Berlusconi l'ha fatto di nuovo!

Obama è bello, giovane e pure abbronzato e penso che [il presidente della Federazione Russa Dmitry Medvedev] non dovrebbe avere problemi ad avere rapporti con lui (video del Corriere).

Ha detto Berlusconi nel corso della conferenza stampa al termine del bilaterale Russia-Italia al Cremlino. E il New York Times commenta:

L’ha fatto di nuovo.

Al che Veltroni dichiara:

le parole di Berlusconi danneggiano seriamente l’immagine e la dignità del nostro paese sulla scena internazionale.

E gli chiede di scusarsi ufficialmente.
Ma Berlusconi ribatte:

Davvero ci sono persone che non capiscono che era una cosa carina da dire? Se scendono in campo gli imbecilli siamo fregati. Dio ci salvi dagli imbecilli.Come si fa a prendere un grande complimento come una cosa negativa? Ma che vadano a…!

Fine della patetica sceneggiata.

Ha commentato The Guardian che fra le tante congratulazioni arrivate ieri a Obama due si sono distinte: quelle di Berlusconi e quelle del presidente dell’Iran Mahmoud Ahmadinejad, che ha detto “Spero che preferirà davvero la giustizia e l’interesse pubblico a quello delle richieste, che non finiscono mai, di una minoranza egoista, e colga l’opportunità di servire la gente in modo che venga ricordato con molta stima”.

Titolo dell’articolo:

Thanks, but no thanks

Che può essere tradotto come “Grazie, ti ringrazio ma no”.

Penso che la sceneggiatura di basso livello dei nostri politici la dica lunga sullo standard morale, etico e di buon gusto imperante nel nostro paese (perché ricordo che Berlusconi è stato eletto dalla maggioranza del nostro paese). E di come siamo guardati all’estero.

Proprio ieri mattina ho parlato di Berlusconi, non volendo, con due persone.
Il primo è il proprietario di un negozio di utensili per la casa di viale Premuda. Brianzolo, un po’ rozzo ma gentile, lavora col padre milanese doc che parla solo ed esclusivamente in milanese (con lui ho imparato a sorridere quando uno parla senza capirci niente, che poi mi è stato utile in diverse occasioni all’università). Mi ha detto, riferendosi alla nostra economia e Berlusconi:

I prezzi salgono e non ci posso fare niente. Io ci ho creduto e l’ho votato ma con lui l’Italia va sempre peggio e mi pento. Chi sa che combinerà adesso.

L’altro con cui ho parlato di Berlusconi è un mio ex collega a Harvard, un professore molto acuto e molto attento a tutte le cose del mondo, benché si occupi di filologia vedica.

Eravamo in Skype e sentivo gracchiare. Pensavo alla linea disturbata, invece era lui che ridacchiava dicendo, prima cosa della telefonata:

Ora chi sa che dirà il vostro Berlusconi di Obama. Non penso proprio che gli vada giù che debba piegare la testa davanti a un nero.

Il primo pensiero che ho avuto stamattina quando ho sentito le notizie su Berlusconi è stato: gli afro-americani in USA sono spesso vendicativi con i bianchi, e con buone ragioni. Spero solo che Obama non faccia pagare Berlusconi per quello che ha detto, perché stavolta la pagherebbe l’Italia intera.

Il pensiero è stato certo irrazionale e Obama non farà così, non fa così un presidente (spero). Ma l’assurdo è: ci pensate che uno debba temere quello che fa il proprio presidente del Consiglio anche all’estero? Non basta la vergogna per quello che dice?



Commenti

  1. La vedo un po' diversamente su plurimi aspetti, ma e' una cosa molto complessa, che va ben al di la' di battute buone o cattive. Soltanto un'indicazione: dove e' scritto che avrebbe mandato i commentatori a… ? Ieri Repubblica titolava cosi', ora, mi sembra, hanno cambiato.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  2. Ho messo i link a tutti gli articoli, l\’ho ripreso da lì, ed è stato detto in ben due giornali radio. Il NYT riporta testualmente, per esempio: \"Are there really people who don’t understand it was a cute thing to say?” he said, according to Corriere. Adding: “God save us from imbeciles. How can you take such a great compliment negatively?”

