Il Nobel per la pace a Obama: parole parole parole...

Barack ObamaA Barack Obama oggi hanno assegnato il Nobel per la Pace. In effetti, di parole di distensione internazionale ne ha dette tante, niente arimi nucleari a proposito della Corea e dialogo con l’Islam moderato a proposito dell’Afghanistan.

Però, se non erro, di fatto aumenterà il contingente di truppe in Afghanistan.

Come dice The New York Times, di parole tante, di fatti ancora niente, anche se sono passati solo nove mesi da quando si è insediato. Insomma, qual’è il senso di questo Nobel, è un premio di incoraggiamento per il futuro?

Comunque sempre meglio del Nobel al nostro Berlusconi, sia chiaro. Se il prossimo anno non vincerà, voglio vedere se accuserà il comitato per l’assegnazione dei Nobel di essere tutti comunisti (ne sarebbe capacissimo).



Commenti

  1. Non ne ha bisogno. È lapalissiano (anche se forse lui non conosce il significato di questa parola) che sono comunisti: non hanno forse dato già il nobel a Dario Fo?

    Julo d.

    (e non mi dire che il nobel per la pace viene dato da una commissione diversa da quello per la letteratura. Noi lo sappiamo, lui no)

    Scritto da julo d., 4 anni, 6 mesi fa


  2. neanche Dario Fo se lo meritava ma è stato molto furbo a lavorare per anni per averlo. Un giorno scrivo la mia esperienza con Fo, va’ (no, niente teatro sono negata).

    Se davano il Nobel a Perlusconi ripudiavo il mondo, Julo.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  3. E’ una decisione che mi lascia molto perplesso. Di fatto Obama continua a godere di una sorte di luna di miele e questo è uno dei primi esempi di Nobel per la pace dato, come giustamente osservi, alle parole mentre mancano ancora i fatti.

    La candidatura di Berlusconi alla quale stanno lavorando è per il 2010: peraltro quest’anno vi erano un paio di centinaia di candidature per cui potrebbe perdersi nel mucchio :-)

    Scritto da Massimo, 4 anni, 6 mesi fa


  4. sì 2010 ma noi ci prepariamo eh!

    Siamo tutti perplessi, comunque.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  5. Con tutta la stima per Obama e le speranze che ripongo nella sua politica, no: dato adesso, mentre è ancora in carica (dopo soli 9 mesi!) mi sembra una sciocchezza che erode addirittura la credibilità dell'istituzione. Troppo presto. Lui poi ha detto la cosa giusta, ovvero che accoglie il premio come uno sprone all'azione…

    Scritto da Fabio, 4 anni, 6 mesi fa


  6. no comment. Si commenta da sè questo premio.

    Scritto da Stefano / The Catcher, 4 anni, 6 mesi fa


  7. l’aver accantonato lo scudo spaziale mi pare un fatto importante, come anche il tentativo di dialogo con un paese potente e problematico quale l’iran; in generale il suo approccio "multilaterale" alle problematiche mondiali in termini di pace ed ecologia mi sembra rilevante; è vero che spesso sono solo parole ma due riflessioni vanno fatte: sono le parole del presedente degli stati uniti, non le parole di un saccente quanto inutile editorialista, quindi sono "di per sè" un fatto; e, citando il grandissimo filosofo sardo: " le parole sono pietre" insomma pesano;

    certo, si può discutere che è stato un pò anticipato il tempo e che di certo c’erano altre personalità meritevoli, si può discutere che gli usa hanno debiti enormi in mano al capitale cinese e sono quindi condizionati, ma non mi accoderei alla moda del "dagliallobama" di questi giorni

    Scritto da diego, 4 anni, 6 mesi fa


  8. Fabio, infatti è stato anche "imbarazzato", dicono.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  9. Stefano, exactly.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  10. diego, è verissimo quello che dici, ma il Nobel lo hanno sempre assegnato per i risultati conseguiti. Tutto qui.

