Bullismo digitale

cyberbullyingUn nuovo crimine, il cyberbullying o bullismo digitale.

Il precedente, che ha fatto scalpore in USA, è il suicidio, il 22 settembre scorso, di un ragazzo di 18 anni, Tyler Clementi, che era stato filmato mentre andava con un uomo. Il video era poi stato mandato in streaming su Internet da due compagni di college.

Come può adeguarsi la legge? Non può farlo, risponde su The New York Times John Palfrey, professore alla Harvard Law School, perché la legge non può essere così specifica contro i crimini su Internet, visto che la tecnologia viaggia più veloce di ogni legislazione.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.