    E c\’è una pletora di quotidiani che riporta le sue parole.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  3. Sorry, ho visto poi. Mi piacerebbe vedere il video.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  4. De nada. Ho messo il link.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  5. E di come siamo guardati all'estero…. Io abito in UK e mi informo quasi unicamente tramite giornali e telgiornali britannici. La verita' e' che all'estero Berlusconi ce lo invidiano, carismatico e forte. Quando c'era Prodi non e' che ci facevamo proprio bella figura.

    Scritto da Martin, 8 anni, 4 mesi fa


  6. Martin, sarà vero quello che dici, non dubito, ma credo che sia la tua percezione perché i giornali dicono cose un po’ diverse.

    Forse la gente comune la pensa diversamente, ma come facciamo a saperlo?

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  7. @Enrica Dicevo quello del *andate a…*. Non sono ad opinare quello che dici, pero' mi fido sempre meno della stampa.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  8. beh chissa' se per una volta il caro Berlusca impari cosa significhi davvero l'umilta' ed il vero lavoro, il sudore della fronte invece che la facilita' dei soldi…gli americani sono spesso eccessivi ma certi valori quali l'integrita' ed il sano lavoro, la fatica, noi italiani nn sappiamo davvero nemmeno cosa significano!!!se dovesse ricevere qlk batosta beh…e' vero pagherebbe l'italia ma se l'italia imparasse a fare scelte con coscenza forse alle prossime elezioni ci penserebbe un po' di + prima di mettere la prima crocetta!!!

    Scritto da sole, 8 anni, 4 mesi fa


  9. @sole Mah… Sicuramente Berlusconi ha milioni di difetti, ma non mi sembra che sia una *schiena dritta*, un lavativo.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  10. Uno ci spera che Berlusconi prima o poi si ponga un freno. Invece così facendo dimostra menefreghismo nei confronti del paese, compreso nei confronti di chi lo ha votato, che è la maggioranza poi. Se questa è la nostra rappresentanza, e lo è, siamo davvero messi male. Già non è che all'estero ci guardino con troppo rispetto…se ci mettiamo anche questa. Con tanto che poi alcune testate sono andate a riprendere anche la cosa del Kapò, come a dire che non si dimenticano certe cose. E questo è ancora più umiliante

    Scritto da paz83, 8 anni, 4 mesi fa


  11. Ma io non vedo tutto questo problema. Ho letto che qulcuno pensa sia una battuta anbigua. Io penso che tante persone non hanno il senso dell'umorismo o, e forse e' questo il caso, usano qualsiasi scusa per attaccare Berlusconi perche' non riescono a trovare altri motivi per farlo. Un uomo che e' presidente non puo' essere cosi scemo di dire frasi razziste di fronte all'intero mondo. Se Obama e' scuro, e' la verita', e' nato cosi' e non c'e' motivo di ignorarlo. Dire che e' abbronzato e' solo un modo per dire che e' nero. Non e' un modo disprezzante e inoltre il contesto in cui e' stato detto. Penso sia impossibile che Berlusconi dica una simile cosa 20-30 anni fa. Ma oggi giorno le persone sono abbastanza mature (purtroppo non tutti) e lui ha dato fiducia nell'intelligenza delle persone a capirlo. Quindi dove sta il problema? La stampa come sempre deve trovare cose interessanti per sprecare piu' alberi e per inserire piu' pubblicita' sui propri siti.

    Scritto da Martin, 8 anni, 4 mesi fa


  12. Daniele, io non c'ero e quindi riporto quello che hanno scritto tanti, ma proprio tanti giornalisti della stampa, e anche della radio.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  13. paz83 è quello il brutto: la figura la facciamo tutti. E ti assicuro che in USA, per esempio, ridono di noi, e non da ora: sin dai tempi di Cicciolina deputato, altro scandalo.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  14. Martin, un rappresentante del paese un dovrebbe esporsi così, ed esporre tutto il paese al pubblico ludibrio.

