Fra FaceBook e YouTube metti un missionario

Facebook

Il Vaticano è sbarcato su Youtube ma è arrivato secondo alle Missioni Don Bosco. Infatti, il 5 gennaio ho ricevuto una email con cui mi informavano che stanno facendo una campagna virale sui social network.

Non potevano mancare un video su YouTube e un gruppo su FaceBook. D’altronde, i missionari cristiani e buddhisti sono stati sempre i primi a muoversi nel mondo, insieme ai mercanti, a uscire delle proprie case e a trovare mezzi di diffusione moderni per raggiungere un gran numero di persone. Così si sono adeguati e sfruttano le grandi possibilità di marketing di FaceBook e di YouTube.

Nel 1620 gesuita Antonio de Andrade è stato il primo occidentale ad andare in Tibet; ma è ormai accertato che secoli prima di lui, forse addiritura prima dell’era cristiana, sono stati i buddhisti che hanno percorso le vie del mondo per diffondere il Dharma, la Buona Legge del Buddha.

Ora è passato qualche millennio e i missionari non partono più a piedi per andare sul Tetto del Mondo ma usano FaceBook e Youtube. Con tanto di Slideshare.

Salve,

mi chiamo XXX e sto aiutando l’associazione Missioni Don Bosco nella loro nuova campagna online che quest’anno si basa su 3 video nella quale un esperto di origami trasforma una banconota di 10 euro in un letto, casa o banco. I 3 video sono:

il letto
la casa
il banco

Il messaggio che si vuole mandare è quello di un gesto piccolo ma allo stesso modo grande per tante persone bisognose.

Quest’anno si è deciso inoltre di mettere il concetto virale al centro della campagna; è quindi possibile donare un proprio video da un proprio profilo youtube. Le info e la spiegazione sono all’interno del gruppo facebook mentre la spiegazione grafica è qui.

Ti chiediamo di aiutarci invitando i vostri amici al gruppo facebook, un articolo al riguardo sul blog e perchè no, donare un tuo video, affinchè il messaggio raggiunga più persone possibile.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.