Banda larga a scuola: una questione di diritti civili

protesta per l'ADSLNon qui però, ma negli Stati Uniti, dove stanno potenziando in tutti i modi il libero wi-fi e le connessioni veloci nelle scuole elementari e medie.

La banda larga a scuola per tutti gli studenti è una questione di diritti civili e di sviluppo economico“.

In realtà gli americani sono preoccupati per il futuro perché gli studenti di Singapore sono più avanti dei loro in scienze e matematica e il 50% degli studenti in USA in classe non ha “classi con le connessioni veloci, i giusti tipi di software e i testi giusti.”

I nuovi obbiettivi dell’America sono: assicurarsi che ogni ragazzo sappia usare il computer prima dei 14 anni; educare i genitori alla tecnologia e il suo valore; fare di ogni classe una classe del XXI secolo.

E se offrissimo un viaggio premio a Berlusconi per frequentare una scuola americana, visto che ha dichiarato che “Quando ci sono cose da sapere io non ho bisogno di Internet perche’ ho Gianni Letta che e’ un Internet umano“?



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.