    Quello che dice non deve essere interpretato e lasciato all’intelligenza delle persone: deve essere chiaro ed inequivocabile.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  15. sole, bentornata!:)

    Beh Berlusconi lavora, e sodo: bisogna vedere come e per chi. Non penso abbia mai lavorato come forse intendi tu, ma certo ha faticato. Sai quante ruote ha unto, a cominciare da Craxi?

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  16. @Erica Si', si', tranquilla ;-) Nulla contro di te, ma e' anche vero che, spesso, la stampa si riprende ad libitum… Sul resto, non mi sento distantissimo dalla posizione di Martin. Che piaccia o no, che vi sembri una conclusione ingenua, poco meditata, un po' incosciente, o - peggio - filo-razzista e in malafede. E' vero che una *battuta* di quel genere puo' essere ben piu' deflagrante, ad esempio, di uno *sporco negro*. Ma… non e' questione di termini, bensi' di atteggiamenti e di contesto. Provo a fare l'avvocato e perdonatemi la deformazione professionale. E' fatto obiettivo che i canoni estetici siano, per Berlusconi, un valore. E tra questi c'e' l'abbronzatura (ne e' conferma quella perenne del Silvio). Se contestualizziamo bene (vedendo il video con attenzione), non penso si possa conludere che ci fosse dietro del razzismo (piu' o meno striciante). Almeno: io non mi sentirei offeso se un nero mi dicesse che son bravo, bello e anche pallido. Ovvio che, poi, le persone del mio *colore* non sono mai state, in linea di massima, oggetto di razzismo e che, dunque, non posso comprendere appieno cosa significhi essere cosi' disprezzati. Sulle reazioni internazionali, ognuno ha diritto di dire quello che vuole anche se, sempre, occorerebbe vedere il contesto. E non so in quanti l'abbiano fatto. Chiaro che, come italiano, non sono felice di quelle reazioni, ma, proprio in quanto italiano, mi sento di proporre, non per comodita', la tesi che ho esposto.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  17. 1) Daniele, se si sa che una certa espressione o un aggettivo offendono la sensibilità di un’intera razza, non si usano.

    2) Non si fanno mai battute o notazioni sul colore della pelle, il sesso o la razza, perché questi elementi dovrebbero essere irrilevanti in questo contesto (e lui non è il tassista che mi ha accompagnato ieri, è il presidente del Consiglio!)

    3) Se poi Berlusconi non sa questo, e l’ha detto in assoluta buona fede, posso solo dire che sarebbe meglio che andasse a vivere un po’ all’estero per adeguarsi a degli standard di buona educazione internazionali, visto che tutto il mondo ha notato e criticato quello che ha detto.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  18. 1) Di per se', non penso sia offensiva a meno che non sia assolutamente offensivo parlare del colore della pelle altrui (francamente, lo troverei assurdo, se mi permetti). Non ha detto, pur *amabilmente*, *sporgo negro* o epsressioni inequivoche del genere. 2) Non sono d'accordo sul caso concreto, anche se ho capito perfettamente cosa intendi. 3) Nel tuo caso, allora, non avremmo alternative: e' scemo oppure e' un razzista che ha la sfacciataggine di dirlo cosi' apertamente. Io, personalmente, penso nessuno dei due proprio perche', di per se', l'espressione non era ingiuriosa.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  19. Sì, fare un remark sulle capacità di qualcuno basato sul colore della pelle è assolutamente offensivo.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  20. Berlusconi sostiene che è stata una carineria, un complimento. Ebbene, i complimenti si possono e talvolta si devono ripetere. Ripetesse sorridendo, a reti unificate, che Obama è "giovane, bello e pure abbronzato". Però attenzione, soprattutto all'estero non la digerirebbero. Perchè si accorgono di ciò che è ovvio, vale a dire che la battuta - Berlusconi volente o nolente - di fatto evoca l'idea della superiorità della razza bianca su quelle di colore, evoca cioè un idea razzista e sprezzante e la associa a Barak Obama, assume quindi il significato di manifestazione di disprezzo nei confronti del Presidente degli Stati Uniti di America. La prima volta spero possa essere derubricata a gaffe involontaria, nonostante Berlusconi insista con la carineria e dia degli imbecilli ai giornalisti di mezzo mondo, facendo una figura pietosa. La seconda dimostrerebbe la sua effettiva volontà di offendere gli U.S.A. e farebbe nascere un incidente diplomatico molto serio.

