La Corte Costituzionale appoggia il software libero

linuxStorica sentenza della Corte Costituzionale: è legittimo favorire il software libero.

Un anno fa il Consiglio della Regione Piemonte approvava la legge n. 9 del 26 marzo 2009, che stabiliva che nella scelta dei programmi si dovessero privilegiare quelli appartenenti alla categoria del software libero e i programmi il cui codice è ispezionabile dal titolare della licenza.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha impugnato questa norma chiedendo alla Corte Costituzionale di dichiararla illegittima.

Con la sentenza del 23 marzo scorso la Corte ha migliorato il testo della legge su alcuni punti ma ha anche stabilito che la preferenza per il software libero è legittima e rispetta il principio della libertà di concorrenza, dato che la libertà del software è un concetto giuridico e non una caratteristica tecnologica.

Una bella botta agli interessi delle grandi multinazionali che producono software.



Commenti

  1. Ummm, la questione è più complessa. La legge regionale dichiava nulle le licenze relative del software libero (art. 1, comma 3) e questa norma è stata fulminata dalla corte. Analogamente, se ho capito bene, la corte dice che le questioni di libera concorrenza non sono di compenza della regione che quindi non può intervenire con norme su questo tema (senza sbracciarsi tanto in favore del software libero, dice solo che il tale ente non deve metterci becco). Magari il risultato attuale è buono, ma mi piacciono poco queste leggi che a una prima lettura sono tutte belle poi, guardando bene ed applicandole, contengono una fregatura colossale.

    Scritto da Bubbo Bubboni, 7 anni, 8 mesi fa


  2. in realtà la legge ha stabilito un principio, quello che una regione può anche avvalersi del software libero senza necessariamente avvalersi di quello in commercio. E\\\’ questo che volevo mettere in risalto, perché dà un indirizzo nuovo alla giurisprudenza.

    Che poi non si sbracci a favore del software libero è ovvio, ma la CC e i TAR sono per loro stessa natura conservatori.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 8 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.