto da Valeria Inzaghi, 3 anni, 3 mesi fa


  6. Lo spero Valeria, ma credo che non potrà essere sincero al cento per cento. Userà il libro anche per difendersi.

    Scritto da Boh/Orientalia, 3 anni, 3 mesi fa


  7. quando un uomo è fortemente in pericolo, ha due modi di salvarsi: o essere del tutto scomparso, nascosto, oppure essere così sempre in vista da non poter essere ucciso senza grandi conseguenze mediatiche

    dunque assange deve stare il più possibile sul palcoscenico mediatico, per salvarsi

    e, ovviamente, guadagnare denaro, perchè esso è l’arma di difesa migliore, da sempre

    Scritto da diego, 3 anni, 3 mesi fa


  8. Giustissimo Diego, osservazione molto intelligente. Anche la seconda: il denaro aiuta (dicono al sud: il denaro scalda tanto)!

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 3 mesi fa


  9. Pare che questo signore illegale susciti simpatie anche quando si vende a caro prezzo, mi meraviglio molto. Mi sembrava una studiosa che difende la legge e pensavo che avesse lettori più amanti della Costituzione (per quanto la democrazia sia una chimera).

    Scritto da Alexis, 3 anni, 3 mesi fa


  10. che vi vuoi fare buon alexis, saremo affetti dalla sindrome di robin hood; comunque il tuo punto di vista è sempre interessante e non banale

    Scritto da diego, 3 anni, 3 mesi fa


  11. Alexis non mi pare di aver mai fatto mistero delle mie forti simpatie per Assange, per quanto diffidi di lui come uomo, non so perché. Sarà il viso un po’ ambiguo.

    Ma Wikileaks è meraviglioso e leggo montagne di documenti, e ancora ne ho migliaia e migliaia da leggere. Quanto alla legge infranta, voglio vedere quale. Quali saranno le accuse statunitensi.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 3 mesi fa


  12. Diego, io sono davvero affetta dalla sindrome di Robin Hood. Meglio della sindrome del bunga bunga, ammettilo.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 3 mesi fa


  13. Diego penso sia sbagliato difendere qualcuno che mette a rischio l'incolumità dello stato e di cittadini dello stato. Lei non la pensa come me? Robin Hood non faceva male a nessuno se non ai potenti.

    Scritto da Alexis, 3 anni, 3 mesi fa


  14. buon alexis, la penso diversamente, ma rispetto il tuo punto di vista, per nulla inferiore come autorevolezza al mio

    cara boh, mentre robin hood era un personaggio immaginario, la vicenda del bunga bunga appartiene alla realtà delle cronache, e questa non è una differenza da poco

    Scritto da diego, 3 anni, 3 mesi fa


  15. Ho letto non ricordo dove che anche Robin Hood e' esistito. Anche il signore del bunga bunga esiste, anzi, resiste. E' incrollabile.

    Scritto da Boh/Orientalia, 3 anni, 3 mesi fa


  16. ah ah ah…poverino (in tutti i sensi)!così pochi soldini gli danno? :-D comunque in effetti le cause sono cose sempre molto lunghe e dispendiose quindi quasi quasi ci credo…

    Scritto da sole, 3 anni, 3 mesi fa


  17. Sì infatti, anche io ci credo. Ne avrà abbondantemente bisogno.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 3 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.