    Scritto da Alessandro, 8 anni, 4 mesi fa


  21. da conoscenti al MAE ho saputo che in effetti gli USA sono un po' freddini al momento. La cosa non è stata gradita.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  22. caro orientali..finiamola con questo politicamente corretto e con cosa dicono di noi gli stranieri. Dobbiamo capire che gli stranieri..americani in testa..sono degli ipocriti..sono super razzisti con i neri e anche con gli italiani e adottano il politicamente corretto…la battuta di berlusconi è infelice ma non offensiva..i media americani trattano noi italiani anche peggio accomunandoci ai mafiosi continuamente e lo stesso fanno gli stranieri..senza capire che ci feriscono..noi senza orgoglio ci fanno fare di tutto…la verità è solo una:viviamo in un mondo di ipocriti che leccano i piedi agli africani e alle minoranze in genere mentre di noi italiani si può dire sempre peste e corna…Gli stranieri? pensassero alle loro disastrose banche….ciao ciao…

    Scritto da libertà per gli italiani, 8 anni, 4 mesi fa


  23. verissimo quasi tutto quello che dici, ma sinceramente il fatto che gli altri siano razzisti non implica che il nostro presidente del Consiglio dica certe cose e ci faccia fare certe figure.

    Voglio dire, io penso a quello che faccio io e a comportarmi bene io, non è che mi comporto bene solo se gli altri si comportano bene.

    Ciao e buona serata!

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  24. @enrica #19 Berlusconi non ha fatto alcun remark sulle capacita' collegate al colore. Al limite, per dirla tutta, l'ha fatto in senso positivo.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  25. E mi sembra che i commentatori stranieri abbiano soltanto sentito parlare di un Obama *suntanned*. Che e' una versione parziale (non so quanto volontariamente), dunque non proponibile per un commento.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  26. Comunque, posso concordare con *liberta' per gli italiani*: infelice, inopportuna, ecc., ma non razzista.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  27. daniele il contesto era che essendo giovane, bello e di colore, sicuramente non avrebbe avuto alcuna difficoltà ad andarci d\\\'accordo. Che diamine c\\\'entra con le capacità o il carattere? Assolutamente nulla.

    Scritto da Boh/Orientalia4All, 8 anni, 4 mesi fa


  28. ciao enrica, il post, lo condivido in pieno, quello che mi ha sconvolto e' stato leggere alcuni dei commenti che ti sono stati lasciati. sembra proprio che la gente si stia abituando a tutto questo, e' inquietante. diamine…ma quale senso dell'umorismo ti permettere di mancare di rispetto alle persone? scusate, e' che proprio questa cosa…

    Scritto da nonsisamai, 8 anni, 4 mesi fa


  29. Pur essendo contento di essere italiano, faccio fatica a pensare che i paesi stranieri siano popolati da ipocriti e il nostro da stinchi di santo, mentre sono costretto a risconoscere che la mafia sia un brutto nostro fenomeno. Ma ciò che mi stupisce, e raccomanderei di rifletterci, è che tanti non vogliono capire che un conto sono le cose che si suppone possano venire dette o pensate, un conto sono le affermazioni fatte con nettezza in sede ufficiale. Quando si dice che in politica le parole pesano come pietre non si fa retorica, si dice una cosa vera: la politica è una cosa seria (perchè gestisce interessi immensi), la politica è fatta di parole (dialogo), ergo in politica le parole vengono prese seriamente. Molto seriamente. Ergo, nella migliore delle ipotesi il nostro Presidente del Consiglio (sic) ha fatto la figura dello sciocco (sic). Non rimane che prenderne atto: la leggerezza di Berlusconi è inquietante (e pericolosa).

