Limes - Il pianeta India: Gandhi dynasty

Limes Pianeta IndiaSe volete finire l’anno in bellezza andate subito a comprare Limes – Pianeta India.

Il motivo è semplice: è un’ottima rivista di geopolitica e a questo numero, dedicato interamente all’India, hanno collaborato grandi firme internazionali.

Più modestamente, troverete anche il mio articolo Gandhi dynasty, sulla famiglia che ha generato tre primi ministri – Jawaharlal Nehru, Indira e Rajiv Gandhi -, e che ha più influenzato la politica non solo dell’India, ma del mondo.

Fu Nehru, infatti, che al tempo della Guerra fredda decise di non allinearsi né con l’Occidente e la NATO, né con l’URSS e i Paesi dell’Est, scegliendo per l’India una terza via di non allineamento e di neutralità, via che hanno percorso in seguito anche i paesi dell’America centrale e meridionale, quelli della Penisola Arabica, l’Africa e il Sudest asiatico. Tutti conoscono poi l’enorme sviluppo che sta avendo l’India a livello economico, uno sviluppo temuto dal gigante confinante, la Cina, e voluto dai politici che si sono avvicendati e dalle multinazionali, che hanno fatto parlare di neo-colonialismo occidentale sul suolo indiano.

  • Gandhi dynasty
  • Il primo ministro Jawaharlal Nehru (1889-1964)
  • Indira Gandhi (1917-1984), Feroze Khan (1912-1960) e il figlio Sanjay (1946-1980): la dinastia cresce
  • Il potere dei Gandhi si allarga a macchia d’olio
  • Una, dieci, cento dinastie
  • Una grande famiglia per la più grande democrazia del mondo, dove le cariche si tramandano per via parentale. Dal padre del primo capo del governo indiano, Jawaharlal Nehru, fino al figlio di Sonia, Rahul Gandhi, una storia di potere, influenza e nepotismo.

    Questo numero di Limes è ricchissimo. Segnalo l’ottimo editoriale di Lucio Caracciolo, Il gigante buono, gli articoli della giornalista Francesca Marino, profonda conoscitrice del paese, Esiste l’India? e Il Gujarat è questione di Modi, l’articolo di Marco Restelli Se dici cinema dici India, quello di Beniamino Natale La fine di Cindia: venti di guerra sul confine indo-cinese e di Raimondo Bultrini, Dove rinascerà il Dalai Lama?

    E poi ancora gli articoli sull’India e l’Oceano Indiano, sul Kashmir, sul Pakistan, sull’Afghanistan, sulla Corea, sulla Bosnia e sulla politica di Barack Obama in Asia (qui i sommari) di Meghnad Desai, K. P. S. Gill, Ajai Sahni, Kanchan Lakshman, Daniela Bezzi, Bhikhu Parekh, Chitvan Gill, Luca Muscarà, S. D. Muni, Paola Tavella, Alberto Bracci Testasecca, Parag Khanna, P. R. Chari, Ezio Ferrante, Vijay Prashad, Nirupama Subramanian e Pervez Hoodbhoy, Ayesha Siddiqa e B. Raman, Praveen Swami, John C. Hulsman, Matteo Tacconi, Marco Ansaldo, Raymond Barre. Ottimi articoli di studiosi e giornalisti che in parte già conoscete e, in parte, spero che impararete presto a conoscere.

    Ringraziandovi per avermi seguito anche quest’anno, auguro a tutti un Buon 2010 e… correte a prendere Limes – Il pianeta India prima che finisca.
    Enjoy!



    Commenti

    1. lo compro, e poi ti scrivo qui le mie impressioni sul tuo articolo

      leggo anche il resto, ma dopo

      buon anno boh

      Scritto da diego, 7 anni, 2 mesi fa


    2. Carissimo Diego, grazie! Magari le tue impressioni dimmele in privato eh, caso mai non ti piacesse.:)

      Un caro augurio di un 2010 bellissimo, allegro, leggibile.:)

      Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 2 mesi fa


    3. Lo farò appena riuscirò a raggiungere un edicola civile ;-) Buon anno tesora, un bacio grande e un abbraccio anche da Fabs! :-***

      Scritto da Mitì, 7 anni, 2 mesi fa


    4. Ciao Mitì, abbracci a entrambi e Buon anno!:)

      Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 2 mesi fa


    5. Come sempre complimenti alla nostra Enrica che sforna qualità a qualità, leggerò avidamente Limes, una delle migliori riviste di geopolitca europee

      Scritto da federico migliorati, 7 anni, 2 mesi fa


    6. Dai Federico che mi fai davvero arrossire ora! Non scherzo. Buon anno mio caro.:)

      Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 2 mesi fa


    7. Peccato che, a parte queste poche eccezioni, gli italiani non perdono occasione di dimostrare la loro mostruosa ignoranza di cose indiane… Ti segnalo l\’editoriale di Sartori (!!!!) sul Corriere della Sera del 20 dicembre, ora ribattuto sulla home del sito per via di un botta e risposta tra Sartori e Boeri. Parlando di integrazione degli islamici, Sartori scrive cose incredibili come queste:

