Tempi duri per chi scrive

forbiciSono più di 13.600 i giornalisti della carta stampata licenziati dall’inizio del 2009 negli Stati Uniti. A questo ritmo è probabile che a fine dicembre si supererà il record del 2008, quando furono 16.000 i posti persi nel settore. Notizia dell’ultimissima ora: nuovi tagli al NYTimes, via100 redattori. (Franco Abruzzo)

Qualche giorno fa mi hanno chiesto di scrivere un pezzo di politica estera sull’Asia di 20.000 battute (sì, avete letto bene) per 150 Eu. Prima, sempre per testate importanti, ero pagata la stessa cifra per 2000-4000 battute. Ho accettato, è il mio settore.

Il bello è che per scrivere su quella testata c’è la ressa e lo farebbero anche gratis. Forse questo è il problema, che molti lo farebbero gratis.

Ma, vista la crisi dell’editoria, i direttori e i caporedattori hanno generosamente rinunciato allo stipendio dividendolo per 10? Insomma, questa crisi dell’editoria in Italia chi la paga?



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.