Il giornalismo addormentato

Sapete la notizia del saccheggio e della distruzione, in Iraq, dei siti archeologici mesopotamici dei Sumeri e dei Babilonesi, che ho dato nel post di ieri mattina (o, meglio, ieri notte — perché era l’alba)?
Spiritual seeds mi ha segnalato che La Stampa ne parla stamattina.

Ma non erano i giornali che dovevano dare le notizie estere in anteprima? I blog non fanno solo chiacchiericcio?

Confrontate il mio titolo, “La morte della storia o l’altra faccia della guerra“, col titolo de La stampa, “L’altra guerra in Iraq: ci rubano la storia“. Sono potenti e meravigliose coincidenze linguistiche, non credete? Dare un titolo doppio semanticamente e morfologicamente simile!

Ogni tanto mi chiedo, specie per quello che riguarda le notizie dall’Asia e quelle culturali: noi, i giornali, che ce li compriamo più a fare? Anche i blog dei giornali, che li apriamo a fare?
La maggior parte dei blogger sta in flirt permanente con i giornalisti che hanno un blog, sperando nell’articoletto su carta stampata, nella citazione o, almeno, nel link.

Per carità, la carta stampata è sempre carta stampata e per i concorsi, per esempio, ancora ha il suo valore. Anche se, in realtà, quando nei concorsi universitari italiani decidono che devi vincere un concorso lo vinci comunque, anche con un solo articolo minore apparso su di una pubblicazione a carattere nazionale o locale, e vinci un posto di professore di prima fascia, cioè ordinario; se decidono che non devi vincere puoi avere centinaia di pubblicazioni nelle migliori riviste scientifiche internazionali, essere citato nei migliori libri, aver pubblicato libri originali e di estrema difficoltà e valore scientifico ma non vincerai neanche il posto di lavavetri dei cessi dell’università — quindi, anche sul valore delle pubblicazioni cartacee nei concorsi, è tutto molto, molto relativo. I parametri per vincere un concorso universitario in Italia non sono certo i titoli scientifici, l’esperienza, la capacità di insegnare bene e delle prove concorsuali ben fatte.

Ora anche nel diritto la carta stampata è stata equiparata al “mezzo informatico” ma mi rendo conto, con rammarico, che sta diventando sempre più obsoleta e che molti giornalisti, troppi, ne sanno meno di noi, gente comune, su temi specifici. Né si informano all’istante, non sono più all’avanguardia. E scopiazzano i blog.

Sarebbe bello fare una lista degli articoli su temi specifici venuti molto dopo i post e sarebbe bello pubblicarla sui blog e sui giornali, con copia al presidente dell’Ordine dei Giornalisti, così vede come stanno davvero le cose e, magari, i suoi protetti si svegliano un po’.



Commenti

  1. C'è anche un'altra possibilità: che Boh abbia un'infiltrato alla Stampa:)

    Scritto da donMo, 6 anni, 7 mesi fa


  2. "The Vanishing Newspaper": the last reader will recycle the last newspaper in 2040 … o forse un po' prima ;-)

    Scritto da paolo, 6 anni, 7 mesi fa


  3. ma no donMo, hanno pubblicato dopo! Sono loro che si sono infiltrati su Internet…:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  4. paolo, mi sa un po' prima……..:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  5. Boh, per quanto riguarda la proposta nell'ultima parte del tuo post: e se facessimo un wiki? Io ci sto.

    Scritto da donMo, 6 anni, 7 mesi fa


  6. ahahah! Dai, facciamolo!:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  7. questi non stanno al passo con i tempi !!

    Scritto da stefigno, 6 anni, 7 mesi fa


  8. stefigno, eheheh! proprio vero..:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  9. Visto che ormai, giornalisti che vadano sul campo a cercare le notizie non ce n'è più e si accontentano di vederle su internet e riportarle… sai mai che il tuo post sia stato una manna per quelli de la Stampa ;-)

    Scritto da chit, 6 anni, 7 mesi fa


  10. Già, viene il sospetto anche a me… ;)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  11. "La maggior parte dei blogger sta in flirt permanente con i giornalisti che hanno un blog, sperando nell’articoletto su carta stampata, nella citazione o, almeno, nel link."

    Uhmm… io sono in minoranza … propendo per il flirt "secco" (non mi interessa l’articolo, nemmeno il link) "voglio solo la femmina giornalista che si nasconde in te"…
    .:.

    Scritto da hermansji, 6 anni, 7 mesi fa


  12. Complimenti, sei un'ottima scrittrice.

    Scritto da Riccardo, 6 anni, 7 mesi fa


  13. ahahah hermansji!:) Di giornaliste vere e assai piacenti ce ne sono. E poi sfiziose, sexy, con quella certa aria di importanza e di str… che piace tanto all’italico maschio!:)

    Non ti sarà difficile trovare la blogger che aspira con tutti i mezzi al giornalismo e la giornalista vera, desiderose di farsi impalmare.
    (piccola nota: è bello il tuo studio legale a Roma?:))

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  14. Riccardo: Boh blushes…:)

    Ma io non faccio la scrittrice! Però grazie, grazie davvero.
    Dovrei cambiare lavoro? Dici che mi darebbe da mangiare??

    ciao amico mio:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  15. Beh, scrittore è chi scrive, tu scrivi quindi sei una scrittrice. Aggiungo che, come ti dicevo un’altra volta, dai il meglio di te quando sei indignata, quindi potresti essere la nostra *indignata speciale*!

    (Buona, vero? Ma come mi vengono:)?)

    Scritto da donMo, 6 anni, 7 mesi fa


  16. grazie donMo, spero di non saper essere solo indignata!:) però in effetti mi indigno spesso, e mi stupisco spesso (anche delle cose belle). Ho l'animo fanciullo…:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  17. Anch'io ho spesso questi due stati d'animo, speriamo di conservarli a lungo (specie il secondo).

    Scritto da donMo, 6 anni, 7 mesi fa


  18. Credo anch'io che il giornalismo sia addormentato o addomesticato, non saprei dire cosa di più… Ciao

    Scritto da Giulia, 6 anni, 7 mesi fa


  19. donMo:)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  20. Giulia, spesso entrambi, ma come in tutti i lavori, mi pare. ciao :)

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


  21. Qualche anno fa l'addetto stampa di un Comune qui vicino firmò mezzo giornalino/bollettino del Comune con pezzi suoi. Siccome un mio amico lo conosceva come emerito idiota, gli venne un dubbio e andò a controllare: tutti i suoi pezzi erano stati copiati da internet!!! C'erano perfino gli stessi errori di ortografia!!! - Comunque accade tutti i giorni che i quotidiani e, peggio ancora, i siti dei quotidiani scopiazzino i blog senza nemmeno avere la cortesia di citare la fonte! Ormai, altro che giornalismo di ricerca o di inchiesta, c'è solo un metodo che imperversa nelle redazioni: il metodo Google!!!

    Scritto da Orazio, 6 anni, 7 mesi fa


  22. Orazio, ahah il metodo Google…:) Lo constato anche io, hai proprio ragione..

    Scritto da Boh/orientalia4all, 6 anni, 7 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.