Lo sguardo della tigre – Simboli e misteri dell’arte himalayana

JSAWSLa tigre in Asia è un animale carico di simbolismo. Infatti il dio Shiva, come gli yogin, medita sulla tigre. La terribile dea Durga, assetata di sangue, cavalca una tigre.

Secondo il calendario tibetano, inoltre, il 14 febbraio 2010 è iniziato l’Anno della tigre, che veniva considerata dai grandi poteri taumaturgici, e la biblioteca di Kaiser Shamsher Rana a Kathmandu è ornata all’ingresso da due enormi pelli di tigri, che un tempo vivevano libere nella giungla del Terai, che rappresentano la conoscenza. Il simbolo del Journal of South Asia Women Studies è proprio la tigre, forte, selvaggia e bellissima, che vedete a fianco.

Lo sguardo della Tigre – Simboli e misteri dell’arte himalayana è una mostra che si inaugurerà domenica 16 maggio e sarà aperta fino al 16 giugno al Museo d’Arte orientale Obrietan di Brendola (VI). L’entrata è gratuita. E’ un’allestimento di oggetti della vita quotidiana tibetana che prende in esame in particolare lo stretto rapporto tra la spiritualità e la vita di tutti i giorni: mobili, elementi di arredo e utensili cerimoniali illustrano la stretta relazione che lega la vita di quel popolo alla venerazione del Buddha.
Andateci, magari ci vediamo lì.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.