Berlusconi e USA, bunga bunga o economia?

BerlusconiWhat’s gone wrong? To quote the battle cry of the previous Democratic president, “It’s the economy, stupid.” The central explanation for Obama’s woes is that he inherited a dire economic situation and it hasn’t gone away: unemployment still stands at 9.6%. Administration officials insist that almost all of that damage was done under Bush, with 3m jobs lost in just the six months before Obama took over.

Bell’articolo del Guardian sulle elezioni di medio termine di Obama, che ha perso gran parte della fiducia degli elettori ma ancora non è fuori. Ancora c’è speranza. Il problema è sempre quello: la situazione economica in USA è disastrosa, con una disoccupazione è al 9,6%, anche se il danno fu fatto per la maggior parte sotto l’amministrazione Bush con 3 milioni di posti di lavoro persi nei sei mesi prima che Obama fosse eletto.

Tuttavia le aspettative su Obama erano enormi, è stato chiamato “salvatore”, e ora l’elettorato è deluso. Superman non ha salvato tutti.

Qui un giorno sì e uno no stiamo a discutere sulle amichette o le protegée di Berlusconi. Sì certo, se avesse – non sia mai! - abusato del suo potere per non far andare Ruby in comunità sarebbe gravissimo. Perché qui nessuno ha mai fatto una telefonata per aggiustare un concorso per l’amichetta o l’amata studentessa. E nessuno ha mai chiamato un collega per far ricoverare d’urgenza un familiare in un ospedale specializzato con una lunga lista di attesa. Noi non facciamo questo, e giustamente il Premier ha un ruolo istituzionale e non dovrebbe fare quello che nel Paese non si fa.

Eppure anche un professore o un medico hanno un ruolo istituzionale, se pure di minor rilievo – perché è in qualità del posto che ricoprono che possono aggiustare le cose per amiche e parenti. Non è che tutto questo scompiglio per l’ennesima velina o modellina di Berlusconi – che poi ci dovremmo essere abituati alle Ruby di turno e mi sembra molto più grave fare di una velina un ministro o un europarlamentare – serve a nascondere la verità sulla nostra economia, che non va affatto bene? Su una ripresa che non c’è, o che è molto più lenta del previsto? Sulle misure economiche che colpiscono in gran parte chi è già colpito, e scalfiscono appena chi già sta bene? Sui soldi per l’istruzione che mancano e, anzi, vengono sempre più tolti?

Penso che di questo ci dovremmo seriamente preoccupare, di questo dovremo parlare e pretendere chiarimenti dal Primo ministro, più che fargli le pulci, doverose ma esagerate, se davvero ha alzato il telefono per favorire Ruby o come si chiama. Le cose importanti non sono queste.

Se poi invece vogliamo prendere a pretesto l’ennesimo abuso di potere, se ovviamente di abuso si tratta, per far cadere il governo o per sputtanare Berlusconi, beh, ci sono stati motivi ben più gravi. In fondo Berlusconi avrebbe forse fatto quello che fa la maggior parte degli italiani con un minimo di potere fa ogni giorno. Altro che scandalo.



Commenti

  1. La questione è diventata un caso nazionale e non solo ma concordo con te Enrica, il caso appare più grave di quello che in realtà è. Credo che alla gente possa anche piacere un Primo ministro che favorisce le sue stelline, posto che abbia favorito Ruby.

    Scritto da Alexis, 3 anni, 11 mesi fa


  2. Già, in effetti c'è anche questa possibilità. Umano, troppo umano..

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  3. Alexis delle volte sei insopportabile non siamo tutti scemi qui ha fatto una cosa che non poteva fare. Spero che ci saranno le elezioni e berlusconi perderà sono sicurissima, chi lo voterà ancora?? La gente non lo ama più!!!

    Scritto da Giovanna, 3 anni, 11 mesi fa


  4. Non lo ama più? Di questo non ne sarei tanto sicura.

    Oppure non ama abbastanza qualcun altro da votarlo.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  5. la questione non è morale, ma etica: qualsiasi potere si ricopra, queste cose non si dovrebbero fare, altrimenti si è disonesti! il nesso con l'America, ma anche con altri paesi, ci sta nella misura in cui i "reati" (come sfruttamento della prostituzione - nel senso che tra la domanda e l'offerta ci sono gli intermediari) a sfondo sessuale, venendo alla luce, fanno scendere dal podio; certo che ci sono cose più gravi da risolvere (delle quali però il governo non si occupa, per incompetenza o interesse diretto - sfavorendo la crescita di un paese -, e reprimendo chi cerca di far valere i propri diritti), e proprio per questo, secondo me, si cerca di far leva su quel comportamento da buon padre di famiglia di cui parlano i nostri codici, per cercare di "buttare" un premier indegno. saluti.

