La gaffe del Parlamento europeo

religioni del mondo

Una notizia che sta scuotendo gli induisti di tutto il mondo e che non fa che aumentare il rifuto per l’Occidente della frangia fondamentalista.

L’11 maggio a Brussels i presidenti della Commissione europea e del Parlamento hanno invitato i rappresentanti del mondo cristiano, musulmano ed ebraico a discutere il contributo etico al governo economico. I rappresentanti dell’induismo, una religione seguita dal 16% della popolazione mondiale, non sono stati invitati.

In realtà non sono stati invitati neanche i rappresentanti del buddhismo, seguito dal 6% della popolazione mondiale, o del confucianesimo, seguito dal 4%, ma non si sono sentiti così discriminati o, per lo meno, non hanno fatto tanto chiasso. Però non capisco il perché del rifiuto dell’Europa, non avevano più posti a sedere?



Commenti

  1. Forse, essendo in Europa e organizzato dal Parlamento europeo, più che alla diffusione mondiale si dovrebbe guardare a quella europea. Le tre religioni invitate sono quelle maggiormente 'significative' nella realtà europea. Diverso sarebbe il discorso se il tutto fosse stato organizzato da un'organizzazione mondiale. Pace e benedizione Julo d.

    Scritto da Julo d., 8 anni, 5 mesi fa


  2. Julo, penso che in clima di fondamentalismo, con le elezioni indiane appena finite e gli hindutva che si sono rafforzati, si dovrebbe pensare al mondo, non solo all’Europa.

    L’Europa non è isolata ma sta in un contesto geopolitico.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 5 mesi fa


  3. ma le religioni, cara boh, non dovrebbero insegnare tolleranza e atarassico distacco dalle umane beghe? che cosa serve esser buddista o induista se poi ti incazzi se non ti invitano anche a te? è strano come una cosa che dovrebbe insegnare a star calmi e non irritarsi per ogni paroletta storta, come sarebbe la religione, invece diventa sempre motivo di beghe colossali; insomma se induisti e buddisti si arrabbiano, vuol dire che non stanno calmi come la religione insegna, secondo me; valle anche per la religione cattolica, laddove cardinali, monsignori, prelati d'ogni specialità teologica si arrabbiano quando in italia si decide qualcosa senza interpellarli; meno male che un certo Gesù, che di religione se ne intendeva perchè era Dio lui stesso, disse: a cesare quel che è di cesare, a Dio quel che è di Dio; non se ne può più di litigi a base religiosa, siamo nel 2009, ragazzi

    Scritto da diego, 8 anni, 5 mesi fa


  4. Viste le recenti minacce culturali alla teoria dell\’evoluzione, nonchè la diffusione sempre crescente del fenomeno della pirateria (con la conseguente azione antagonista favorevole nella lotta al riscaldamento globale), io avrei invitato anche una delegazione pastafariana.

    Perdona il tono scherzoso su un post serio, ma oggi ho la stupidera :-)

    Scritto da Marco, 8 anni, 5 mesi fa


  5. diego, c’è una bella fetta di fondamentalisti induisti che se l’è presa. E poi è vero che l’induismo è la religione della tolleranza ma è anche vero che gli induisti (cioè gli indiani) sono stati sempre messi da parte. Diciamo che non gli piace moltissimo.

    L’argomento del meeting era la governance economica etica, un argomento che interessa tutti.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 5 mesi fa


  6. i pastfariani? e' un'idea Marco!;)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 5 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.