Berlusconi dichiara: "Sono disposto a morire... non ho nessuna ambizione politica"

BerlusconiIl povero Berlusconi ci fa preoccupare un po’ tutti quanti. Infatti ha presentato un esposto al ministro della Giustizia in cui segnala “un’emergenza democratica” in merito all’inchiesta per corruzione.

Se da una parte sono sempre più stupita di come gira il mondo dei mainstream media, perché certe cose le immaginavo solo fra i blogger, allo stesso tempo chiedo a tutti che quest’anno si mandi una lettera a Babbo Natale con una preghierina per Berlusconi.

Io sono preoccupata e sono certa che lo siete tutti voi di buon cuore. Infatti l’ex premier avrebbe dichiarato durante un incontro con i giovani del circolo di Marcello Dell’Utri:

Sento che in questo momento in Italia non sono fungibile, quindi finché sarà necessario, finché non ci sarà qualcuno a cui passare il testimone, resterò qui per il mio Paese, disposto anche a morire. Non ho nessuna ambizione politica, tutto quello che faccio è per senso di responsabilità con il mio Paese…

Ho molta paura che questo accada. Ho molta paura che d’un colpo solo, magari investiti da un camionista pazzo rimasto senza benzina, se ne vada lui, o anche Prodi, la Moratti, Mastella, Storace o pure Sgarbi. E qualcun altro (si accettano nomi da raccomandare).

Chiedo a tutti quindi, insieme alla letterina, una preghierina per Berlusconi e pure gli altri, perché Chi comanda di lassù questa volta ci ascolti. Non vorrei che lui, oppure Prodi, la Moratti, Mastella, Storace o Sgarbi, ci privassero dell’occasione e del piacere di scrivere così tanto (male) su di loro.

Ho letto un po’ di aspri post in giro, chi molto lungo e chi molto corto, o anche cortissimo, e assai me ne dolgo.

Ma quello che aspetto davvero è di leggere qualche commento di un fine giornalista che ora scrive per The Guardian Unlimited, John Hooper, prima spesso anche su The Hindu e altre testate, ed è specializzato sulla nostra politica — e Berlusconi in particolare.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.