    Scritto da angie, 3 anni, 11 mesi fa


  6. Appunto, il pretesto Ruby è pretestuoso. Per questo non è abbastanza forte.

    Forte sarebbe, come è forte in USA, un Primo ministro che non si occupa di economia e di risollevare le sorti del paese. Perché alle amiche o presunti tali del Premier e agli abusi vari ci siamo, purtroppo, abituati. Dirò di più: le fanno quasi tutti, in posti istituzionali, amministrativi, e anche in piccolo.

    (Etica o morale? Dipende dalle definizioni, sono sovrapponibili, in realtà)

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  7. Mi permetto di obiettare con Angie: il Premier è indegno perché fa fare brutta figura all'Italia verso l'estero, ma rispecchia chi lo ha votato e il nostro costume nazionale. E' tutto il Paese che è indegno, di bassa lega e molta volgarità, ben diverso dalle nobili tradizioni culturali che vanta.

    Scritto da Alexis, 3 anni, 11 mesi fa


  8. la questione a mio avviso è più complessa di quel che sembra

    il personaggio di cui parliamo da un lato colleziona brutte figure non indifferenti, e difatti a mio avviso, data la posizione di capo del governo, ha ragione chi ritiene che certi comportamenti sono lesivi del decoro della nazione, e ha ragione, ragionissima, a deprecarli

    però c’è un elemento diciamo che gioca a suo favore: più le fa grosse più assomiglia ad una vasta parte del popolo italiano, in qualche modo si verifica un senso di identificazione istintiva con gli istinti che albergano, magari nascosti sotto una patina sottile di buona creanza

    il problema nasce dal fatto che se appare in tv un politico che si proclama casto, oppure serio e non dedito a scappatelle erotiche, gli italiani, ormai disillusi, ormai scetticissimi sulle dichiarate moralità, finiscono per non crederci, e quindi, purtroppo, paradossalmente, un comportamento manifesto pare almeno sincero

    del resto, non nascondiamocelo, le escort di lusso non è che esistono per un uomo solo, visto il successo della professione si può ipotizzare che gran parte degli uomini di potere, dal manager medio basso su fino ai vertici, usufruiscano del lavoro di quelle signore e signorine

    certamente non tutti, certamente vi sono uomini seri che non tradiscono la moglie e al massimo quando vanno in giro si concedono una buona cena, ma temo che il dopo-cena se lo permettano in tanti

    che fare, allora?

    io direi che l’importante è per noi cittadini, noi poveracci che tiriamo la carretta per pagare il benessere della casta, almeno di essere puntuamente informati e, magari quei pochi che hanno ancora uno straccio di morale, specie se cattolici, tenerne conto nell’urna elettorale

    è chiaro che ci diranno che votiamo contro perchè sfigati e invidiosi, ma almeno facciamolo

    Scritto da diego, 3 anni, 11 mesi fa


  9. Il nostro paese è indegno sotto molti aspetti, ma certo lui non lo migliora.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  10. Diego, l’informazione è non necessaria, indispendabile, e il più completa e "vera" possibile, è ovvio. Ma non essere sommersi da scandali e scandaletti per soprusi tutto sommato di pocho conto. Se ha interferito è gravissimo, ovvio. Ma interferire o cercare di farlo nell’operato dei giudici è più grave. E il resto, che sappiamo.

    Morale, etica, non so: so che molti l’hanno votato perché "è stato bravo con le sue aziende, lo sarà con l’azienda Italia: diamogli una possibilità". La possibilità l’ha avuta, chiediamoci che ne ha fatto. L’università affonda: chiediamoci che sta facendo lui e il suo governo–o meglio che ha fatto per farla affondare. Per esempio.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  11. Hi, uno che è "bravo con le sue aziende", lo sarà sempre e solo per le sue, di aziende! Diciamo che molti italiani ignorano, perché le loro fonti d'informazione sono le di lui reti televisive (e lasciamo perdere ciò che non è stato fatto sul "conflitto d'interessi" anche da parte di altri che hanno governato!): il problema non è "andare a escort" (sempre che la professione sia stata scelta liberamente, e che il cliente non sia un utilizzatore "finale", come disse un avvocato), quanto piuttosto andarci con i soldi di tutti noi! Più che rispecchiarsi in tali attività (se non per l'aspetto che si vuole la donna come oggetto, una proprietà di cui disporre) molti lo avranno sicuramente votato perché certi di eludere le tasse; altri perché seguaci di una politica razzista quale quella dei suoi alleati; altri ancora perché ingenui - un popolo immaturo che ancora crede agli ipocriti - o più semplicemente vigliacchi!

