Sakineh Mohammadi Ashtiani: parliamone

simbolica donna iraniana

Chi sa perché stamattina all’alba, in altre faccende affaccendata, pensavo che l’extrema ratio del governo iraniano sarebbe stata quella di dire “la sentenza a morte per lapidazione contro Ashtiani è un nostro affare interno e non vi riguarda.”

E così è stato. nonostante le proteste dell’Unione Europea, l’Iran dichiara che di Sakineh Mohammadi Ashtiani non bisogna fare un caso di diritti umani e che le decisioni del suo sistema giudiziario non sono affare nostro.

Come la Cina dichiara sempre che non bisogna fare del Tibet un caso di diritti umani e che quello che decide il suo governo non è affare nostro.

Proprio come i mariti violenti, che affermano che quello che succede con la moglie è un affare loro.

Chi sa perché, chi abusa di un’altra persona dice sempre che gli altri non devono metterci becco. Chi sa perché.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.