    Scritto da Alessandro, 8 anni, 4 mesi fa


  30. nonsisamai, il punto è che ho solo lettori intelligenti, modestia a parte, ma che spesso e volentieri la pensano diversamente da me. E lo dicono: e questo è un bene, vuol dire che questo è un posto democratico e si sentono liberi di dirlo!

    E poi, sai che noia se tutti la pensassimo nello stesso modo.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  31. ps anche se in tema di diritti umani, sinceramente, vorrei che tutti la pensassimo nello stesso modo! O quasi.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  32. Alessandro, concordo in pieno: "la politica è una cosa seria (perchè gestisce interessi immensi), la politica è fatta di parole (dialogo), ergo in politica le parole vengono prese seriamente". In pieno.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  33. @Enrica 32 Scusami, ma non e' che se penso che quella non fosse una espressione razzista allora la penso diversamente da te sui diritti umani, eh… Perdonami, ma sei tu, allora, che qui rimarchi differenze (peraltro inesistenti).

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  34. Parleremmo per ore, e non servirebbe.
    Penso che la distinzione sia: sei all’estero, ti puoi permettere di dire certe cose? No. Ti devi adeguare a regole e sensibilità altrui. In Italia purtroppo sì, all’estero no.

    E se lo fai, come minimo ti prendi gli sberleffi di mezzo mondo mediatico e Obama che ha ringraziato Berlusconi (in veste ufficiale, quindi l’Italia) per ultimo delle congratulazioni che gli sono state fatte. E questo è quello che ci meritiamo, grazie a lui.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  35. Enrica, anche Zapatero se l'e' filato tra gli ultimi…

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  36. Prima di noi però. Noi ultimi.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  37. E pensi sincermemnte che sia un fatto rilevante e che, comunque, sia colpa di Berlusconi?

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  38. Molti dei nostri politici non distinguono tra il ruolo privato di uomini e il ruolo pubblico istituzionale di rappresentanti di tutti i cittadini italiani né il contesto in cui si esprimono. Se in una conversazione informale l’uomo può esprimere opinioni personali e più libere nella forma e nel contenuto, invece il rappresentante dovrebbe ricordarsi che in sede ufficiale le stesse opinioni assumono valore di dichiarazioni.

    Scritto da skip, 8 anni, 4 mesi fa


  39. skip, specie se dice una cosa del capo di uno stato, e in quello stato quella cosa non si dice, né in pubblico né in privato! E’ considerata una cosa molto grave, ti assicuro.

    ciao skip:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  40. Non approvate che la questione razziale sta aggravando nettamente nella MODERNA societa DEMOCRATICA italiana?

    Scritto da Liu zb, 8 anni, 4 mesi fa


  41. Liu, non infierire, dai!:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  42. Torniamo al punto: - che la *battuta* (definiamola cosi', per convenzione) puo' essere inopportuna, informale, non diplomatica, ecc.; ma non *razzista*, secondo me (cosi' e' stata proposta in un primo momento, ma leggo gia' chi si defila); - che chi non e' allineato alla tesi sottesa al post (sul valore diplomattico dell'espressione, non sul vero valore) e' chiaramente definito come non condividente certe posizioni sui diritti umani (che e', chiaramente, una stupidaggine perche' qui non si parla di diritto umani - che se non fosse mediamente intelligente potrebbe anche incavolarsi per certi giudizi bislacchi e talebani). Francamente, molti mi sembrano piu' interessati a dare contro a questo o a quello che a parlare realmente e realisticamente di diritti umani, razzismo e altri temi ben piu' importanti, ben diversi dalle supide questioni di odio politico (che, di per se', non discuto, anche se mi fa non poco sorridere).