    Scritto da angie, 3 anni, 11 mesi fa


  12. cara boh, sicuramente esistono momenti diversi di informazione; ad esempio, da una persona come te che opera nell’università, che insegna e fa ricerca, è di grande rilevanza avere impressioni di prima mano su quell’ambito così importante

    è vero che il gossip, le notizie pecorecce da B movie sono ridicole rispetto ai drammatici problemi nei quali ci troviamo come nazione; è vero, ma talvolta gli aspetti ridicoli e comici di un potere rimangono inevitabilmente amalgamati con la memoria storica; l’immagine di nerone con la cetra mentre roma brucia fa parte della memoria collettiva, così come certe mascelle volitive o certi baffetti; da sempre anche drammi immensi hanno le loro imamgini da operetta, da avanspettacolo; è un tutt’uno, cara boh, il drammatico e il ridicolo si mescolano sempre nella storia umana; ciò non toglie che parlar di cose serie sarebbe giusto, opportuno, ma la serietà, taluni personaggi, quasi non la meritano, neanche nel biasimo

    Scritto da diego, 3 anni, 11 mesi fa


  13. Angie, la posizione del "popolo immaturo" è molto pericolosa e porta a derive decisamente autoritarie: ti ricordo che in Pakistan è il ritornello dei vari presidenti, militari o "democratici", da Ayub Khan in poi, per giustificare la mancanza di democrazia e l'accentramento dei poteri, e in Italia lo diceva anche Mussolini. Solo per darti degli esempi.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  14. Diego hai ragione quanto a memoria storica e aneddotica: però noi, che le situazioni le stiamo vivendo e dovremo pur votare ancora, non fermiamoci a queste cose, ma vediamo nell’insieme l’operato di qualcuno *per noi*. Noi che scriviamo, leggiamo, pensiamo, forse un attimo più a lungo di altri.

    Non a beneficio di Ruby o altri, ma a beneficio nostro. Perché gli ideali si scontrano poi con la realtà e mi pare che la realtà presente, economica e sociale, non sia rosea. O sbaglio? I politici devono rendere conto di tutto, anche delle eventuali Ruby. Ma mi interessa assai di più che rendano conto dei tagli alle borse di studio per gli studenti universitari aventi diritto (ca. 80%), per esempio.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  15. sicuramente ci sono problemi ben più gravi dell'ennesima ragazzina di berlusconi ma secondo me ormai il cattivo gusto e la sfrontatezza oltre che al disgusto che suscita stanno diventando quasi più importanti dei veri problemi quali la giustizia che non esiste più se non solo per quei pochi, del tasso di disoccupazione, dei cervelli che vanno via, del buco nell'economia, dei tagli nella cultura e nell'istruzione, della malasanità ecc…che tristezza…mi fa proprio schifo pensare che noi l'abbiamo scelto. e se si va alle elezioni mica sono convinta che non vincerebbe ancora?in fin dei conti sono più o meno solo 14 anni che sta al potere…chiamasi democrazia la nostra giusto?

    Scritto da sole, 3 anni, 11 mesi fa


  16. Sole, infatti il problema è che lo fa lui, lo possono fare tutti. Se se lo possono permettere. Fare queste cose è diventato quasi uno status symbol.

    A parte che credo che questo stuolo di ragazzine che prima forse ci vanno insieme e poi lasciano dichiarazioni ai giornali siano in gran parte una montatura pubblicitaria (delle ragazzine stesse, per diventare "famose", o chi sa). Perché sono troppe, e soprattutto non è pensabile che, se Berlusconi fa certe cose, non si cauteli affatto, dopo tutto quello che è successo (Carfagna, Naomi, D’Addario e così via).

    A meno che non lo faccia apposta per rimanere popolare, chi sa.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  17. Su B ormai é tutto chiaro…….non pensate che dopo l'ultima sua uscita sia veramente necessario opporgli elettoralmente un bel candidato gay come Niki?

    Scritto da conigliazzo, 3 anni, 11 mesi fa


  18. A me Vendola non piace, sorry. Non mi convince. Però per B sarebbe davvero una sfida aperta.:)

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  19. Berlusconi go home!! davvero ha stufato ne combina ogni giorno una

    Scritto da Giovanna, 3 anni, 11 mesi fa


  20. In effetti..

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  21. a me Vendola piace!ed i Baresi hanno troppo spesso ultimamente dimostrato di saper lavorare davvero bene: vedi il sindaco, vedi gli ultimi 93 arresti ecc.