    E poi sulla politica estera di Obama, sarò una saccente editorialista ma l’ho sempre scritto: sanzioni all’Iraq, ulteriori contingenti in Afghanistan. Non è una politica concreta di pace.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  11. convengo pienamente, sul fatto che abbiamo anticipato, è un fatto indiscutibile

    Scritto da diego, 4 anni, 6 mesi fa


  12. Be', io mi aspettavo qualche considerazione del Premier già da questa sconfitta. Comunque, è chiaro a tutti che è un Nobel al futuro, e dato al futuro, non servono grandi analisi: è della serie "salvaci". Sei bravissima ciao

    Scritto da marcovaldo, 4 anni, 6 mesi fa


  13. Volevo anche dirti che si una delle poche "accademiche" che fanno funzionare bene un blog. A presto

    Scritto da marcovaldo, 4 anni, 6 mesi fa


  14. Grazie Marcovaldo, e grazie di averci detto come pensi, anche perché è come la penso io!:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  15. E' stato dato più per incoraggiamento che per il lavoro non ancora svolto. Ma dato che ha davanti a sè problemi gandissimi, riguardo il mantenimento della pace nel mondo. ai qualisi si assommano quelli ricevuti in eredità, come gli errori finanziari a livello planetario provocatii e tollerati da ambedue le amministrazioni. E' un pò come un forte investimento su di lui. Spero che non sia un premio-trappola. Comunqe a me fa piacere.

    Scritto da q.e., 4 anni, 6 mesi fa


  16. q.e. in effetti, se fosse così, la cosa sarebbe intelligente: è come un premio che si deve meritare. Allora ben venga!

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  17. Siamo tutti perplessi (vedi Enrica sopra). Cos'è? Il titolo della prossima raccolta firme di Repubblica?

    Scritto da Daniele Minotti, 4 anni, 6 mesi fa


  18. Mica ce l'avrai con Repubblica veeero Daniele?

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  19. No, ma sono d'accordo con coloro che pensano che una raccolta di firme al giorno renda l'iniziativa meno incisiva e credibile. Penso lo capiscano tutti che, alla fine e malgrado i temi (condivisibili o meno), la cosa diventi un po' da barzelletta.

    Scritto da Danele Minotti, 4 anni, 6 mesi fa


  20. si è voluto dare un incoraggiamento al Pres. Obama.

    Io, che non credo alle fiabe in politica, son come Totò, aspetto : "voglio vedere ’sto stupido dove vuole arrivare". ;) Conosciamo l’establishment USA: se le innovazioni sono troppo radicali, se non reiscono con l’impeachment, lì il presidente lo falciano a fucilate… non vorrei essere di malaugurio, ma aspettiamo…. I teatrini che gli avevano preparato durante la campagna elettorale, mi facevano venire il voltastomaco. Era come una vetrinetta pubblicitaria con campioni umani della popolazione, qualcosa di molto artefatto ed artificiale, fiere e telenovelas per gonzi! parole appunto come affermi tu, tanto fumo, ma aspettiamo a vedere se arriva -tra un paio d’anni!- anche l’arrosto, prima di affossarlo per la campagna politica. Vediamo cosa riesce a fare e ciò che gli lasceranno fare!

    Scritto da renata, 4 anni, 6 mesi fa


  21. renata, purtroppo è vero sugli USA, infatti la riforma sanitaria (ancora?) non è passata.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  22. Bisogna anche dire ch fare la riforma sanitaria in USA non è una passeggiata, eh… Sai le lobby? Certo, bisognerà vedere se l'ha voluta sparare grossa per prendere voti. Un milione di posti letto? :-)

    Scritto da Daniele Minotti, 4 anni, 6 mesi fa


  23. Infatti è uan cosa rivoluzionaria, completamente fuori della mentalità americana. Non scordarti che già l'aveva proposta (e fallita) Hillary Clinton.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 6 mesi fa


  24. Si tratta del nuovissimo "Nobel preventivo"…

    Scritto da fedeprovenza, 4 anni, 5 mesi fa


  25. mi piacerebbe a me aver venduto i miei libri in modo preventivo..:) o prendere uno stipendio preventivo, e così via.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 4 anni, 5 mesi fa


  26. Di preventivo per ora c'è solo il conto. Spesso salato. Della guerra di Bush

    Scritto da fedeprovenza, 4 anni, 5 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.