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  43. Salve a tutti. Sottoscrivo e concordo quanto ha già scritto Daniele.

    Nella mia, per quanto piccola e comune esistenza, ho già avuto modo in un paio di occasioni di rendermi conto quanto l’informazione non sia totalmente attendibile. Ho provato sulla mia pelle la manipolazione delle verità solo per "fare notizia"… E se è successo per piccoli fatti di poco conto, penso che in una realtà più importante questo effetto possa solo essere amplificato. Se a questo "fare notizia" dei giornali e della televisione ci sommiamo anche chi vuole avere un motivo in più per odiare visceralmente la persona del nostro premier… Allora il risultato è quello che abbiamo avuto sotto gli occhi.

    Io personalmente sarò in buona fede. Sarà che tra tutti i mali della nostra politica corrotta, che pensa da ormai troppo tempo a ingrassare mentre il paese va sempre peggio, considero Berlusconi uno dei "mali minori" (anzi, ad essere sincero per certi versi devo dire che ammiro la sua figura e il suo operato… Il che NON significa che l’approvo al 100%, intendiamoci). Non so…
    Però tutto questo rumore mi sembra esagerato.

    E poi… In questa battaglia sociale che si sta svolgendo in questi anni nel cuore stesso del paese, nella sua anima, contro xenofobia e razzismo… Non è che stiamo esagerando con le nostre fobie razziste e, magari senza volervo, stiamo vivendo in funzione di esse? Deve esserci il rispetto. Deve esserci la consapevolezza che il valore di una persona non è correlato al colore della sua pelle. Ma se un uomo di colore mi chiamasse "pallido" in tono ironico, non credo proprio che me la prenderei a male. E forse, se detto in un certo modo, neppure un uomo di colore ha di che offendersi se viene definito "abbronzato".
    …O anche essere in grado di distinguere i colori della pelle delle persone è una forma di razzismo?

    E… Cosa significa che l’Italia è stata negli ultimi posti dei ringraziamenti da parte di Obama? Questo deve per forza andare a spiegare un qualcosa… O a far presagire qualcos’altro? Non era una classifica. E anche se lo fosse stata? Non facciamo come i bambini, dai. Anche se Obama si fosse dimenticato dell’Italia nei ringraziamenti, io avrei continuato la mia vita ugualmente.
    E quando la prossima estate Berlusconi magari inviterà Obama nella sua residenza in Sardegna… E diventeranno "amiconi" (almeno agli occhi dei mass media, e quindi ai nostri)… Avremmo da lamentarci per che cosa, a quel punto?

    Saluti a tutti.
    Grazie Enrica per lo spunto di riflessione e di dialogo… E complimenti per il tuo blog! :-)

    Scritto da deste, 8 anni, 4 mesi fa


  44. @deste Sei un sporco razzista ;-)

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  45. Ciao deste, innanzi tutto grazie a te che sei così carino da leggere e da partecipare a questo dialogo.

    Mi permetto di rilevare, fra i tanti, solo un punto. Tu hai scritto:
    "Ma se un uomo di colore mi chiamasse "pallido" in tono ironico, non credo proprio che me la prenderei a male. E forse, se detto in un certo modo, neppure un uomo di colore ha di che offendersi se viene definito "abbronzato"."

    Il punto è che per millenni l’uomo pallido ha ridotto in schiavitù o "colonizzato" l’uomo abbronzato. Ben altro significato e peso quindi ha l’appellativo abbronzato.
    Il paragone non regge proprio.

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  46. @Enrica La verita' pare che sia che alla battuta razzista non crede nessuno. Inopportuna, svergognata, non diplomatica, ecc. ne parliamo, anche volentieri, ma razzista no. Perche', poi, dovremmo anche dire, come suggerisci tu, che Obama ha chiamato Berlusconi per ultimo per ripicchetta cretina e adolescenziale. E, allora, che Obama e'? Quello che avresti voluto votare tu? E l'avresti votato per queste pochezze?