    Scritto da sole, 3 anni, 11 mesi fa


  22. Sole votalo, che ti devo dire? Per me non è convincente, poi magari ha fatto anche buone cose, non so, ma se una persona non mi piace non vado neanche a vedere.

    Certo, se si trattasse di scegliere o lui o qualcun altro andrei a vedere.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 11 mesi fa


  23. distinguerei la preferenza personale dalla strategia elettorale

    vendola per i miei gusti personali è troppo a sinistra, il mio candidato ideale sarebbe d’alema

    ma, strategicamente, è meglio che il centro sinistra proponga vendola, perchè alle prossime elezioni non sarà possibile strappare voti agli avversari, ma le vince chi riesce i "suoi" elettori a venire

    vendola potrebbe attrarre una vasta area del non-voto a sinistra che per esempio un bersani non riuscirebbe a catalizzare

    comunque, vendola ha anche delle qualità: ottimo oratore, personalità carismatica, buona fama come presidente della regione più avanzata del sud

    Scritto da diego, 3 anni, 11 mesi fa


  24. Cara Enrica (e diego), non ho letto tutti i commenti (sono tanti). Mi riferisco nuovo di zecca al contenuto stesso dle post, spero di non ripetere qualcosa già detto.

    Mi stupisco–positivamente–del fatto che tu Nerica non ti accanisca del (quasi non più) presidente Berlusconi, per la sua patetica debolezza verso il sesso femminile. Debolezza poi verso femmine di qualità morali e di intelligenza discutibile.

    E’ vero l’economia va male, e Mr.B non fa nulla. Molto peggio questo che le sue avventurette.
    Va male anche la ricerca. Ma come può capire la differenza tra produrre innovando, e vivacchiare, uno che appunto ha a cuore le gonne femminili, e a volte gonne di pessimo stile e qualità.

    E’ indubbia poi la manifesta incompetenza istituzionale della Gelmini, ad esempio. Ministro non all’altezza del ruolo. Maestra d’asilo, non ministro della ricerca. Meritoria dell’incarico più delicato per il settore innovazione, senza avere titoli pregressi.

    La debolezza del presdente verso il sesso femminile lo sta demolendo come figura di politico e uomo di stato anche nei confornti di chi ammira i suoi difetti di italiano, come esempio di arcitaliano. Di furbetto matricolato e simpaticone.

    Il presidente è arcinudo.
    Va bene essere un seduttore, e qui forse gli italiani glielo perdonerebbero, ma pagare per una misera e squalliduccia notte di sesso, e pagare carissimo (almeno 5.000 euro come affermano certi giornali citando Nadia Macrì, e mi pare a suo tempo la D’addario), ci si fa la figura del povero vecchietto che deve implorare, pagando, per avere attenzioni sessuali.
    E’ patetico.

    Un uomo di 70 e passa anni, figura alta del governo, proprietario di molte industrie e della TV e "seduttore" come lui pensa, ce lo si immagina nel privato con una moglie elegante e seducente. Come il premier francese.
    O seduttore, ma non a pagamento, come (ricordo) il B.Clinton di qualche anno addietro.
    Fascino del potere. Anche fascino oscuro magari.
    Questo è solo andare a marchette, come un pensionato di alto bordo, ma su viale Zara.

    E’ ovvio che il giudizio politico e di stato di un uomo così mentalmente offuscato non può essere all’altezza del suo ruolo. Se deve pagare per un po’ di sesso nonostante il suo potere enorme…. ma come fa a condurre l’Italia, che ha nel mondo meno potere di tutte le grandi nazioni, e necessita certo delle forze mentali e vivaci di un uomo (o donna) giovane e forte.

    Come può condurre lo stato una persona che si deve ridurre a pagare (carissimo) una donna per un po’ di… squallido sesso a pagamento.

    Scritto da Stefano / The Catcher, 3 anni, 10 mesi fa


  25. Diego hai ragione, ma una persona mi deve piacere, nel senso che ci devo credere, questo è il senso di "piacere". Se ho sentito dei discorsi e non mi è sembrato credibile perché dovrei votarlo?

    Tanto quanto a programmi è raro che un programma di un politico sia del tutto non condivisibile. Bisogna vedere se poi lo attua.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 10 mesi fa


  26. Stefano, per me il discorso è chiaro: da una parte la sua sfera privata non tocca la sua capacità/incapacità politica, dall’altra un politico lo voglio non dico casto, ma eticamente a posto.

    Deve essere, appunto, credibile e rappresentativo.
    E a me chi fa certe cose non mi rappresenta.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 3 anni, 10 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.