Noi romantiche donne di Internet

man and womanPrima, facendo la panzanella (chi vuole la mia ricetta lo dica), sentivo un giornalista che commentava a proposito della “nuova” moda di offrire alla ragazza delle romantiche serenate notturne.

Diceva: “E’ una cosa molto romantica, anche se adesso le donne usano Internet“.

E chi l’ha detto che noi donne di Internet non siamo romantiche? Nel 1995-1996 io abitavo ancora negli USA e lui a Milano. Così stava quasi tutta la notte alzato e mi scriveva cose romanticissime. Per me invece era giorno e correvo da una parte all’altra del dipartimento per controllare la posta sul computer.

La sera, quando il direttore se ne era andato, il dipartimento cambiava volto: al posto della musica classica indiana, che di solito aleggiava soffusa in tutte le stanze, mettevo le tre cassette di musica ska e raggae che lui mi aveva mandato. Spesso ballavo da sola.

Poi lui ha stampato tutte le nostre lettere e ne sono venuti fuori tre librini stupendi, rilegati con una bella copertina di tela verde con stampigliato un angelo. Incredibile ma vero! Yes he can.:)

(Peccato che una volta che ci siamo messi a vivere insieme l’abitudine di dirmi le cose da una stanza all’altra via computer per lui non sia finita, ma questa è un’altra storia…)



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.