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  47. E' curioso affermare che la battuta sia stata inopportuna, svergognata, non diplomatica e insieme non razzista. Quale sarebbe il problema se la battuta non puzzasse lontano un miglio di razzismo? Se Berlusconi si fosse limitato a dire - mettiamo - che Obama è giovane, alto e bello avrebbe fatto magra figura perchè di tante considerazioni possibili gli sarebbero venute in mente le più frivole e di basso livello intellettuale; avrebbe fatto venir voglia di scuotere la testa ma certo non avrebbe lasciato di stucco le diplomazie di tutto il mondo: nel dare dell' "abbronzato" ad una persona di colore c'è un inequivocabile richiamo alla tematica razzista, a meno che non si viva fuori dalla realtà o che si faccia finta di non capire. Quindi - e più lo si nega più si lascia spazio alla dimensione subdola della battuta, più ci si fa prendere in giro - le parole di Berlusconi sono inequivocabilmente razziste, anche se il loro razzismo grazie a Dio si è stemperato nella complessiva scioccaggine e leggerezza della affermazione. Qui vorrei sottolineare che trattasi del modo di esprimersi, quindi di pensare, del Presidente del Consiglio della Repubblica Italiana; e che converebbe farsi un'idea dell'importanza di tale incarico istituzionale e del potere che da esso deriva, tanto per dirne una di quanti milioni di euro vengono spostati con una Legge Finanziaria.

    Scritto da Alessandro, 8 anni, 4 mesi fa


  48. Chi fa finta di non capire forse ha i suoi interessi. E poi, dai, che importa, Berlusconi in fondo ha solo voluto scherzare. Che sarà mai! :(

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  49. @Enrica Mi spiace, non ho interessi. E mi spiace, per te, che tu lo pensi.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  50. Perché, tu fai finta di non capire? :D

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  51. Mi sembrava rivolto a me.

    Scritto da Daniele Minotti, 8 anni, 4 mesi fa


  52. Se si libera un posto posso "fare finta di non capire"? Magari così martirizzato acquisisco la nobiltà d'animo necessaria a percepire in profondità il pensiero non-razzista di Carla Bruni sul discorso di Berlusconi… :) .:.

    Scritto da hermansji, 8 anni, 4 mesi fa


  53. hermansji, ti metto anche un po' di cenere sul capo se vuoi!

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  54. Si però deve essere in tinta con i miei capelli brizzolati eh eh ;) Altrimenti non vale eh eh ;) .:.

    Scritto da hermansji, 8 anni, 4 mesi fa


  55. ok stessa tonalità!

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  56. e grande berlusca

    Scritto da Beppe, 8 anni, 4 mesi fa


  57. Beppe, il solito: quanto a figuracce internazionali non lo batte nessuno!

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


  58. Ho letto con molto interesse questo blog che non conoscevo. Mi sento di fare i complimenti all'Avvocato Daniele Minotti. Ora che l'ho scoperto non mancherò di seguirlo. Naturalmente seguirò anche questo blog. Ma l'Avvocato ha proprio tutta la mia stima e incondizionata fiducia. Non mi pronuncio invece su chi è intervenuto. Ho fatto una accurata ricerca telefonando anche a chi di dovere è ho scoperto che quel "chi" non ha nessuno titolo anzi se la cosa si sapesse dovrebbe dare molte spiegazioni alle autorità. Questo tipo di atteggiamenti gravissimi si commenta da solo. Tutti abbiamo letto e ci siamo fatti le nostre idee, non serve la censura. E' sufficiente leggere bene. Quindi grande l'Avvocato, viva internet, grande Berlusconi abbasso Obama!!

    Scritto da Giacomo, 8 anni, 4 mesi fa


  59. Giacomo, grazie di averci fatto sapere quello che pensi. Ciao!

    Scritto da Boh/orientalia4all, 8 anni, 4 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.