Berlusconi e USA, bunga bunga o economia?

BerlusconiWhat’s gone wrong? To quote the battle cry of the previous Democratic president, “It’s the economy, stupid.” The central explanation for Obama’s woes is that he inherited a dire economic situation and it hasn’t gone away: unemployment still stands at 9.6%. Administration officials insist that almost all of that damage was done under Bush, with 3m jobs lost in just the six months before Obama took over.

Bell’articolo del Guardian sulle elezioni di medio termine di Obama, che ha perso gran parte della fiducia degli elettori ma ancora non è fuori. Ancora c’è speranza. Il problema è sempre quello: la situazione economica in USA è disastrosa, con una disoccupazione è al 9,6%, anche se il danno fu fatto per la maggior parte sotto l’amministrazione Bush con 3 milioni di posti di lavoro persi nei sei mesi prima che Obama fosse eletto.

Tuttavia le aspettative su Obama erano enormi, è stato chiamato “salvatore”, e ora l’elettorato è deluso. Superman non ha salvato tutti.

Qui un giorno sì e uno no stiamo a discutere sulle amichette o le protegée di Berlusconi. Sì certo, se avesse – non sia mai! - abusato del suo potere per non far andare Ruby in comunità sarebbe gravissimo. Perché qui nessuno ha mai fatto una telefonata per aggiustare un concorso per l’amichetta o l’amata studentessa. E nessuno ha mai chiamato un collega per far ricoverare d’urgenza un familiare in un ospedale specializzato con una lunga lista di attesa. Noi non facciamo questo, e giustamente il Premier ha un ruolo istituzionale e non dovrebbe fare quello che nel Paese non si fa.

Eppure anche un professore o un medico hanno un ruolo istituzionale, se pure di minor rilievo – perché è in qualità del posto che ricoprono che possono aggiustare le cose per amiche e parenti. Non è che tutto questo scompiglio per l’ennesima velina o modellina di Berlusconi – che poi ci dovremmo essere abituati alle Ruby di turno e mi sembra molto più grave fare di una velina un ministro o un europarlamentare – serve a nascondere la verità sulla nostra economia, che non va affatto bene? Su una ripresa che non c’è, o che è molto più lenta del previsto? Sulle misure economiche che colpiscono in gran parte chi è già colpito, e scalfiscono appena chi già sta bene? Sui soldi per l’istruzione che mancano e, anzi, vengono sempre più tolti?

Penso che di questo ci dovremmo seriamente preoccupare, di questo dovremo parlare e pretendere chiarimenti dal Primo ministro, più che fargli le pulci, doverose ma esagerate, se davvero ha alzato il telefono per favorire Ruby o come si chiama. Le cose importanti non sono queste.

Se poi invece vogliamo prendere a pretesto l’ennesimo abuso di potere, se ovviamente di abuso si tratta, per far cadere il governo o per sputtanare Berlusconi, beh, ci sono stati motivi ben più gravi. In fondo Berlusconi avrebbe forse fatto quello che fa la maggior parte degli italiani con un minimo di potere fa ogni giorno. Altro che scandalo.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.