E ora si propone di arrestare Benedetto XVI

RICHARD DAWKINS, the atheist campaigner, is planning a legal ambush to have the Pope arrested during his state visit to Britain “for crimes against humanity”. (Times Online)

Fra il 16 e il 19 settembre il Papa Benedetto XVI andrà in visita in Gran Bretagna. Richard Dawkins, uno scrittore scientifico ateo, e il giornalista, scrittore e attivista politico Christopher Hitchens hanno chiesto agli attivisti dei diritti umani di intraprendere un’azione legale contro il Papa per arrestarlo. L’accusa? Crimini contro l’umanità.

I due pensano che si possa applicare lo stesso principio con cui fu arrestato il dittatore cileno Augusto Pinochet quando andò in visita in Gran Bretagna nel 1998. Dicono anche che il Papa non avrebbe diritto all’immunità come capo di uno stato, perché il Vaticano non è riconosciuto dalle Nazioni Unite e non avrebbe tutti i requisti per essere considerato una nazione a sé.

Ora, io capisco tutto: capisco l’ipocrisia di gran parte della Chiesa – sono andata molti anni a scuola cattolica e la conosco bene -, capisco lo sdegno e la ferita collettiva.

Ma sospetto che in questo caso Dawkins e Hitchens abbiano tanta voglia di diventare famosi e di incrementare le vendite.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.