      \"Il caso esemplare è l\’In­dia, dove le armate di Al­lah si affacciarono agli ini­zi del 1500, insediarono l’impero dei Moghul, e per due secoli dominaro­no l’intero Paese. Si avver­ta: gli indiani «indigeni» sono buddisti e quindi pa­ciosi, pacifici; e la maggio­ranza è indù, e cioè poli­teista capace di accoglie­re nel suo pantheon di di­vinità persino un Mao­metto.\"

      Da piangere. Io ho provato a mandare al Corriere una breve sintesi sulla storia dell\’India nel Medioevo, ma affermazioni del genere fanno intravedere abissi impensabili!

      Scritto da Mirko Tavosanis, 7 anni, 2 mesi fa


    8. Mirko sì l'ho letto. Che dire, anche i migliori prendono le cantonate,

      Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 2 mesi fa


    9. ps gli indiani indigeni sono davvero buddhisti. Di duemila anni fa, ma che importa?;)

      "Paciosi" beh, Sartori si perita sull’India ma foise dovrebbe leggere la storia del Tibet.

      Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 2 mesi fa


    10. CONGRATULAZIONI! non solo per il dove (ho sempre adorato Limes, una delle poche riviste ancora interessanti nel mercato e che analizzano sul serio!purtroppo anche l'Internazionale adesso si sta abbassando di livello) ma congratulazioni per il contenuto. Il tuo intervento spicca di qualità e analizza una sfaccettatura davvero interessante…si vede proprio che tu (a differenza di tanti che dicono di conoscere e non sanno neppure dove si trova l'india) ne hai da vendere!!! spero di poter leggere presto ancora altri articoli, ma ti prego: possibilmente in riviste come queste!mi piace molto di più la carta che il computer…lo so, sono ancora romantica perciò preferisco tenere in mano le pagine da leggere piuttosto che guardare uno schermo…

      Scritto da sole, 7 anni, 2 mesi fa


    11. Sole, grazie, questo Limes è bellissimo concordo, ci sono ottimi articoli. Ma la qualità di Limes è ben nota, d’altronde.

      Quanto a me, farò del mio meglio!:)

      Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 2 mesi fa


    12. il mio edicolante dice che non è ancora uscito, qui da noi

      ha rimarcato il "da noi", ed io ho taciuto, era troppo assertivo, non ammatteva repliche

      Scritto da diego, 7 anni, 2 mesi fa


    13. diego, può essere sai? Si trova anche in libreria. Io aspetto la mia copia..:)

      Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 2 mesi fa


    14. finalmente, presso la libreria, ho acquistato la mia copia; 14 euro spesi bene, fra l’altro è presente un ricco repertorio di carte, schemi, tavole, insomma un lavoro anche tipograficamente impegnativo

      da pagina 45 a pagina 53 l’articolo, che riesce in uno spazio breve a condensare anche un intreccio di vicende anche complesse, rendendo però bene l’idea di fondo, cioè una democrazia "dinastica" e "castale", qualcosa che certo sfugge alle categorie mentali strettamente euro-occidentali (anche se però a me vengono in mente ad esempio i kennedy neglii states, ed anche i bush, e direi anche i clinton, per cui forse per qualche aspetto l’india somiglia più agli usa che all’europa); seppur tratteggiati in poco spazio, anche le figure stesse dei protagonisti hanno un certo fascino, se non altro per l’enorme vortice di potere potenza che hanno promanato nei decenni

      certo l’india è abnorme rispetto a chi è abituato a considerare già molto grande la lombardia e a considerare grande una regione piccolissima, se vista in scala indiana, come la liguria

      ho letto, cara boh, e ho chiosato per quel che potevo

      Scritto da diego, 7 anni, 2 mesi fa


    15. grazie tantissimo! Sei davvero gentile, e sai chiosare molto bene (ma questo l'ho visto già con altri libri).

      Scritto da Boh/Orientalia4All, 7 anni, 2 mesi fa


    16. cara boh, mi sono allora cimentato, con questa cosa un pò azzardata per chi ha a cuore la propria faccia… se clicchi sull'url lo vedi

      Scritto da diego, 7 anni, 2 mesi fa


    17. [...] una specie di biografia breve di Gandhi, in cui mettevano in risalto che propugnava e incoraggiava l’uso del charkha, cioè [...]

      Scritto da Gandhi su RAI1 e l’insegnamento ai nostri | Orientalia, 6 anni, 1 mese fa


    18. [...] Gandhi bistrattato. Ma fortunato quel libro! Asia, Cultura, gandhi, gay, giornali, giornalista, [...]

      Scritto da Gandhi e Herman Kallenbach, suo amante | Orientalia, 5 anni, 12 mesi fa


    Comments are closed.


    L'autore del blog

    boh

    Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.